Che io possa esser dannato se non ti amo

Il 6 maggio, ore 21, al Teatro Officina, Milano

0
193
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Voce: Camilla Barbarito
Fisamonica: Guido Baldoni

———

Concerto spettacolo dedicato a Domenico Modugno

Un programma che ha emozionato e stupito le platee più diverse, facendo riscoprire un artista popolare e di grande ispirazione. Attraverso alcuni brani della sua vastissima produzione percorriamo insieme alcune tappe del percorso del grande autore in un viaggio a ritroso che ci riporterà il sapore, il carattere e l’evocazione di un’epoca del nostro paese remota ma allo stesso tempo familiare, precedente al peccato originale della corsa al consumo, e di tanto altro.

Attraverso alcuni brani della sua vastissima produzione percorriamo insieme alcune tappe del percorso del grande autore in un viaggio a ritroso che ci riporterà il sapore, il carattere e l’evocazione di un’epoca del nostro paese remota ma allo stesso tempo familiare, precedente al peccato originale della corsa al consumo, e di tanto altro.

Le canzoni di Modugno come preziosi frammenti di un mondo dove i colori sono quelli primari della gamma delle emozioni dell’umano, e parlano la lingua schietta dei grandi temi della vita di tutti: nascita, amore, morte, festa, lavoro, lutto, esilio.

Un programma che ha emozionato e stupito le platee più diverse, facendo riscoprire un artista popolare e di grande ispirazione.

”…riportando la creazione musicale alla verginità dei tempi omerici, quando

non cera distacco tra la composizione e lesecuzione. Nella sua invenzione melodica confluiscono tumultuosamente ogni sorta di detriti popolari del bacino mediterraneo, agli affioramenti di schietti strati di musicalità popolare si mescolano movenze canzonettistiche di ballabili moderni, echi di banda municipale, come quella che dirigeva Mascagni a Cerignola, e spunti operistici

nazionali: Rossini il braccio a Duke Ellington, e tutta questa baraonda è fusa come una lava nel fuoco di un contatto schietto con la realtà….”

A proposito di Domenico Modugno, Massimo Mila (18 marzo 1956)

*com’è noto Modugno in realtà era originario di Polignano a Mare in Puglia, ma sul suo conto circolò agli esordi la voce secondo cui fosse siciliano.

——-

Ingresso: 10,00 Euro con tessera associativa

Prenotazione: necessaria e gratuita su www.teatroofficina.it | 02.2553200

———–

TEATRO OFFICINA via Sant’Elembardo, 2 Milano | MM1 Gorla | info@teatroofficina.it | www.teatroofficina.it | 02.2553200

LEAVE A REPLY