I Legnanesi in “I Colombo… Viaggiatori!”

Dal 4 gennaioal 19 febbraio al Teatro Nazionale CheBanca!, Milano

0
757
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotocon ANTONIO PROVASIO, ENRICO DALCERI, LUIGI CAMPISI

Testi Felice Musazzi, Antonio Provasio – Musiche Arnaldo Ciato, Enrico Dalceri

Coreografie Sofia Fusco – Direttore Artistico Sandra Musazzi – Direttore di Produzione Enrico Barlocco

Una produzione CHI.TE.MA.

Regia Antonio Provasio

———

Sono numeri da capogiro quelli de I Legnanesi, una realtà storica del panorama teatrale non solo lombardo, che nella stagione 2015/2016 hanno toccato 31 teatri, con più di 100 repliche e oltre 105.000 spettatori (ogni anno gli spettacoli de I Legnanesi sono tra i 10 più visti nel nostro Paese), di cui 50.000 solo a Milano, dove a grande richiesta torneranno in scena al Teatro Nazionale CheBanca! dal 4 gennaio 2017 con il nuovo spettacolo “I Colombo… Viaggiatori!”.

Come sempre, la famiglia Colombo ci porterà con la sua semplicità attraverso situazioni grottesche ed imprevedibili per farci ridere, riflettere e tornare col pensiero alla quotidianità che si viveva un tempo nei cortili – dove il vicino è così vicino che… praticamente vive con te! – ma che in qualche modo si vive, in maniera diversa, anche oggi, con uno spettacolo pieno di ritmo, risate e tradizione.

Una famiglia davvero unica, quella della Teresa, della Mabilia e del Giovanni che fa sorridere ripensando ai tempi che furono… e riflettere sui tempi di oggi, con quella vìs comica che li contraddistingue e li rende così amati dagli spettatori, affezionati o al loro “primo appuntamento” con I LEGNANESI.

I Colombo, nella stagione 2016/2017, con il nuovo spettacolo diventano “viaggiatori” e, con le valigie piene di risate, attraverseranno l’oceano su una nave da crociera. Cosa li spingerà ad andare dall’altra parte del mondo?

Nonostante le difficoltà economiche e i problemi quotidiani che li attanagliano, infatti, Teresa, Mabilia e Giovanni con grande generosità hanno adottato a distanza un bambino brasiliano.

Negli anni, il ragazzo – grazie alle donazioni de I Colombo – è cresciuto con una buona educazione ed istruzione e la curiosità di conoscere i genitori e “sorellina” adottivi è tale da portare Paolo Roberto Josè Amarildo Santos Do Nascimiento (detto Gegè) a raggiungerli a sorpresa, preceduto da una misteriosa

raccomandata, per una vacanza di qualche settimana in Italia. Ma trasferirsi nel nostro Bel Paese è davvero una prospettiva migliore del paese da cui proviene Gegè?

L’accoglienza della famiglia Colombo, insieme a tutti gli abitanti del mitico cortile, sarà davvero in perfetto stile “Legnanesi”: affettuosa, coinvolgente e molto, molto divertente, tanto da spingere Gegè ad invitare Teresa, Mabilia e Giovanni in Brasile per festeggiare il Carnevale, solo dopo aver rivelato loro un segreto che lascerà tutti a bocca aperta! Pronti a partire su una nave da crociera, ecco dunque uno degli scintillanti quadri musicali di Mabilia, che porterà nel mondo il Varietà.

Come nella tradizione dei Legnanesi, non può mancare un finale di primo tempo travolgente, coloratissimo e piena di musica… naturalmente a ritmo di samba, definito dal pubblico al debutto della stagione “strabiliante, uno dei numeri più belli di sempre”!

Il secondo tempo si apre con piume, paillettes e Mabilia (diventata soubrette sulla nave da crociera), che regala insieme ai boys una frizzante interpretazione del successo degli anni ’60 “Dimmi perché”. Le avventure per la famiglia Colombo non finiscono qui: anche il viaggio di ritorno, con Teresa, Giovanni e Pinetta in versione vacanziera, riserverà risate e tante sorprese: sul ponte 13, fra gran galà e vernissage con alcuni tra i più celebri capolavori della pittura, i Colombo si troveranno alle prese con le abitudini dell’alta società, mentre Mabilia sarà impegnata a intrattenere gli ospiti.

Ecco che Teresa, nel siparietto finale, sulla via del ritorno a casa, lancia un messaggio agli spettatori: viaggiare e aprirsi a nuovi orizzonti è importante, ma senza dimenticare le molteplici e inimitabili bellezze della nostra splendida Italia.

Come da tradizione, passerella finale in smoking sotto un cielo stellato: a ogni replica I Legnanesi regalano al loro pubblico tante risate, ma anche tante emozioni, quando i 20 artisti in scena si mostrano senza “maschera” insieme a Antonio Provasio, Enrico Dalceri e Luigi Campisi.

Fuori dalla Lombardia lo spettacolo verrà “italianizzato” rispettando comunque la tradizione, la storia e la Cultura Lombarda.

Un trio collaudatissimo, quello composto da Antonio Provasio (Teresa), Enrico Dalceri (Mabilia) e Luigi Campisi (Giovanni), che con talento e una capacità unica di tenere gli spettatori incollati alle poltrone, regalano risate senza sosta portando in scena quelle che ormai sono vere e proprie “maschere”.

Teresa è la tipica donna di cortile, sempre presente, che rispecchia i “povercrist”, alle prese ogni giorno con rivalità di ringhiera, i torti sul lavoro o tra vicini, le difficoltà economiche e le preoccupazioni per la figlia quarantenne ancora da mantenere. Mabilia, la figlia zitella, incarna il cliché di un certo mondo femminile di massa, dove l’apparenza è l’unica cosa importante, sempre al di sopra delle sue possibilità, che sogna di emergere e di diventare una soubrette. Unico uomo del cortile, Giovanni è un personaggio di poche parole, capace di restare in scena senza aprire bocca, giocando solo sulla mimica facciale e sulla camminata incerta tipica di chi ha alzato troppo il gomito.

Una formula vincente per uno spettacolo tutto al maschile (insieme alla famiglia Colombo sul palcoscenico ad animare il mitico “cortile” troveremo anche altri personaggi della tradizione), con un ritmo serratissimo di battute, fino all’applauditissimo ed emozionante finale.

Dal 1949 interpreti della tradizione teatrale italiana, gli spettacoli de I LEGNANESI sono un tuffo nel passato per ricordare (o riscoprire) la cultura popolare e raccontare, nello stesso tempo, storie di tutti i giorni attraverso una comicità pulita, dedicata alla gente comune, nel singolare “italiandialetto”, un mix di italiano e dialetto lombardo che ne costituisce una delle cifre più caratteristiche. Riconosciuti tra le principali e più conosciute compagnie dialettali d’Italia e d’Europa, oggi la Compagnia porta in scena le storie, i costumi e le tradizioni lombarde ma è ampiamente apprezzata anche fuori dalla Lombardia, grazie a un intervento di modernizzazione dei testi originali e alla scelta di temi universali (la famiglia, il lavoro, la crisi economica, i rapporti di vicinato), con riferimenti sempre attuali al costume e alla politica nazionale.

——–

Dal 4 GENNAIO AL 19 FEBBRAIO 2017

Il calendario dettagliato delle rappresentazioni è disponibile su

www.ticketone.it – www.teatronazionale.it

——–

BIGLIETTI (prezzi prevendita inclusa)

SETTORE

MAR – MER – GIO

ore 20.30

VEN

ore 20.30

SAB ore 15.30 e 20.30

DOM ore 15.30

POLTRONISSIMA VIP

43,00

54,00

59,00

Poltronissima VIP RIDOTTO*

32,50

40,50

44,00

POLTRONISSIMA

37,50

43,00

49,00

Poltronissima RIDOTTO*

28,00

32,50

37,00

POLTRONA

32,00

37,50

43,00

Poltrona RIDOTTO*

24,00

28,00

3250

GALLERIA

26,00

32,00

37,50

Galleria RIDOTTO*

19,50

24,00

28,00

Galleria Under 25**

11,50

VISIBILITÀ RIDOTTA

22,00

26,00

32,00

Visibilità ridotta RIDOTTO*

16,50

19,50

24,00

*Ridotto Bambini Under 14, sconto 25%

** Under 25 (dai 14 ai 25 anni)

——–

GRUPPI di almeno 10 persone: sconto del 15% circa

Ufficio gruppi

Tel. 02 00640835 – 02 00640859

Fax 02 00620789

E-mail b2b@stage-entertainment.it

——–

Teatro Nazionale CheBanca!

Via G. Rota, 1 (ex Piazza Piemonte)

MILANO

——–

INFOLINE E PRENOTAZIONI

tel. 02 00640888

dal mercoledì al sabato dalle 15 alle 18

www.teatronazionale.it – www.ticketone.it

——–

ORARIO BIGLIETTERIA

dal martedì alla domenica dalle 14 alle 19

LEAVE A REPLY