Teatro G.B. Pergolesi (Jesi) e Teatro G. Spontini (Maiolati Spontini): ecco le nuove stagioni 2016/2017

0
446
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAumenta il numero degli abbonati delle Stagioni di Prosa del Teatro G.B. Pergolesi di Jesi e del Teatro G. Spontini di Maiolati Spontini promosse dalla Fondazione Pergolesi Spontini e da MARCHE TEATRO Teatro di Rilevante Interesse Culturale in collaborazione con gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi e Maiolati Spontini e con il contributo di Ubi – Banca Popolare di Ancona, SO.GE.NU.S e Annibaldi e Pandolfi Onoranze funebri – Casa del Commiato.

In cartellone 11 spettacoli, dai classici del Teatro come Pirandello, Molière e Shakespeare a pièce tratte da celebri capolavori del cinema (Parenti serpenti, Il Sorpasso, Mariti e mogli), da commedie esilaranti a spettacoli musicali e dalla comicità irriverente. Sul palcoscenico grandi registi e popolari interpreti tra i più apprezzati della scena italiana: Umberto Orsini, Fabrizio Bentivoglio, Emilio Solfrizzi, Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti, Giuseppe Zeno, Francesca Reggiani, Monica Guerritore, Daniele Pecci, Maddalena Crippa, Lello Arena, Giorgio Montanini, Stefania e Amanda Sandrelli e Gli Oblivion.

Ad aprire la Stagione 16 17 è come sempre il Teatro Gaspare Spontini di Maiolati Spontini mercoledì 14 dicembre 2016 (ore 21) con AMLETO di William Shakespeare, con Daniele Pecci, Maddalena Crippa e altri 12 attori in scena, per la regia dello stesso Daniele Pecci, produzione Compagnia Molière. L’Amleto di Shakespeare è il testo teatrale più importante dell’era moderna. Shakespeare è riuscito a raccontare le infinite contraddizioni dell’essere umano di fronte all’impegno che questo deve assumersi per poter anche semplicemente stare al mondo; affrontare il futuro, il destino, l’amore, le ingiustizie, le controversie, il dolore, la perdita.

La Stagione 16 17 del Teatro Gaspare Spontini prosegue poi domenica 15 gennaio 2017 arriva a Maiolati lo spettacolo PARENTI SERPENTI di Carmine Amoroso con protagonista Lello Arena e con una compagnia di sette attori e la regia di Luciano Melchionna, prodotto da Ente Teatro Cronaca VesuvioTeatro. In quest’epoca in cui tutto e il contrario di tutto sono la stessa cosa, con questa commedia passeremo dalle risate a crepapelle per il tratteggio grottesco e a tratti surreale dei personaggi, al più turpe cambiamento di quegli esseri che – chi di noi non ne ha conosciuto almeno uno? – da umani si trasformeranno negli animali più pericolosi e subdoli: i serpenti.

Sabato 11 febbraio 2017 uno dei migliori rappresentanti della stand up comedy in italia, Giorgio Montanini porta in scena PER QUELLO CHE VALE… prodotto da Altra Scena Art Management. il sesto spettacolo del comico marchigiano, reduce dal successo della terza edizione di Nemico Pubblico (Rai3). “Per quello che vale…” è un titolo che lambisce appena il contenuto dei temi in esso affrontati. “Per quello che vale…” rappresenta molto di più: una riflessione. Una riflessione che l’artista fa sull’effettiva funzione della sua esibizione e del ruolo che un comico ricopre in una società. In questo caso, il titolo mette in guardia lo spettatore da ciò che andrà ad ascoltare.

Venerdì 17 marzo 2017 vedremo in scena Stefania Sandrelli e Amanda Sandrelli nel testo di Astrid Veillon IL BAGNO con la regia di Gabriel Olivares, prodotto da L’isola Trovata/viola Produzioni. Con le Sandrelli in palcoscenico vedremo anche Elda Alvigini, Euridice Axen, Claudia Ferri. Un montaggio esilarante di bizzarro vaudeville che si forma attorno a uno spazio unico utilizzato ingegnosamente che sfrutta gli alti e i bassi emotivi delle protagoniste. Una scenografia minimalista la cui intelligente messa in scena diventa una metafora visiva che aggiunge enfasi a drammi condivisi. Uno spettacolo divertente e sincero, diretto con intelligenza da uno dei giovani registi più interessanti e prolifici della scena spagnola, Gabriel Olivares, che promette tante risate, con un cast di donne eccezionali.

La Stagione del Teatro Spontini si chiude domenica 2 aprile 2017 con lo spettacolo degli Oblivion, THE HUMAN JUKEBOX, un articolato mangianastri umano che mastica tutta la musica e la digerisce in diretta in modi mai sentiti prima. Gli Oblivion sono: Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli, la consulenza registica è di Giorgio Gallione, la musica di Lorenzo Scuda, la produzione è Bags Live in collaborazione con Malguion. Alla perversa creatività dei cinque cialtroni più irriverenti del teatro e della rete si aggiunge, questa volta, quella del loro pubblico che contribuirà a creare il menù della serata suggerendo gli ingredienti della pozione.

Subito dopo le feste si apre la Stagione Teatrale 16 17 del Teatro G.B. Pergolesi di Jesi domenica 8 gennaio con lo spettacolo IL GIUOCO DELLE PARTI di Luigi Pirandello, con Umberto Orsini per la regia di Paolo Valerio, produzione Compagnia Umberto Orsini. Luigi Pirandello ha scritto una commedia nera dove matrimonio, tradimento, onore e omicidio si inseguono in una logica successione. Umberto Orsini ritorna a “Il Giuoco delle parti” commedia più volte rivisitata, nella consapevolezza che uno dei modi per preservare un classico è ripensarlo, apportando continue modifiche ed approfondimenti.

Mercoledì 8 febbraio 2017 è la volta de L’ORA DEL RICEVIMENTO (banlieue) di Stefano Massini, con Fabrizio Bentivoglio per la regia di Michele Placido produzione del Teatro Stabile dell’Umbria.

Una commedia non per ridere, ma per riflettere, con un momento finale che spiazza tutti” così definisce questa pièce il regista Michele Placido. Protagonista dello spettacolo è Fabrizio Bentivoglio che interpreta il cinico e disilluso professor Ardeche, insegnante di materie letterarie in una scuola ai margini dell’area metropolitana di Tolosa dove la scolaresca, con annessi e connessi, è un crogiuolo di razze e culture.

Il cartellone prosegue martedì 14 febbraio 2017 con il testo di Molière e l’interpretazione di Emilio Solfrizzi in IL BORGHESE E GENTILUOMO diretto da Armando Pugliese; la produzione è di ErreTiTeatro30. Il beniamino del pubblico sceglie ancora una volta un autore francese, dopo il successo del suo Sarto per signora di Feydeau e lo fa con uno dei personaggi più esilaranti di Molière, quel Signor Jourdain che tenta in tutti i modi e sogna di diventare un gentiluomo.

Lunedì 6 marzo 2017, tre dei più apprezzati, riconoscibili e popolari personaggi della scena italiana: Giobbe Covatta, Enzo Iacchetti in scena e Gioele Dix alla regia ed adattamento del testo presentano la commedia di Axel Hellstenius MATTI DA SLEGARE. L’interpretazione divertente, credibile, a tratti persino commovente, e la regia attenta e leggera, rendono lo spettacolo fresco e ironico, mai intaccato, nonostante il tema sensibile trattato – la malattia mentale – da tentativi di patetismo o retorica. La produzione è del Teatro Carcano e MismaOnda.

Sabato 25 marzo 2017, Giuseppe Zeno con la giovane promessa Luca di Giovanni e la partecipazione di Cristina Vaccaro sono i protagonisti della trasposizione teatrale di uno dei capolavori del cinema della commedia all’italiana, IL SORPASSO. A più di cinquant’anni dall’uscita del film, la pièce tratta dal celebre film diretto da Dino Risi e scritto dallo stesso Risi con Ettore Scola e Ruggero Maccari, approda a teatro con la regia di Guglielmo Ferro e l’adattamento di Micaela Milano. La produzione Bananas srl con ABC Produzioni, Teatro Arte e Marche Teatro.

Martedì 4 aprile 2017, sul palco del Teatro G.B. Pergolesi arrivano Monica Guerritore e Francesca Reggiani in MARITI E MOGLI dall’omonimo film di Woody Allen con Pietro Bontempo e Antonio Zavatteri (i mariti) per la regia della stessa Guerritore. Tra crisi coniugali e tradimenti, Cupido si divertirà a scagliare frecce, a far nascere amori, divorzi e molto altro.

INIZIO SPETTACOLI ore 21.

Se state già pensando ai regali di Natale sarà possibile acquistare in prevendita i biglietti per i singoli spettacoli di Jesi e di Maiolati o i carnet da 3 spettacoli consigliati tra “I Classici del Teatro” o “Cinema” rispetto alla Stagione di Prosa di Jesi è possibile regalare anche l’intero abbonamento: regala l’emozione del Teatro da scartare sotto l’albero!

Tra le novità in biglietteria: se hai 18 anni o sei un docente di ruolo gli spettacoli di prosa di Jesi e di Maiolati Spontini possono essere acquistati con il Bonus Cultura.

Registrati su 18app.italia.it o su cartadeldocente.istruzione.it e riceverai un buono elettronico con un codice identificativo con cui dovrai presentarti in biglietteria per trasformarlo in un biglietto d’ingresso.

——–

INFO

Biglietteria Teatro G.B. Pergolesi

tel. 0731 206888 – www.fondazionepergolesispontini.com

Marche Teatro – Teatro di rilevante interesse culturale

tel. 071 52525www.marcheteatro.it

LEAVE A REPLY