Avi Avital in concerto

Il 21 dicembre, ore 20.30, al Teatro Dal Verme, Milano

0
365
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDopo una tournée che ha toccato Australia, Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania, la star internazionale del mandolino Avi Avital approderà in Italia, a Milano, mercoledì 21 dicembre.
Il musicista israeliano, insieme al Consort dell’Orchestra Barocca di Venezia, suonerà al Teatro Dal Verme (Via San Giovanni sul Muro 2) il Concerto di Natale a sostegno di Opera San Francesco per i Poveri.

La serata avrà inizio alle 20.30 e proporrà un programma musicale d’eccezione percorrendo le pagine più amate del Settecento, italiano e non solo. Protagoniste della serata saranno alcune tra le melodie più apprezzate di Vivaldi e Bach, come l’Estro Armonico e la Sinfonia in do maggiore per archi e basso continuo, ma anche le calde atmosfere del Natale evocate dai concerti grossi di Corelli, Fatto per la Notte di Natale, e Manfredini, Pastorale per il Santissimo Natale.

L’evento, inoltre, secondo la tradizione dei concerti promossi ogni anno da OSF in occasione delle Feste, vedrà l’esecuzione dell’Ouverture da Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini in una trascrizione appositamente realizzata per l’ensemble barocco.

Il mandolino è più di uno strumento musicale per Avi Avital, è il mezzo con il quale incanta continenti, attraversa epoche e culture. Non conta quale autore stia esplorando, Avital si spinge sempre oltre il limite delle possibilità sonore. Nel suo sforzo di ampliare gli spazi interpretativi del mandolino, instancabile, fonde tradizione e modernità. I puristi di Bach e Vivaldi, come gli esperti del mandolino, rimangono stupiti ascoltando i suoi lavori. Il suo approccio è sempre inedito e anticonformista: ispirato, sanguigno, personale.

Il concerto benefico promosso da OSF, inserito all’interno della stagione 2016/17 di Serate Musicali, offrirà quindi al pubblico l’opportunità di trascorrere una serata all’insegna della grande musica classica e, al tempo stesso, di sostenere Opera San Francesco nel suo quotidiano e concreto impegno al fianco dei poveri: OSF distribuisce gratuitamente oltre 2.500 pasti al giorno e ogni anno offre oltre 66 mila docce, più di 12.700 cambi d’abito e oltre 33.500 visite mediche presso il suo poliambulatorio.

——-

Biglietti da 11 a 60 euro – esclusa prevendita

Per informazioni e prenotazioni:

Aragorn 02465467467, da lunedì a venerdì – ore 10/13 e 14/17 biglietteria@aragorn.it

Altre prevendite: www.ticketone.it; www.vivaticket.it

——-

Opera San Francesco per i Poveri Onlus

Marina Nava

relazioniesterne@operasanfrancesco.it

Tel. 02 77 12 24 00 – Cell 338 68 58 828

In collaborazione con

Segreteria artistica – Galleria Buenos Aires 7, 20124 Milano

Tel. 02 29408039 ufficiostampa@seratemusicali.it

——-

Programma

A. Corelli (1653, Fusignano – 1713 Roma) – Concerto grosso in sol minore, op. 6, n. 8, Fatto per la notte di Natale per 2 violini, violoncello e archi

A. Vivaldi (1678, Venezia – 1741, Vienna)Sinfonia in do maggiore per archi e basso continuo, RV 114

Concerto per mandolino, archi e basso continuo in sol maggiore, da L’Estro armonico, op. 3 n. 12, RV 310 (originariamente per violino)

J.S. Bach (1685, Eisenach – 1750, Lipsia) – Concerto in sol minore per mandolino archi e basso continuo, BWV 1056 (originariamente per violino)

F. Manfredini (1684, Pistoia – 1762 Pistoia) – Concerto Grosso in do maggiore, op. 3 n. 12 “Pastorale per il Santissimo Natale”

E. Barbella (1718 Napoli, – 1777 Napoli) – Concerto in re maggiore per mandolino e archi

J.S. Bach – Concerto in la minore per mandolino, archi e basso continuo, BWV 1041 (originariamente per violino)

G. Rossini (Pesaro, 1792 – Parigi, 1868) Ouverture da Il Barbiere di Siviglia, arrangiamento di Denis Feletto

——-

Opera San Francesco per i Poveri – Fondata nel 1959 dai Frati Cappuccini di Viale Piave a Milano, offre ai poveri assistenza gratuita e accoglienza. Oltre a soddisfare bisogni primari e reali di persone in grave difficoltà dà loro ascolto e protezione. Nel corso del 2015 ha distribuito gratuitamente 794.458 pasti (più di 2.000 al giorno), ha offerto 66.015 docce, 12.767 cambi d’abito, ha effettuato oltre 33.598 visite mediche, sia di base che specialistiche, presso il suo poliambulatorio e ha accolto ben 25.247 persone nella sua rete di servizi. Opera San Francesco si regge unicamente sulle donazioni di privati e aziende e sul prezioso supporto di 795 volontari.

Avi Avital – Nato nel 1978 a Be’er Sheva, in Israele, ha iniziato a studiare il mandolino all’età di 8 anni. Si è diplomato alla Jerusalem Music Academy e al Conservatorio Pollini di Padova, dove ha studiato il repertorio originale per mandolino con Ugo Orlandi. Lodato dal New York Times per il suo “modo di suonare pieno di sensibilità” e per la “sbalorditiva agilità”, è stato il primo mandolinista ad avere una Grammy nomination per la categoria “Best Instrumental Soloist” (2010) per il suo disco con il Concerto per Mandolino di Avner Dorman (Metropolis Ensemble/Andrew Cyr). Ha suonato in sale di grande prestigio come la Carnegie Hall e il Lincoln Center a New York, la Sala della Filarmonica a Berlino, il KKL a Lucerna, la Sala della Città Proibita a Pechino e la Wigmore Hall a Londra. Ha vinto numerosi concorsi e premi, tra i quali l’Echo Prize in Germania per la registrazione del 2008 con il David Orlowsky Trio e il Concorso Aviv (2007). Gli scorsi mesi lo hanno visto impegnato in concerti con l’Orchestre National de Montpellier, la Taiwan National Symphony Orchestra, la Potsdam Kammerakademie , la Philharmonischer Kammerorchester Berlin, e in tournée con la Brandenburg Orchestra in Australia e con la Geneva Chamber Orchestra in Europe , con cui ha suonato anche al Theatre du Châtelet a Parigi e al King’s Place di Londra.

Orchestra Barocca di Venezia – Internazionalmente nota come Venice Baroque Orchestra, è nata quindici anni fa dall’incontro tra il Direttore Andrea Marcon e l’ensemble Accademia di San Rocco, i cui componenti ricoprono da allora il ruolo di prime parti dell’orchestra. Negli anni sono stati selezionati musicisti attivi i nel campo della musica antica e specializzati nell’esecuzione su strumenti originali. Nell’attività dell’orchestra viene dato ampio spazio al repertorio italiano del ‘700, in particolare alla scuola veneta, e alla riscoperta del patrimonio operistico barocco. Sempre diretta da Andrea Marcon l’Orchestra Barocca di Venezia ha tenuto concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Giappone in alcune tra le più prestigiose sedi concertistiche. In esclusiva per l’etichetta Sony Classical per alcuni anni l’Orchestra Barocca di Venezia ha registrato numerosi CD con il violinista Giuliano Carmignola e con il mezzo soprano Angelika Kirchschlager, ottenendo diversi riconoscimenti internazionali. Dal 2004 registra in esclusiva per Deutsche Grammophon con Carmignola e altri solisti.

LEAVE A REPLY