CHAMOISic, altra musica in alta quota (8° edizione)

Dall'8 al 23 luglio in cinque Comuni della Valle d'Aosta

0
112
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Programma realizzato dall’Associazione Insieme a Chamois grazie al sostegno di:

Assessorato Istruzione e Cultura Regione Autonoma Valle d’Aosta

Comune di Chamois, Comune di Antey-Saint-André, Comune di Etroubles

Comune di La Magdeleine, Comune di Valtournenche,

Performing Arts” Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore),

Note e Sipari” Fondazione CRT

————

CHAMOISic è l’unico festival italiano che colloca musica contemporanea, elettronica e improvvisativa, in un contesto naturalistico d’eccezione: Chamois (Ao), a 1815mt nella Valle del Cervino, è l’unico Comune d’Italia in cui le auto non possono circolare, raggiungibile in funivia. Raggiungibile anche a piedi (o in bici) da La Magdeleine.

————
Giunto alla VIII edizione, il festival pur senza perdere la sua identità territoriale si estende oltre a Chamois, a: Antey-Saint-André, La Magdeleine, Valtournenche (Valle del Cervino), Etroubles (Valle del Gran San Bernardo)

L’ingresso ai concerti è gratuito.

I concerti previsti a Chamois, in caso di maltempo, si svolgeranno alla stessa ora presso l’Hotel Maison Cly.

L’Associazione Insieme a Chamois organizza una cena in piazza sabato 22 luglio alle h19,30

————
Il programma dell’ottava edizione di CHAMOISic, festival di musica sperimentale, elettronica, contemporanea e improvvisativa, continua il suo percorso iniziato lo scorso anno intorno alla Norvegia: la musica jazz norvegese, fortemente incentivata e stimolata da decenni dal suo governo, oltre che dal tessuto sociale e culturale scandinavo rivolto all’associazionismo, ha prodotto creatività e inaspettate espressioni musicali.  Infatti i due concerti norvegesi a Chamois saranno molto diversi tra di loro e fortemente sorprendenti: dall’improvvisazione totale di Sidsel Endresen, sessantenne cantante con una storia che passa dal pop negli anni 70, al jazz negli anni 90, alla scelta definitiva dell’improvvisazione radicale; Sidsel sarà accompagnata da uno dei chitarristi più sperimentali del pianeta, Stian Westerhus. Concerto in esclusiva italiana, come anche quello di domenica 23, quando il compositore Jon Balke ci porterà il progetto Siwan, dedicato alla musica arabo-andalusa, con un’orchestra barocca che affianca un ensemble multetnico, nuovo album che esce per la storica etichetta ECM. L’elettronica quest’anno è rappresentata dal tedesco Oval, maestro indiscusso dei suoni digitali, e sempre l’elettronica è uno dei tanti elementi che determina la potente miscela musicale del Pugile, gruppo italiano che usa un inedito “gramelot”, al suo secondo disco. Grande jazz “indoor” con il trio del sassofonista Diego Borotti, accompagnato dall’hammond di Alberto Gurrisi e dalla batteria di Laura Klain.

L’apertura del festival a Chamois è anche quest’anno affidata ad eccellenti musicisti valdostani: la clarinettista Selene Framarin (operativa con la sua musica nelle zone di guerra in Medio Oriente) ed i chitarristi Gilbert Impérial e Maurizio Brunod.

Tra i progetti pensati espressamente per il territorio, PASSEGGIATA IN DO nel Borgo medievale di Etroubles, con la guida Marco Pozzi, l’asso del violoncello Manuel Zigante ed il compositore Giuseppe Gavazza; il corso di Coro Popolare e di formazione Direzione Coro, a La Magdeleine, con il maestro Giorgio Guiot (concerto finale del coro, accompagnato da Fabio Gorlier, Ruben Bellavia e Diego Borotti).

La “world” Masterclass per strumenti a corda, iniziata l’anno scorso presso il Comune di Antey, va avanti con uno stage di musica scozzese, SCOTTISH WEST HIGHLAND TRADITIONAL MUSIC con Iain MacFarlane (violino), Christine Hanson (violoncello), Ewan Robertson (chitarra) in esclusiva italiana. Innovazione elettronica, mascherata da pop, con ITALIANI a Valtournenche (apertura del Festival), di Carlone, Li Calzi, Righeira.

Con una piccola modifica al calendario, quest’anno abbiamo scelto di anticipare i concerti di 15 giorni, spostandoli da agosto a metà luglio: il festival, dopo 8 anni, può iniziare a considerarsi un evento autonomo che cresce nella Valle in un periodo estivo meno convenzionale, grazie anche ad attività di formazione e di partecipazione corale.

L’edizione di CHAMOISic 2017 è dedicata a Sisterflash Maria, che ci ha lasciati troppo presto. Maria ha disegnato le t-shirt delle ultime due edizioni, e oggi, la nostra grafica Barbara Molino ha trasformato un provino di Maria nell’illustrazione della t-shirt di quest’anno.

Giorgio Li Calzi

————

SEDI SPETTACOLI

Valtournenche – Centro Congressi

Antey-Saint-André – Biblioteca, Sala Polivalente (centro sportivo)

La Magdeleine – Area Comunale (Località Clou 26)

Etroubles – Borgo medievale

Chamois – Piazza, Ristorante Chez Pierina, Hotel Bellevue, Bar Funivia, Hotel Maison Cly

————
COME ARRIVARE

Auto e funivia: uscita casello autostradale di Chatillon (A5), seguire le indicazioni per Valtournenche/Cervinia. Superare Antey, a Buisson, funivia per Chamois (con ampio parcheggio alla partenza), durata 4’, costo 4€ A/R.

Mezzi pubblici: treno fino a Chatillon, poi autobus fino a Buisson.

A piedi o in bici: partendo da La Magdeleine.

Antey-Saint-Andrè, Valtournenche e La Magdeleine sono comuni della Valtournenche, lungo la strada Chatillon/Cervinia.

Etroubles è un Comune della Valle del Gran San Bernardo.

CORSE STRAORDINARIE FUNIVIA CHAMOIS ALLE H 00,00 NELLE SERATE DI SABATO 8, GIOVEDÌ 20, VENERDÌ 21, SABATO 22, DOMENICA 23 LUGLIO.

————
CLIMA
Chamois è a 1815mt, e di sera le temperature si abbassano: consigliamo felpe, pile, giacche e scarpe anfibie.

————

IL TEAM DI CHAMOISIC

Direttore Artistico: Giorgio Li Calzi

Organizzazione: Laura Strocchi, Gigi Strocchi per Associazione Insieme a Chamois

Budget, bandi e organizzazione generale: Silvia Guerra, Fabio Battistetti

Tesoriere: Corrado Miniotti per Associazione Insieme a Chamois

Segreteria: Federica Pozzi

Consulenza fiscale: Musica 90

Amplificazione sonora: Flavio Monti, Bruno da Veiga, Ciro Nardone

Stampa: MG di Umberto Mazzoni

Grafica: Barbara Molino

Illustrazione: Maria Bruno

Video teaser: Mario Martini, Nicola Martini

Ufficio Stampa: Mario Martini

————
SPONSOR

Regione Valle d’Aosta

Comune di Chamois

Comune di Valtournenche

Comune de La Magdeleine

Comune di Antey-Saint-André

Comune di Etroubles

Compagnia di San Paolo

Fondazione CRT

BCC Valdostana

ProLoco di Chamois

MG Tipografica

Esercenti Chamois

————

PARTNER

BasicNet/Kappa

CERVINO spa

FastAlp

SCAVINO strumenti musicali

Urban Experience

Maison de Suis

Radio Banda Larga

RAI Radio3

————
Info: www.chamoisic.com

Social:

https://www.facebook.com/chamoisicfestival/

https://twitter.com/Chamoisic

https://www.instagram.com/chamoisic/

https://it.pinterest.com/source/chamoisic.com

————
L’Associazione Insieme a Chamois-Enzembio a Tzamouè si è costituita a Chamois, straordinario paese posto a 1820 mt nella Valle del Cervino, per coadiuvare la piccola comunità a tenere in vita le sue tradizioni e la sua peculiarità di divieto di libera circolazione di mezzi a motore, a promuoverne uno sviluppo sostenibile con eventi e manifestazioni (concorsi fotografici, mostre di fiori del territorio, simposio di scultura, orienteering, attività per disabili).

————
Il direttore artistico

Giorgio Li Calzi, nato a Torino nel 1965, trombettista e produttore musicale. Dalla fine degli anni ’80 compone jingles per radio e tv (come Birra Moretti, Pampers, FIAT), vincendo nel 1993 il premio IBTS a Milano per il miglior jingle italiano, e produce musiche per sigle e trasmissioni radio-tv, tra cui la sigla della Mostra del Cinema di Venezia nei primi anni ’90. Dal 1990 in poi si dedica alla tromba, realizzando dal 1994 10 album, suonando e registrando con musicisti internazionali come la rockstar brasiliana Lenine, lo storico membro dei Kraftwerk Wolfgang Flür, e il violino di Alexander Balanescu, maestri della nuova scena elettronica come Douglas Benford (UK), Retina.it (I), Marconi Union (UK), (ospiti nell’album del 2011 Organum), cantanti come Thomas Leer, Mamady Koyatè, Elena Roggero e Tiziana Ghiglioni, il fuoriclasse del canto armonico hoomi, Hosoo (Repubblica Mongola). 1999 vince a Livorno insieme a Johnson Righeira il Premio Ciampi (e ancora nel 2005 con la cantante Lalli). Dal 2006 intensifica l’attività musicale dal vivo legata al teatro, sonorizzando con tromba e elettronica, reading e lavori di Andrea Bajani, Massimo Carlotto, Giuseppe Culicchia, Tiziano Scarpa, Fabio Geda, Elena Canone, Oliviero Corbetta, Mario Brusa, Michele Di Mauro, Massimo Giovara, Alessandro Haber, Banda Osiris. Nel 2013 produce lo spettacolo e l’album ITALIANI, insieme a Gian Luigi Carlone (Banda Osiris) e Johnson Righeira.  A novembre 2014 con un concerto dedicato a Ennio Morricone, apre il 32mo Torino Film Festival. A gennaio 2016 porta in scena “Passaggi”, insieme allo scrittore Fabio Geda e all’avvocata Alessandra Ballerini. Il suo ultimo album si chiama Solaris (2017, Machiavelli Music) insieme al violoncellista Manuel Zigante

————

Gli artisti di CHAMOISic nelle passate edizioni:

Jocelyn Pook Ensemble + Orchestra Filarmonica ‘900 del Teatro Regio di Torino (prod. originale 2014) – Quartetto d’Archi di Torino - Radian - Trovesi & Coscia - Al Jazzera -Abagar Quartet - Balanescu Quartet - Fabio Barovero – Guano Padano - Eniac - Paolo Angeli/Takumi Fukushima - Paolo Spaccamonti - Banda Osiris - Massimo Giovara, Giorgio Li Calzi - Ginevra Di Marco - Magic Malik - PoliErranti - Margoo - 3QuietMen - La Scatola Nera - Antonello Salis - Pitularita – Allione, Bertot, Bonafede – Cecchetto, Mella, Zirilli – Christian Thoma – Youlook – Retina.it Manomanouche – Conciorto – Eva Slongo, Gibellini, Battisti, Ruggieri – Stefano Blanc, Alessia Pinto – Fred Frith – Eivind Aarset – Carlo Pestelli – Denseland – Leafcutter John – Manomanouche – Conciorto – Stefano Blanc/Compagnia TIDA – Scuola Campanaria di Roncobello Eva Slongo – Gibellini, Battisti, Ruggieri – Ernst Reijseger – Enrico Rava – Iva Bittova – Skip “Little Axe” McDonald – Denseland – Eivind Aarset – Leafcutter John – Fred Frith

LEAVE A REPLY