Il giovane pianista Alexander Malofeev in concerto

Il 6 febbraio, ore 20, al Teatro alla Scala, Milano

0
607
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Filarmonica della Scala

Valery Gergiev, direttore

Alexander Malofeev, pianoforte

***

Pëtr Il’i

Čajkovskij

Concerto per pianoforte e orchestra n .1 in si bem. min. op. 23

Modest Musorgskij

Quadri da un’esposizione

(orchestrazione di Maurice Ravel)

——-

Lunedì 6 febbraio 2017 alle ore 20 torna sul podio della Filarmonica il direttore russo Valery Gergiev, membro onorario dell’orchestra dal 2010, a due anni dall’ultima presenza scaligera. Con lui arriva in Italia per la prima volta il pianista Alexander Malofeev: vincitore del Concorso Čajkovskij nel 2014, a soli quindici anni ha bruciato le tappe di una carriera che dalle apparizioni al Boshoj al Marinskij lo ha portato a esibirsi in concerto a Parigi come a Tokio e a Shangai. Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio 3.

Il programma si apre con una delle pagine più celebri e intense della letteratura pianistica, il Concerto n. 1 in si bemolle maggiore di Pëtr Il’i

Čajkovskij, e prosegue con le tinte policrome dei Quadri da un’esposizione di Modest Musorgskij nell’orchestrazione di Maurice Ravel. Il legame tra i due brani in programma va oltre il dato anagrafico, l’anno di composizione per entrambi si colloca tra il 1874 e il 1875, ma mostra con evidenza come due artisti opposti per personalità e pensiero artistico della Russia del tempo, riservassero al pianoforte un ruolo di primissimo piano nella scrittura orchestrale, superando i gesti della tradizione per proiettarlo nella musica del Novecento. Valery Gergiev è maestro indiscusso di questo repertorio, cui si dedica con istinto inconfondibile e cura certosina, restituendo spesso esecuzioni memorabili. Con la Filarmonica Gergiev ha realizzato ventisei concerti dal debutto nel 1990.

——–

Lunedi 6 febbraio ore 20, Concerto

Informazioni

I biglietti sono in vendita sul sito www.geticket.it a partire da un mese prima. Eventuali rimanenze saranno in vendita dal giovedì precedente il concerto presso l’Associazione Orchestra Filarmonica della Scala, Piazza Diaz, 6, dalle ore 10.00 alle ore 17.00 fino ad esaurimento.

Prezzi: Posto unico Platea € 105,00; Palco € 85,00/65,00; I Galleria € 25,00; II Galleria € 15,00; Ingressi € 5,00.

———

Biografie

Valery Gergiev

Valery Gergiev si è diplomato in direzione d’orchestra al Conservatorio Rimsky-Korsakov di San Pietroburgo con Ilya Musin.

Dopo essersi aggiudicato il concorso di direzione d’orchestra intitolato a Herbert von Karajan, ha debuttato al Teatro Kirov (oggi Mariinsky) nel 1978 con Guerra e Pace di Prokof’ev ed è divenuto assistente di Yuri Temirkanov.

Nominato Direttore Artistico del Teatro Kirov nel 1996 è divenuto poi Direttore Artistico e Generale del Teatro Mariinsky, che sotto la sua guida ha notevolmente ampliato il suo repertorio con i titoli operistici di Prokof’ev e Šostakovic e le opere di Wagner come Lohengrin, Parsifal, Der Fliegende Holländer e Tristan und Isolde. Nel 2003 ha diretto la prima esecuzione completa in tedesco de Der Ring des Nibelungen in Russia, poi replicata in tournée.

Gergiev stato Direttore Principale della London Symphony Orchestra; dal 2015 è Direttore Principale dei Münchner Philharmoniker. Collabora assiduamente con Wiener Philharmoniker, Filarmonica della Scala, New York Philharmonic e Rotterdams Philharmonisch Orkest, di cui è direttore onorario. Tra le numerose orchestre che ha diretto si segnalano: Los Angeles Philharmonic, San Francisco Symphony, Koninklijk Concertgebouworkest, Royal Philharmonic, Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, Boston Symphony Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, Cleveland Orchestra, London Philharmonic, NHK Symphony, Berliner Philharmoniker.

Ha fondato e dirige numerosi festival internazionali: il Gergiev Festival in Olanda, il Festival di Pasqua di Mosca e il Festival Stelle delle Notti Bianche di San Pietroburgo.

Ha inciso per le etichette Decca, Philips, Deutsche Grammophon, Mariinsky e LSO Live.

È membro del Consiglio per l’Arte e la Cultura del Presidente della Federazione Russa e presiede la XIV International Tchaikovsky Competition.

È stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui i titoli di: Artista del Popolo (Russia), Bundesverdienstkreuz (Germania), Grand’ufficiale dell’Ordine al merito (Italia) e l’Ordre des Arts et des Lettres (Francia), Cavaliere dell’Ordine del Leone (Olanda) e dell’Ordine del Sol Levante (Giappone). È stato nominato “Direttore dell’anno” dalla Royal Society of Music nel 2009 e “Artista dell’anno” dalla rivista francese Classica nel 2001. Dal 2010 è Socio Onorario dell’Orchestra Filarmonica della Scala, con cui ha debuttato nel 1990 e che ha diretto tra l’altro al Festival Stelle delle Notti Bianche nel 2012.

Il concerto di questa sera segna la sua venticinquesima presenza sul podio dell’orchestra.

———

Alexader Malofeev

Alexander Malofeev è nato a Mosca nel 2001 dove studia pianoforte presso l’Istituto per Giovani Musicisti ‘Gnessin’ di Mosca, sotto la guida di Elena Berezkina. Nel 2014 ha vinto il primo premio al Concorso Čajkovskij e nel 2016 il Grand Prix al Concorso per giovani pianisti “Grand Piano” di Mosca. Nonostante la giovane età ha già vinto numerose competizioni, tra le quali IX International Rachmaninoff Young Pianists’ Competition di Novgorod, il Concorso Mozart-Wunderkind  in Austria (Grand Prix, 2011).

Numerose anche le sue apparizioni in concerto: si è esibito al Bolshoi, al Conservatorio Čajkovskij di Mosca, al Galina Vishnevskaya Opera Centre, al Moscow International Performing Arts Center, al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, al Palazzo del Cremlino, alla Philharmonie de Paris, al Bunka Kaikan di Tokyo, allo Shanghai Oriental Art Center, al Kaufman Music Center e presso la Sede dell’UNESCO a Parigi. Ha tenuto recital in Russia, Azerbaijan, Finlandia, Francia, Svizzera, Germania, Austria, Spagna, Portogallo, Cina, Giappone, Australia e Stati Uniti.

Ha tenuto concerti sotto la guida di direttori quali Valery Gergiev con l’Orchestra Mariinsky, Dmitry Liss con la Russian National Orchestra, Kazuki Yamada con la Čajkovskij Symphony Orchestra, Vladimir Spivakov con l’Orchestra da Camera di Stato “I Virtuosi di Mosca”, Yuri Tkachenko con l’Orchestra Sinfonica “Novaya Rossiya”, Alexander Sladkovsky con la Tatarstan National Symphony Orchestra, Alexander Soloviev con l’Orchestra Filarmonica Nazionale di Russia.

Si è inoltre esibito in festival quali Roque d’Anthéron, Annecy Classic Festival, Mikkeli Music Festival (organizzato da Valery Gergiev), Mariinsky International Piano Festival, International Winter Festival (organizzato da Yuri Temirkanov).

Nel luglio del 2016 l’etichetta Master Performers ha pubblicato il primo DVD di Alexander Malofeev. La registrazione è stata realizzata al Queensland Conservatorium della Griffit University, in Australia.

Alexander Malofeev usufruisce di borse di studio concessegli dalla Vladimir Spivakov International Charity Foundation, della Fondazione “New Names” e della Fondazione “Mstislav Rostropovich”.

LEAVE A REPLY