MusicAltrove: “Come piuma sul respiro di Dio”

Il 21 dicembre, ore 18.30, all’Ateneo Veneto di Venezia

0
274
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIntonazioni femminili dell’Antico Testamento
Susanna Armani
, soprano
Alexandra Bochkareva, pianoforte
Introduzione di
Tiziana Plebani

Musiche di D.Cimarosa, F.Bertoni, J.Schuster, W.A.Mozart

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento

MusicaAltrove inaugura a Venezia con un concerto dedicato alle Figlie da Choro

——-

Primo appuntamento, mercoledì 21 dicembre all’Ateneo Veneto di Venezia con MusicAltrove, ciclo di concerti organizzato dagli Amici della Musica di Venezia. Il soprano Susanna Armani e la pianista Alexandra Bochkareva, introdotte da Tiziana Plebani, porteranno il pubblico alla riscoperta dei capolavori del repertorio che, nel corso del secolo XVIII, rese famose in tutta Europa le Figlie da Choro, le straordinarie musiciste che operavano nei Quattro “Spedali” veneziani. Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

Alle intonazioni femminili dell’Antico Testamento a Venezia nel secolo XVIII, interpretate dalle virtuose Figlie da Choro recluse nei Conservatori (od Ospedali) veneziani nel sec. XVIII, è dedicato “Come piuma sul respiro di Dio”, primo appuntamento, sabato 21 dicembre alle 18.30 all’Ateneo Veneto, con MusicaAltrove, ciclo di incontri musicali ideato dagli Amici della Musica di Venezia e realizzato in collaborazione con i Comuni di Padova e Venezia, la Regione del Veneto, il Teatro Stabile del Veneto, l’Ateneo Veneto e Ca’ Sagredo Hotel di Venezia.

Le Figlie da Choro, cantanti e musiciste, abitatrici dei luoghi pii detti Ospedali o Conservatori ispirarono i più importanti compositori del XVIII secolo tra cui Domenico Cimarosa, di cui saranno presentati alcuni importanti inediti, Joseph Schuster e perfino Mozart.

Gli Ospedali attraevano visitatori da tutta Europa e le virtuose Figlie con la loro bravura facevano concorrenza ai teatri conquistandosi il privilegio di essere celebrate negli affreschi e, nell’ultimo scorcio della Serenissima, di proiettare nelle figure femminili della Bibbia (Giuditta, Ester, Betsabea, Sara, Susanna, Agar e le altre) il simbolo universale del riscatto dalla condizione di subalternità in cui erano relegate.

Un’ampia azione di recupero delle fonti musicali superstiti dalla “diaspora” degli archivi degli Ospedali ha permesso al soprano Susanna Armani, che sarà accompagnata al pianoforte da Alexandra Bochkareva, di comporre una significativa e coinvolgente antologia musicale del repertorio delle Figlie nelle seconda metà del secolo XVIII, mentre l’introduzione storica di Tiziana Plebani metterà in rilievo il loro ruolo nell’ascesa del protagonismo femminile sulla scena pubblica e nel sistema culturale della Venezia del Settecento.

———-

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

info: www.amicimusicavenezia.it

info@amicimusicavenezia.it +39 3287372286

LEAVE A REPLY