Festival di Nuova Consonanza: incontro con Ennio Morricone e concerto con sue musiche

Il 6 dicembre al Macro, Roma

0
412
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSarà Ennio Morricone il protagonista dell’appuntamento dal titolo “Maestri di Maestri” che il 53° Festival di Nuova Consonanza gli dedica al MACRO di via Nizza martedì 6 dicembre. Da sempre legato a Nuova Consonanza di cui è socio fin dagli inizi e con la quale ha sperimentato la produzione della sua “musica assoluta”, fra i componenti dell’ormai leggendario Gruppo di Improvvisazione Nuova Consonanza, Morricone sarà presente all’incontro con il pubblico (ore 19.30, lo coordina Marcello Filotei insieme a Lucio Gregoretti presidente di Nuova Consonanza) che precede il concerto delle ore 21. Un’occasione per il pubblico di entrare in contatto con un musicista divenuto leggendario, 88 anni compiuti lo scorso 10 novembre, e alle spalle settant’anni di attività compositiva di cui cinquanta nel mondo del cinema, e di raccontare un anno, il 2016, scandito da nuovi successi, tra cui un Golden Globe e un Premio Oscar conquistati con la colonna sonora del film The Hateful Eight di Tarantino. E a chi pensa sia intenzionato a fermarsi, il Maestro risponde con queste parole, tratte dalla sua autobiografia Inseguendo quel suono. La mia musica, la mia vita edito nel 2016 da Mondadori, di cui si parlerà anche durante l’incontro: «Questa lunga esplorazione, questa lunga riflessione a questo punto della mia vita è stata importante e persino necessaria. Entrare in contatto con i ricordi non significa solamente malinconia di qualcosa che sfugge via come il tempo, ma anche guardare avanti, capire che ci sono ancora, e chissà quanto ancora può succedere».

A seguire il concerto delle ore 21 in cui due musicisti fra i principali interpreti delle sue musiche, la pianista Gilda Buttà e il violoncellista Luca Pincini, insieme al Coro Goffredo Petrassi diretto da Stefano Cucci e all’Ensemble Roma Sinfonietta diretto da Gabriele Bonolis, con la voce recitante di Mariano Rigillo, e il soprano Antonella Marotta eseguono diversi pezzi della sua produzione a partire dagli anni ’70, fra cui per coro Tre scioperi (1975-88) su sonetti di Pier Paolo Pasolini, accanto a Se questo è un uomo (2001) per soprano, voce recitante, violino solista e archi su testo di Primo Levi. Il concerto sarà aperto dalla rara esecuzione di Tre cori sacri di Petrassi, che di Morricone è stato fondamentale insegnante, ereditandone la tenacia per l’onestà intellettuale nella scrittura, in quel mettere costantemente il materiale musicale in relazione alla “cultura e al mondo morale” che rientrano negli orizzonti della coscienza di un artista.

Il 53° Festival di Nuova Consonanza è realizzato con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Spettacolo e Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali, della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili, con il contributo di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, in collaborazione con la SIAE, ed è inserito nell’edizione 2016 dei Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città: “Roma, una Cultura Capitale”. Il Festival inoltre ha il sostegno dell’INPS- Fondo Assistenza e Previdenza per i pittori e scultori, musicisti, scrittori e autori drammatici. Le iniziative al MACRO sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali.

———-

Biglietti: intero 15 euro. Ridotto 12 e 10 euro (www.liveticket.it)

Info: www.nuovaconsonanza.it, promozione@nuovaconsonanza.it, tel. 06 3700323

———-

Martedì 6 dicembre MACRO via Nizza

MAESTRI DI MAESTRI

ore 19:30 incontro con il compositore Ennio Morricone

ore 21:00 concerto

Goffredo Petrassi (1904-2003) Tre cori sacri (1980-83) per coro misto a cappella

Ennio Morricone (1928) Quinto studio per il pianoforte (“Catalogo”) (2000)

Rag in frantumi (1986) per pianoforte

Riflessi nn. 1 e 2 (1989-90) per violoncello solo

Come un’onda (2005) per violoncello solo

Echi (1988) per coro femminile e violoncello

Tre scioperi (n. 3) (1975-88) Per tre cori femminili

a tre voci a cappella su testi di Pier Paolo Pasolini

Se questo è un uomo (2001) per voce recitante

e archi su testo di Primo Levi

Mariano Rigillo voce recitante
Antonella Marotta soprano
Gilda Buttà pianoforte
Luca Pincini violoncello
Marco Serino violino

Ensemble Roma Sinfonietta

Gabriele Bonolis direttore

Coro Goffredo Petrassi

Stefano Cucci direttore

LEAVE A REPLY