Teatro Il Piccolo (Forlì): ecco la stagione di Teatro per le Scuole 2016/2017

0
483
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl Teatro Il Piccolo di Forlì, il primo e più importante centro di produzione, programmazione e promozione di attività teatrali per la gioventù di tutta la Romagna, è pronto ad aprire il sipario sulla ricca Stagione di Teatro per le Scuole 2016/2017, composta da ben 11 spettacoli (per 25 repliche) che partirà mercoledì 30 novembre e si protrarrà fino alla primavera del 2017, per gli studenti dai 3 ai 14 anni della città!

Una programmazione imponente e importante che permetterà di offrire numerosi spunti di approfondimento e affrontare e spaziare tra diverse e fondamentali tematiche didattiche ed educative quali, a titolo di esempio: il valore fondamentale dell’amicizia e della collaborazione, il superamento della difficoltà della parola (pensando ai tanti bambini stranieri presenti nelle classi), l’andare oltre le apparenze per guardare al cuore delle persone, la diversità come arricchimento di vita, il lavoro di squadra, l’educazione alimentare. La Stagione prevede anche uno spettacolo in lingua inglese, destinato agli studenti delle scuole secondarie di primo grado.

Il Centro di Produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri, compagnia leader del teatro per ragazzi italiano, sarà presente in cartellone con diverse sue produzioni, tra nuove e storiche. È dal 1982, infatti, che la compagnia ha eletto Il Piccolo come propria residenza artistica, ideando, costruendo, provando e debuttando con le proprie produzioni, “testandone” i risultati sul giovane pubblico romagnolo prima di portare i suoi spettacoli nei più importanti Teatri d’Europa e nei più prestigiosi Festival internazionali.

Ad inaugurare la rassegna sarà proprio una nuovissima produzione di Accademia Perduta portata in scena dalla giovane compagnia Madame Rebiné: Un eroe sul sofà, spettacolo recentemente presentato nella prestigiosa cornice del Festival “Segni New Generations” di Mantova che porta in scena con ironia acrobatica, clownerie, arti circensi e di strada.

Seguiranno Dentro di me di Cà Luogo d’Arte, uno spettacolo in cui il corpo umano appare come un cosmo in miniatura e il viaggio di conoscenza all’interno di questo cosmo un viaggio nella poesia e nella magia del teatro di figure, e Sotto la neve, pièce di Marcello Chiarenza che illustra con allegria il naturale alternarsi del caldo e del freddo nel ciclo naturale delle stagioni.

Andrea Lugli, sublime narratore della compagnia Il Baule Volante, presenterà poi L’acciarino magico, spettacolo ispirato all’omonima fiaba di Hans Christian Andersen. Un’altra nuova produzione di Accademia Perduta sarà Valentina e i giganti, uno spettacolo di Sandro Mabellini realizzato in occasione del centenario della nascita di Roald Dahl che affronta l’importante tema dell’importanza del lavoro di squadra contro i prepotenti. Il superamento del proprio interesse in funzione del benessere comune sarà poi la tematica affrontata da La gallinella rossa, uno spettacolo scritto e interpretato da Danilo Conti della compagnia Tanti Cosi Progetti.

Ispirato alla celebre e tradizionale fiaba Il pifferaio magico, trascritta anche dai Fratelli Grimm, Un topo… due topi… tre topi… Un treno per Hamelin è uno spettacolo magico e divertente diretto da Claudio Casadio che conduce il pubblico ad una riflessione profonda sull’importanza dell’onestà di chi governa un paese. La compagnia Teatro delle Briciole presenterà poi Rosso Cappuccetto, rilettura della celeberrima fiaba, seguita da Robert McNeer, regista e interprete di Superman & Me, spettacolo rappresentato in inglese e italiano incentrato sull’importanza del credere in se stessi e nei propri sogni.

Gli ultimi due spettacoli in programma saranno La Regina della neve di Cà Luogo d’Arte, ispirato a una delle più conosciute fiabe di Andersen attraverso il quale sarà indagato “il viaggio” di crescita di ogni bambino dal mondo protetto dell’infanzia a quello più autonomo dell’adolescenza, e Zuppa di sasso della compagnia Tanti Cosi Progetti che, prendendo spunto da un’antica novella popolare della tradizione orale, affronta temi quali l’importanza della collaborazione e della condivisione e quello di una più consapevole educazione alimentare.

————–

Il calendario dettagliato del cartellone è consultabile sul sito accademiaperduta.it

Le rappresentazioni avranno inizio alle ore 9,30.

Il prezzo del biglietto è di € 4,50

Info e prenotazioni telefoniche: 0543/64300

LEAVE A REPLY