Teatro Brancaccio, la grande danza con la Serata Bigonzetti

L’omaggio al Maestro Bigonzetti con il Gala Internazionale di danza il 18 e il 19 febbraio a Roma

0
231
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Assoli e pas de deux tratti da Festa Barocca, Kasimir’s Colours, Caravaggio o Passo Continuo sono solo alcune delle creazioni artistiche in programma nella Serata Bigonzetti, Gala Internazionale di Danza in scena al Teatro Brancaccio di Roma.

Il doppio appuntamento di sabato 18 (alle ore 21) e domenica 19 febbraio (alle ore 17) omaggia il talento artistico e creativo del Maestro Mauro Bigonzetti, fra i più affermati coreografi a livello internazionale, attraverso uno spettacolo che riunisce alcuni dei migliori interpreti della danza classica e contemporanea mondiale.

Nato a Roma, Bigonzetti si diploma alla Scuola del Teatro dell’Opera e dopo 10 anni di attività nella compagnia nella stagione 1982-1983 entra a far parte dell’Aterballetto: collabora con Alvin Ailey, Glen Tetley, William Forsythe, Jennifer Muller, interpreta balletti di Balanchine e Massine.

Dopo l’esordio nel 1990 come coreografo, lascia l’Aterballetto nella stagione nel 1993 per diventare coreografo freelance: sono anni fecondi in cui collabora con le maggiori compagnie internazionali.

Torna all’Aterballetto come Direttore Artistico dal 1997 al 2007, rinnova la Compagnia, ne ricostruisce il repertorio, ma ne lascia la direzione artistica per dedicarsi totalmente all’attività di coreografo freelance.

Il gala romano, realizzato con la direzione artistica di Mario Marozzi, già Étoile del Teatro dell’Opera, e con le collaborazioni di Carlos Prados e del Light Designer Carlo Cerri, è di respiro internazionale: riunisce sul palco alcuni fra i migliori ballerini della scena attuale che provengono da celebri compagnie di diverso genere e il repertorio proposto mostea l’ecletticità delle coreografie di Bigonzetti, il suo legame speciale con l’Aterballetto, le sue esperienze internazionali, offrendo un excursus delle sue collaborazioni più significative.

Aprono la serata Linda Celeste Sims e Glenn Allen Sims della Alvin Ailey American Dance Theater con pas de deux tratti da Deep e Festa Barocca, coreografie create appositamente per la compagnia compagnia di culto della danza moderna Afro-Americana.

I primi ballerini Alicia Amatriain (già miglior ballerina al Benois de la Danse 2016) e l’étoile internazionale Friedemann Vogel dello Stuttgart Ballet interpreteranno il pas de deux da Kasimir’s Colours, mentre la prima ballerina Elisa Carrillo Cabrera e il solista Michael Banzhaf dello Staatsballett Berlin interpreteranno il pas de deux da Caravaggio.

Filipa de Castro e Carlos Pinillos della prestigiosa compagnia portoghese Companhia Nacional de Bailado porteranno in scena i Pas de deux da Catanta e Passo Continuo.

Si prosegue con Valerio Longo, fra i più bravi ballerini dell’Aterballetto con Assoli da Certe Notti e Incanto e in chiusura i due artisti internazionali Adrien Boissonnet con Assolo cantato e ballato Stabat Mater da Vivadi Project e Vincenzo Capezzuto con l’Assolo Zitella da Cantata. In programma sabato 18 febbraio ore 21 e domenica 19 febbraio alle ore 17, Prezzi da 55 a 29 euro, promozioni speciale per le scuole. Info su www.teatrobrancaccio.it.

LEAVE A REPLY