Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini (Roma): ecco gli appuntamenti di maggio 2017

Si parte il 6 maggio, ore 21 (in replica il 7 maggio alle 18) con "Le cognate" di Michel Tremblay

0
241
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Continuano gli appuntamenti organizzati dall’hub culturale della Regione Lazio Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, centro di formazione artistica per la musica, il teatro e il settore multimediale sotto la guida rispettivamente di Massimo Venturiello, Tosca e Simona Banchi.

Fino alla fine di maggio una serie di incontri serali che spaziano dal teatro alla canzone.

Si parte il 6 maggio alle 21 (in replica il 7 maggio alle 18) con Le cognate di Michel Tremblay, il più celebrato autore canadese, a cura di Veronica Cruciani. Scritta dal drammaturgo canadese, Le cognate è una graffiante commedia ambientata negli anni Sessanta che rappresenta una critica profonda e impietosa alla società dei consumi. Le protagoniste sono quindici donne alle prese con l’improvvisa vincita di un milione di punti al supermercato, che scatenerà nel gruppo invidie, gelosie, speranze e desideri sottolineando la totale sudditanza dell’intera comunità al consumismo.

di donne: femmine annoiate e alienate, all’eterno inseguimento di mariti traditori e superficiali fra dialoghi di stampo popolare ed impianto naturalista.

La potenza del testo di Tremblay consiste nel tratteggiare contraddizioni esistenziali tipiche non solo del microcosmo femminile che racconta ma dell’intera società dei consumi – spiega la regista – Uno spettacolo dai numerosi spunti comici ma che racconta una grande tragedia umana”

Il secondo appuntamento è l’11 maggio alle 21 con Viaggio in Italia- cantando le nostre radici, spettacolo di voci e di suoni, la cui mise en espace è curata da Massimo Venturiello. A conclusione del laboratorio di Tosca, Felice Liperi e Paolo Coletta sulla memoria musicale italiana, gli allievi della sezione canzone si alterneranno sul palcoscenico, riesplorando quei canti che hanno scandito momenti fondamentali della storia degli italiani. Unite da un percorso coerente, le melodie che verranno riproposte al pubblico hanno offerto l’occasione al gruppo di giovani artisti di costruire connessioni fra passato e presente della memoria musicale di una nazione e soprattutto di recuperare repertori e ricordi di artisti troppo presto dimenticati. Fra questi la grande cantante Giovanna Daffini, voce delle mondine e della Resistenza, Caterina Bueno, memoria della Toscana, Matteo

Salvatore, dolente voce delle genti che abitavano nell’area foggiana. Un concerto/spettacolo che rilancia la memoria di eventi memorabili del passato con il sentimento dei tempi presenti.

Sempre sulla scia musicale e forte del successo degli scorsi appuntamenti con il cantautorato romano, il 13 maggio alle ore 21 ci sarà La notte degli ex, un concerto che vedrà salire sul palco tre giovani artisti che si sono formati durante la prima edizione di Officina Pasolini, Rosso Petrolio, Mèsa e SENNA, oggi nomi di spicco della scena indipendente capitolina e non solo.

Il 19 maggio alle ore 21 per Parola di cantantessa torna una delle cantautrici italiane più apprezzate, Carmen Consoli. Già ospite di Officina Pasolini nel 2015, la Consoli incontrerà il pubblico a conclusione di una masterclass che avrà come temi il rapporto con la tecnologia e quello con la musica tradizionale da sempre parte integrante e passione fondamentale del suo lavoro. La serata, che si aprirà con i saluti di benvenuto del Vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio, sarà moderata da Tosca e Felice Liperi. Al termine dell’incontro, che sarà impreziosito da alcuni suoi contributi musicali, la cantautrice siciliana Gabriella Grasso presenterà e farà ascoltare al pubblico Vussia Cuscenza, il suo nuovo disco uscito per la Narciso Records.

Il mese si chiude con l’appuntamento Interpreti in Officina del 28 maggio (ore 21): il concerto dei giovani interpreti della sezione canzone a cura di Massimo De Lorenzi. La serata è dedicata a chi fa della voce il proprio strumento principe: gli allievi proporranno al pubblico una selezione di brani italiani e internazionali. Canzoni che appartengono ad una memoria collettiva si vestiranno di nuove sonorità per dar vita a personali elaborazioni in cui la voce, vera protagonista, si farà veicolo di un’emozione.

——-

MAGGIO:

6 MAG // ore 21 7 MAG // ore 18

Officina Pasolini #Teatro

Le cognate

di Michel Tremblay, a cura di Veronica Cruciani

***

11 MAG // ore 21

Officina Pasolini #Canzone

Viaggio in Italia – cantando le nostre radici

concerto dei giovani artisti della sezione canzone, a cura di Tosca, Felice Liperi e Paolo Coletta

Supervisione musicale di Piero Fabrizi

Mise en espace di Massimo Venturiello

***

13 MAG // ore 21

Officina Pasolini #Canzone

La notte degli ex

Concerto di Rosso Petrolio, Mèsa e SENNA – a brothers’ band

***

19 MAG // ore 21

Officina Pasolini #Canzone

Parola di CantantessaIncontro con Carmen Consoli

Moderano Tosca e Felice Liperi

Saluti di benvenuto di Massimiliano Smeriglio, Vicepresidente della Regione Lazio

A seguire presentazione del disco Vussia Cuscenza, di Gabriella Lucia Grasso

***

28 MAG // ore 21

Officina Pasolini #Canzone

Interpreti in Officina

Concerto dei giovani interpreti della sezione canzone a cura di Massimo De Lorenzi

INGRESSO LIBERO FINO AD ESAURIMENTO POSTI

——-

OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI

L’Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini, che non a caso prende il nome dal grande artista distintosi per la sua vocazione interdisciplinare, nasce tre anni fa con lo scopo di seguirne lo spirito e il percorso: esaltare le singole specificità degli studenti evitando la “formazione in serie”, che troppo spesso caratterizza scuole e talent. Promossa dalla Regione Lazio con il Fondo Sociale Europeo in collaborazione con l’Università degli Studi Roma Tre e il Conservatorio Santa Cecilia, la nuova sede di Officina Pasolini è stata inaugurata lo scorso 30 novembre negli spazi “Ex Civis”, a due passi dal ministero degli Esteri. Una casa per giovani artisti e allo stesso tempo un luogo pubblico integrato nella città per produrre e diffondere cultura. Accoglie 75 studenti tra i 18 e 35 anni (25 per sezione), selezionati attraverso un bando e una successiva valutazione, per i quali la partecipazione ai corsi è gratuita.

——-

OFFICINA DELLE ARTI PIER PAOLO PASOLINI

CIVIS | Viale del Ministero degli Affari Esteri 6 | ROMA

Facebook: www.facebook.com/OfficinaPasolini

Twitter: twitter.com/OfficinPasolini

www.officinapasolini.it

LEAVE A REPLY