A Bench on the Road

Dal 24 al 29 gennaio al Piccolo Teatro Studio Melato, Milano

0
393
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Le vite delle donne italiane immigrate in Scozia dal 1850 al 1950, raccontate da sei attrici e una fisarmonicista, si allargano per accogliere le storie di tutte le immigrate di ieri e di oggi. Cento anni di immigrazione femminile, centinaia di voci, l’inglese che si mescola al dialetto: uno spettacolo per ricordare che “siamo tutti immigrati”.

Ispirato a interviste, testimonianze e documenti, raccolti in più di trent’anni di ricerche, A Bench on the Road porta in palcoscenico storie autentiche, che ci toccano da vicino, voci che mescolano l’inglese ai dialetti italiani, racconti di paura e di integrazione, di solitudine e di speranza nel futuro.

Lo spettacolo si costruisce attraverso una sequenza di “quadri” che sottolineano eventi fondamentali – la Grande Guerra, l’ascesa del Fascismo, la Seconda guerra mondiale – e come questi avvenimenti sono stati vissuti dalle donne italiane e dalle donne scozzesi: figlie, madri, nonne, ognuna con la propria esperienza, il proprio vissuto. Uno spettacolo di forte impatto visivo, accompagnato da musiche tradizionali italiane e scozzesi, in cui le parole vere delle intervistate diventano battute del copione: “Perché lasciavamo la famiglia? Perché avevamo fame, perché non c’era futuro per i figli. Non te ne vai se non stai male. Nessuno se ne va se sta bene. La valigia pesa di dolore.”

——–

Solo una panchina come scenografia, quella sulla quale migliaia di donne si sono sedute all’arrivo in una stazione o in un porto. La panchina sul ciglio di una lunga strada, per arrivare a comprendere chi siamo. Una sosta, una riflessione necessaria per chi decide di affrontare un viaggio senza ritorno. Laura Pasetti

A Young Woman who lived in a Shoe – per le scuole

Ispirato a un’antichissima filastrocca inglese che racconta di un’anziana donna con un nugolo di figli costretti a vivere in una scarpa, A young Woman who lived in a Shoe, racconta la storia di una giovane emigrante che, scegliendo di lasciare la propria terra, affronta un viaggio lungo e pieno di insidie per cercare accoglienza in un paese straniero, un luogo dove finalmente poter vivere sicura e protetta.

Lo spettacolo è pensato per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado e tocca i temi trattati in A Bench on the Road – miseria, paura, difficoltà, discriminazione, integrazione – adattandoli al pubblico più giovane.

——–

LE SCHEDE DEGLI SPETTACOLI

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 6 – M2 Lanza) dal 23 al 27 gennaio 2017

A Young Woman who lived in a Shoe

scritto e diretto da Laura Pasetti

coproduzione Charioteer Theatre e Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

Orari: 10.30, salvo martedì 24 gennaio riposo

Durata: 55 minuti senza intervallo

Prezzi per le scuole: posto unico 8 euro

Per informazioni su biglietti e abbonamenti per i gruppi organizzati, per le scuole, spettacoli educational, rivolgersi al Settore Promozione Pubblico e Proposte Culturali: tel. 02 72.333.216;
e-mail promozione.pubblico@piccoloteatromilano.it

———

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 6 – M2 Lanza) dal 24 al 29 gennaio 2017

A Bench on the Road

I am not Scottish, I am not Italian, I am a woman

scritto e diretto da Laura Pasetti

costumi Simona Paci

luci Manuel Frenda

con Sian Mannfield, Helen Cuinn, Pamela Reid, Nicoletta Maragno, Anna Canfora, Vanda De Luca

coproduzione Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Charioteer Theatre

in collaborazione con Istituto Italiano di Cultura di Edimburgo

con il supporto di Creative Scotland

Spettacolo in inglese e in italiano

Salvo diversa indicazione, gli orari degli spettacoli al Piccolo sono:

martedì, giovedì e sabato, 19.30; mercoledì e venerdì 20.30; domenica 16. Lunedì riposo.

Durata: 80 minuti senza intervallo

Prezzi: platea 25 euro, balconata 22 euro

——-

Informazioni e prenotazioni 0242411889 – www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

http://bit.ly/Pasetti1617

LEAVE A REPLY