L’ULTIMO DON CHISCIOTTE IL SOGNATORE

Da Don Chisciotte de la Mancha di Miguel De Cervantes

0
476
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Dall’11 al 15 gennaio 2017 @ Spazio Tertulliano – Milano – Compagnia Punto Teatro Studio

Regia di Isabella Perego con Francesco Errico, Andrea Lietti, Daniela Quartascenografia e costumi Francesca Biffi e Paola Tognelladrammaturgia e produzione di PuntoTeatroStudio 2017Da uno dei più grandi capolavori della letteratura spagnola del più celebrato autore del Siglo De Oro. Lo spettacolo attraversa la storia di Don Chisciotte, un eroe folle, calpestato e deriso da tutti, che nonsi dà mai per vinto. Don Chisciotte si rifiuta di sopravvivere, scegliendo di vivere, in un mondo diverso.Un mondo in cui trovare spazio per sognare, un mondo che non esiste. Chisciotte sceglie diinventarlo: ne disegna i contorni, ne immagina i suoni e crea i colori. Sceglie di armarsi contro leingiustizie, accanto allo scudiero Sancho Panza. Dulcinea sarà il suo sogno più grande, inafferrabile eillusorio, la rivincita dell'umano bisogno di amare contro un mondo che non lo permette.La Compagnia PuntoTeatroStudio presenta in prima nazionale a Spazio Tertulliano una nuovaproduzione, ispirata all’opera di Miguel De Cervantes.Una drammaturgia a sei mani, in cui la compagnia ha riversato una precisa visione. Non quellacomunemente intesa di Don Chisciotte come personaggio paradossale e comico, ma di un uomostrenuamente legato a un mondo di sogno e fantasia, che combatte per non farsi assalire dal demonedella realtà. Una chiave di lettura che trova perfetto riscontro nella chiave stilistica della CompagniaPuntoTeatroStudio, sempre in bilico tra universo onirico e quotidiano disincanto.Per questa produzione PuntoTeatroStudio ha scelto di avvalersi della collaborazione di alcunielementi esterni alla compagnia. La scenografia e i magnifici costumi sono di Francesca Biffi e PaolaTognella, e Dulcinea è interpretata da Daniela Quarta, attrice, insegnante di teatro e direttrice dellastorica scuola di teatro Quelli di Grock.“Abbiamo deciso di scavare in profondità nell’opera di De Cervantes, traducendola nel nostrolinguaggio scenico e realizzando un’operazione più poetica che filologica. Don Chisciotte diventa pernoi il simbolo di qualcosa che va salvato. La follia che raccontiamo attraverso questo personaggio èun volo sopra la quotidianità e la capacità di continuare a credere nell’aspetto creativo e appassionatodella vita.”Compagnia PuntoTeatroStudio

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI – Spazio Tertulliano | Via Tertulliano 70, Milano Tel. 02 49472369 – 320 6874363 – biglietteria@spazioavirextertulliano.it

Ufficio Stampa Compagnia PuntoTeatroStudio
Chiara Marsilli – 3491916376 –  chiaramars@tin.it

 

 

LEAVE A REPLY