L’altro volto del teatro (13° edizione)

Dall8 al 10 dicembre a Monserrato (CA)

0
347
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAi blocchi di partenza  a Monserrato L’altro volto del teatro”. Domani (giovedì 8 dicembre) al MoMoTI  (in via 31 marzo 1943) prende il via la tredicesima edizione del cartellone per adulti ideato da Is Mascareddas: un variegato programma di spettacoli, cinema, letture e mostre lungo tre serate con inizio alle 20.30 fino a sabato (10 dicembre).

Il compito di aprire la mini rassegna – domani (giovedì 8 dicembre) – è affidato al burattinaio di Parma Patrizio Dall’Argine, in scena, affiancato da Veronica Ambrosini, con le teste di legno dello spettacolo “Werther”. Il progetto, coprodotto da Teatro Medico Ipnotico e Teatro Caverna di Damiano Grasselli, che firma le sonorizzazioni della pièce, consiste nell’adattamento per burattini del Werther di Johann Wolfgang Goethe. Tradendo la struttura del romanzo epistolare, la vicenda è collocata nei nostri giorni, con un lavoro sulla predestinazione ed uno studio sulla natura dei sentimenti, sentimenti assoluti che non permettono vie di fuga.

In serata taglio del nastro per la mostra di fotografia “Luce oltre la baracca”, trentadue scatti di  Maria Giulia Piras sul lavoro creativo di Is Mascareddas nel loro laboratorio. Chiari e scuri si muovono con i burattinai. La fotografia è il ponte che conduce oltre la baracca, dove la passione guida le mani fino a che l’immagine e l’immaginario si fondono in un’unica luce.

L’indomani (venerdì 9 dicembre) spazio ad un’action painting di e con Ting Yun Kuo: una performance di tredici minuti realizzata dall’artista di Taipei , formatasi  in teatro cinese a Taiwan, a Bruxelles alla scuola Parts, e oggi con base a Berlino. A seguire una selezione di corti animati.

Nella serata conclusiva – sabato (10 dicembre) – in scena due narratrici: la prima è Maggie S.Lorelli che, con accompagnamento musicale di Livio Solinas,  propone il racconto “Gente da triage”. Alias di Margherita Sussarellu Maggie S.Lorelli è docente di pianoforte al liceo classico, musicale e coreutico Azuni di Sassari. Alla passione per la musica affianca quella per la scrittura: ha al suo attivo numerosi racconti (l’ultimo dei quali si è classificato secondo al concorso letterario“Sinergie creative”); la seconda è Elisabetta Pau con “La varecchina”: nella lettura proposta dall’autrice, che da circa trent’anni collabora con Is Mascareddas con contributi in varie produzioni della compagnia, vengono raccontati frammenti di vita per ripercorrere insieme al pubblico scorci di tempo passato e presente e i mutamenti dati dal passare degli anni.

L’ingresso alle serate costa 6 euro. Per informazioni e prenotazioni telefonare ai numeri 070 58 39 72 – 337 144 61 11 – 346 580 25 80.

———–

Compagnia Is Mascareddas

www.ismascareddas.it

ismascareddas@tiscali.it

Tel.  070 58 39 742

LEAVE A REPLY