Antonio Pappano e Janine Jansen in concerto

Dal 15 al 17 dicembre all'Auditorium Parco della Musica (Sala Santa Cecilia), Roma

0
417
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoOrchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Antonio Pappano direttore

Janine Jansen violino

Ravel Miroirs

Bernstein Serenade, after Plato’s Symposium

Sibelius Sinfonia n. 7

Ravel La Valse

.———-

Dopo il successo dell’incisione DECCA del Concerto per violino e orchestra op. 77 di Brahms e il Concerto per violino e orchestra n. 1 di Bartók, Antonio Pappano e la violinista Janine Jansen si incontrano sul palcoscenico di Santa Cecilia per un nuovo appuntamento con il pubblico romano in compagnia dell’Orchestra ceciliana (Sala Santa Cecilia giovedì 15 dicembre ore 19.30 – venerdì 16 ore 20,30 – sabato 17 ore 18).

Il programma si apre con uno sguardo sulle suggestioni del Novecento, attraverso la ricercata espressività di Une barque sur l’ocean e Alborada del Gracioso dai Miroirs per pianoforte di Ravel, trascritti per orchestra dallo stesso autore.

Intensa, seducente, dalle sfumature jazz, la Serenade after Plato’s Symposium eseguita da Janine Jansen sul suo Stradivari “Rivaz-Baron Gutmann” del 1707 fu composta da Leonard Bernstein, uno dei direttori d’orchestra più amati del XX secolo e Presidente Onorario dell’Accademia di Santa Cecilia dal 1983 al 1990. La Serenata è ispirata al Simposio, l’opera di Platone in cui alcuni intellettuali ateniesi vengono invitati a esprimere il loro parere sull’amore. Peraltro, la composizione ebbe la sua prima esecuzione proprio in Italia: fu diretta a Venezia nel 1954 dallo stesso Bernstein sul podio della Israel Philharmonic Orchestra con Isaac Stern al violino.

Pura poesia con  la Sinfonia n. 7 di Jan Sibelius, l’unico compositore finlandese  ad avere avuto risonanza internazionale; la sua musica evoca i suggestivi paesaggi nordici e gli antichi canti della tradizione popolare.

Chiude il concerto La valse di Ravel, unica composizione sinfonica – insieme al Boléro – composta da Ravel nel dopoguerra e per la quale il compositore adegua uno stile del passato, ovvero quello del valzer viennese, al proprio linguaggio compositivo. “Componendo La valse non pensavo né a una danza di morte né a una lotta tra la vita e la morte. È un’estasi danzante, vorticosa, quasi delirante, un turbine sempre più appassionato” (Maurice Ravel).

I concerti saranno registrati da Rai Radio Tre per successivi passaggi e trasmesso su Rai 5 il 29 dicembre alle 21.15

Con una grande reputazione internazionale, la violinista Janine Jansen lavora regolarmente con le orchestre più importanti del mondo, tra cui la Royal Concertgebouw Orchestra, Berliner Philharmoniker e la New York Philharmonic. È stata “Featured Artist” ai BBC Proms del 2014, con un’esibizione alla celebre “Last Night of the Proms”.

Janine ritorna anche alla San Francisco Symphony (Michael Tilson Thomas), Orchestre de Paris (Paavo Järvi), Royal Stockholm (Sakari Oramo) e Rotterdam Philharmonic (Valery Gergiev). Con la Royal Concertgebouw Orchestra ha suonato diretta da Andres Orozco-Estrada e da Vladimir Jurowski la prima mondiale del Concerto per violino di Michel van der Aa; si esibisce anche con Andrew Litton e l’Orchestra Filarmonica di Bergen.

Janine ha intrapreso una serie di tour europei, tra cui concerti con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e Sir Antonio Pappano e la London Symphony Orchestra e Daniel Harding. La sua celebre interpretazione delle Quattro Stagioni di Vivaldi l’ha portata in tour con l’Amsterdam Sinfonietta; dirige la Chamber Orchestra of Europe in concerti in Germania, Francia e Paesi Bassi. Ha suonato in recital con il pianista Itamar Golan, nei Paesi Bassi e negli Stati Uniti. Janine cura l’International Chamber Music Festival di Utrecht, che si svolge nel mese di giugno ogni anno.

Particolarmente distintasi per il successo di vendite nelle classifiche di musica digitale, Janine registra in esclusiva per Decca Classics. L’ultimo disco contiene il Concerto per violino n. 1 di Bartók con la London Symphony Orchestra e il Concerto di Brahms con l’orchestra di Santa Cecilia entrambe dirette da Pappano. Le passate registrazioni includono un album di concerti e sonate di Bach, il Concerto per violino n. 2 di Prokofiev con la London Philharmonic Orchestra e Jurowski, Beethoven e Britten con Paavo Järvi, Mendelssohn e Bruch con Riccardo Chailly, e Tchaikovsky con Daniel Harding. Janine ha anche pubblicato dischi di musica da camera, tra cui il Quintetto per archi di Schubert e Verklärte Nacht di Schönberg.

Janine Jansen ha vinto numerosi premi, tra cui quattro Edison Klassiek Awards, tre premi ECHO Klassik, il Preis der Deutschen Schallplattenkritik, NDR Musikpreis e, più recentemente, il Premio Concertgebouw. Ha vinto la VSCD Klassieke Muziekprijs e il Royal Philharmonic Society Award.

Janine ha studiato con Coosje Wijzenbeek, Philipp Hirschhorn e Boris Belkin.

——–

Stagione Sinfonica

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

giovedì 15 dicembre ore 19.30 – venerdì 16 ore 20,30 – sabato 17 ore 18

——-

Biglietti da 19 a 52 Euro

I biglietti possono essere acquistati anche presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

——-

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

LEAVE A REPLY