Riccardo Chailly e Beatrice Rana in concerto

Il 30 gennaio, ore 20, al Teatro alla Scala, Milano

0
401
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Luca Piva

Filarmonica della Scala

Riccardo Chailly, direttore

Beatrice Rana, pianoforte

***

Dmitrij Šostakovi

Suite for Jazz Orchestra n. 1

Carlo Boccadoro

Concerto per pianoforte e orchestra

Prima esecuzione assoluta.

Dmitrij Šostakovi

Sinfonia n. 12 in re min. “L’anno 1917”, op. 112

———-

Lunedì 30 gennaio 2017, alle ore 20 al Teatro alla Scala, Riccardo Chailly torna alla testa della Filarmonica per il concerto che vede la partecipazione della giovane pianista Beatrice Rana come interprete del Concerto per pianoforte di Carlo Boccadoro, nuova commissione di Francesco Micheli al compositore milanese.

È nel segno del jazz che si apre il concerto con la Jazz Suite n. 1, magistrale esempio di quella fascinazione che Dmitrij Šostakovi

provò per il mondo musicale rappresentato dal Jazz e che tanto aveva influenzato i compositori del Novecento, da Debussy di Golliwogg’s cake-walk fino a Gershwin di Rhapsody in blue, passando da autori come Stravinskij, Britten, Bernstein, Copland e molti altri. La stessa ispirazione sembra guidare il nuovo lavoro di Carlo Boccadoro che dedica il suo Concerto per pianoforte alla memoria di Edward Kennedy Ellington, meglio conosciuto come Duke Ellington, pianista, direttore d’orchestra statunitense, considerato uno dei compositori più importanti di tutta la storia del Jazz. Nella seconda parte del programma Chailly affronta la Sinfonia n. 12, sempre del compositore russo. Intitolata L’anno 1917, la monumentale Sinfonia guarda alla Rivoluzione Russa, testimonianza significativa del controverso e sofferto rapporto dell’autore con il Regime sovietico.

——

Riccardo Chailly dirige il primo dei due concerti previsti per la stagione Filarmonica in attesa di ritrovarlo sul podio il 6 marzo con Maurizio Pollini al pianoforte per un programma interamente dedicato a Beethoven. Significative le sue registrazioni delle due Jazz Suite nell’album Šostakovi: the Jazz Album (Orchestra del Concertgebouw di Amsterdam – Decca) da cui è stato tratto anche il Waltz inserito nella colonna sonora di Eyes Wide Shut di Stanley Kubrick.

——

Beatrice Rana è tra le più giovani pianiste italiane della nuova generazione a intraprendere una carriera internazionale, già apprezzata al suo debutto alla Scala nel 2015 con il Primo Concerto di Beethoven sotto la direzione di Marc Albrecht e nello scorso settembre a Torino, sempre con la Filarmonica, diretta da Riccardo Chailly in occasione del Festival MITO SettembreMusica.

——

Filarmonica della Scala: Overtures, Preludi e Intermezzi è il titolo del nuovo CD di Riccardo Chailly con la Filarmonica della Scala. La prima delle due uscite discografiche previste per il 2017 include Overture, Preludi e Intermezzi (inediti) di Opere di Verdi, Rossini, Donizetti, Ponchielli, Leoncavallo, Catalani, Giordano, Puccini, Boito che hanno avuto la prima esecuzione assoluta al Teatro alla Scala. Registrato nel giugno 2016 al Teatro degli Arcimboldi, sarà disponibile in tutti gli store e in digital download a partire dal 27 gennaio.

——

Informazioni

I biglietti sono in vendita sul sito www.geticket.it a partire da un mese prima. Eventuali rimanenze saranno in vendita dal giovedì precedente il concerto presso l’Associazione Orchestra Filarmonica della Scala, Piazza Diaz, 6, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 fino ad esaurimento.

Prezzi: Posto unico Platea € 105,00; Palco € 85,00/65,00; I Galleria € 25,00; II Galleria € 15,00; Ingressi € 5,00.

——

Biografie

Riccardo Chailly

Riccardo Chailly è Direttore Principale del Teatro alla Scala dal gennaio 2015 e della Filarmonica della Scala da novembre 2015.

Nato a Milano, ha compiuto gli studi musicali nei Conservatori di Perugia, Roma e Milano, perfezionandosi all’Accademia Chigiana di Siena ai corsi di Franco Ferrara. Il primo incarico da Direttore Musicale gli è stato conferito dal Radio-Symphonie-Orchester di Berlino dal 1980 al 1988. Nel 1988 Chailly ha assunto la carica di Direttore Principale dell’Orchestra del Royal Concertgebouw di Amsterdam, incarico mantenuto per sedici anni. Allo stesso tempo è stato Direttore Musicale del Teatro Comunale di Bologna e dell’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano. Nel 2017 si concluderà, dopo 12 anni, il suo impegno come Kapellmeister del Gewandhausorchester di Lipsia, la compagine sinfonica più antica d’Europa.

Dirige regolarmente le maggiori orchestre sinfoniche europee: Wiener Philharmoniker, Berliner Philharmoniker, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, London Symphony Orchestra, Orchestre de Paris. Negli Stati Uniti ha diretto New York Philharmonic, Cleveland Orchestra, Philadelphia Orchestra e Chicago Symphony Orchestra.

Dall’agosto 2016 succederà a Claudio Abbado come Direttore Musicale dell’Orchestra del Festival di Lucerna.

In campo operistico ha collaborato regolarmente con i maggiori teatri: oltre alla Scala, il Metropolitan di New York, la Lyric Opera di Chicago, l’Opera di San Francisco, il Covent Garden di Londra, la Bayerische Staatsoper di Monaco, la Staatsoper di Vienna, l’Opera di Zurigo. È presente con regolarità nei principali festival internazionali tra cui Salisburgo, Lucerna e i Proms di Londra.

Da trent’anni Riccardo Chailly è artista esclusivo Decca. L’incisione delle Nove Sinfonie di Beethoven con il Gewandhaus gli è valsa il prestigioso premio Echo Klassik come Miglior Direttore del 2012. Nel 2013 sono stati pubblicati, tra l’altro, l’integrale delle Sinfonie di Brahms con il Gewandhaus, che ha vinto il Gramophone Award come Disco dell’Anno, e Viva Verdi, realizzato con la Filarmonica della Scala in occasione del bicentenario verdiano, che si è imposto come CD classico più venduto in Italia nel 2013.

Riccardo Chailly è Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana e membro della Royal Academy of Music di Londra. Nel 1998 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana; nello stesso anno la Regina dei Paesi Bassi lo ha insignito del titolo di Cavaliere dell’Ordine del Leone d’Olanda. Nel 2011 Riccardo Chailly è stato nominato Officier de l’Ordre des Arts et des Lettres dal Ministro della Cultura francesce Frédéric Mitterand.

——

Beatrice Rana

Ospite frequente di diverse orchestre internazionali, Beatrice Rana si è esibita con la Los Angeles Philharmonic alla Walt Disney Hall, la Detroit Symphony Orchestra, la London Philharmonic, la City of Birmingham Symphony Orchestra, la BBC Philharmonic, l’Orchestre National de France, la Sinfonica di Lucerna, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra di Philadelphia, l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI di Torino, la Filarmonica di Helsinki, la Filarmonica di Monaco, la Dresdner Philharmonie, la Deutsche Radio Philharmonie, la Düsseldorfer Symphoniker, la NHK di Tokyo, la Filarmonica di Seoul, la Filarmonica della Scala di Milano e il Maggio Musicale Fiorentino con direttori del calibro di Riccardo Chailly, Antonio Pappano, Yannick Nézet-Seguin, Jun Märkl, Leonard Slatkin, Trevor Pinnock, Fabien Gabel, Osmo Vänska, Lahav Shani, Joshua Weilerstein, Andrès Orozco-Estrada, Susanna Mälkki, Fabio Luisi e Zubin Mehta.

Beatrice Rana è ospite delle serie concertistiche e dei festival internazionali più rinomati, tra cui la Tonhalle di Zurigo, la Konzerthaus ed il Musikverein di Vienna, il Festival di Verbier, la Wigmore Hall e la Royal Festival Hall di Londra, il Kennedy Center, la Konzerthaus di Berlino, la Philharmonie di Colonia, il Festival Pianistico Internazionale della Ruhr, Ferrara Musica, il Théâtre des Champs-Elysées, Rencontres Musicales d’Evian, il Festival de La Roque d’Anthéron, il Festival di Radio-France a Montpellier, il Festival Enesco di Bucarest, il Festival Tongyeong in Sud Corea, la Società dei Concerti di Milano, la Vancouver Recital Society, il Lugano Festival e molti altri.

Nel corso della stagione 2016/2017, Beatrice Rana intraprenderà un tour internazionale in cui presenterà le Variazioni Goldberg di Bach in diverse prestigiose sale tra cui la la Wigmore Hall, il Théâtre des Champs-Elysées, la Konzerthaus di Berlino, il Festival di Aix-en-Provence, Ferrara Musica e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Altri recital sono previsti alla Herkulessaal di Monaco, a Milano, Roma, alla Toppan Hall di Tokyo ed al Festival Tongyeong in Corea del Sud. In campo concertistico, apparirà con Riccardo Chailly e la Filarmonica della Scala, Fabio Luisi e la Sinfonica della NHK, Antonio Pappano e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il Lugano Festival, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, la Zurich Kammer Orchester, la Philharmonie di Colonia e con la Luzern Sinfonieorchester al KKL.

Nella stagione 2017/2018, Beatrice Rana debutterà in recital nella sala principale del Concertgebouw di Amsterdam ed al Festival Pianistico di Lucerna. Si esibirà inoltre con l’Orchestre National de France ed Emmanuel Krivine, con la Seattle Symphony Orchestra e Juraj Valcuha, con la National Symphony Orchestra e Gianandrea Noseda al Wolf Trap Festival di Washington, con la Filarmonica di Helsinki diretta da Osmo Vänska e con la London Philharmonic Orchestra diretta da Mikhail Jurowski.

Artista esclusiva ‘Warner Classics’, Beatrice Rana ha pubblicato il suo primo album nell’autunno 2015 interpretando il Concerto per pianoforte n. 2 di Prokofiev e il Concerto per pianoforte n. 1 di Tchaikovsky con Antonio Pappano e l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il disco ha ricevuto consenso unanime internazionale ed è stato nominato Editor’s Choice da Gramophone e Recording of the Month dal ‘BBC Magazine’. Il suo secondo CD conterrà le Variazioni Goldberg di Bach e verrà pubblicato nel 2017.

LEAVE A REPLY