Ginnika 2017. Musica tra Storia e Futuro della Street Culture con James Lavelle e Sfera Ebbasta

0
166
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Insieme alla mostra per un secolo di sneakers, moda e costume che ripercorrerà la nostra storia dagli anni Venti a oggi, con speciale omaggio a Michael Jordan e una Hall of Fame degli NBA anni Settanta e Ottanta per oltre 500 pezzi rari e da collezione, Ginnika si fa voce della cultura urban e contemporanea muovendosi tra storia e futuro della street culture… anche in musica.

Sarà, infatti, James Lavelle ad suonare al party di apertura di Ginnika, venerdì 9 giugno all’Ex Dogana. Lavelle oltre che fondatore dell’etichetta Mo’Wax (protagonista della scena trip hop ed elettronica della seconda metà degli anni ’90) è anche la mente dietro al progetto UNKLE, un vero e proprio collettivo di creativi che fra arte, musica e street culture ha influenzato tutto il mondo della moda e della musica, cimentandosi fra i primi, in quel legame fra moda, cultura contemporanea e musica, che anni dopo sarebbe diventato la norma per molti.

Il futuro è ospite invece del party di chiusura di Ginnika, domenica 11 giugno.

Futuro perchè è giovane e perchè il suo suono è fresco e sta contaminando l’italia rapidamente.

Si chiama Sfera Ebbasta e suona trap, una versione di rap nuova, un sottogenere che sta entrando in tutte le chart e spopola sui social.

Sfera Ebbasta sarà accompaganto da Tedua, altro paladino della trap e dalle crew romane adepte di quel suono: SMASH, Curtis Wolf, Slam Disco e Culture.

Ginnika, Ex Dogana, Viale dello Scalo S. Lorenzo, 10. Ore 12.00 fino a notte inoltrata

Ingresso diurno 5 euro.

www.facebook.com/ginnikasnkrexpo

LEAVE A REPLY