Romeo e Giulietta. L’amore è saltimbanco

Il 31 dicembre e il 1° gennaio al Teatro Goldoni, Venezia

0
374
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Diego Feltrin

Un capodanno travolgente nel segno della migliore commedia dell’arte, questa la proposta del Teatro Goldoni di Venezia per festeggiare insieme la fine del 2016: il 31 dicembre alle 21.00 e il 1 gennaio alle 17.00, l’appuntamento è con Romeo e Giulietta. L’amore è saltimbanco, uno spettacolo di Stivalaccio Teatro con Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello. Al termine dello spettacolo del 31, brindisi generale.

La storia ci riporta nella Venezia del 1574 dove Girolamo Salimbeni e Giulio Pasquati, sopravvissuti all’inquisizione, ripiegano sul poco onorifico mestiere di saltimbanchi, finché finalmente giunge, inaspettata, l’occasione per riscattarsi. Recitare per Enrico III, futuro Re di Francia, nientemeno che la più grande e tragica storia d’amore di tutti i tempi: Romeo e Giulietta. Ed ecco comparire nel campiello Veronica Franco, “honorata cortigiana” della Repubblica, disposta a cimentarsi nell’improbabile parte dell’illibata giovinetta. Si assiste dunque a una “prova aperta”, dove la celeberrima storia del Bardo prende forma e si deforma nel mescolarsi di trame, di dialetti, canti, improvvisazioni, suoni, duelli e pantomime.

Gli attori di Stivalaccio Teatro rileggono il classico shakespeariano con il loro stile irriverente e scanzonato, coinvolgendo il pubblico in un divertente mix di trame, dialetti, improvvisazioni, duelli e pantomime. Una macchina comica che sa rendere contemporanea una tradizione senza tempo.

Al termine dello spettacolo (ore 22.30 circa) del 31 dicembre il pubblico potrà brindare con prosecco, panettone e piccola pasticceria, offerti da Canella e Caffè Florian.

LEAVE A REPLY