Festival Italian Brass Week (18° edizione)

Dal 9 al 16 luglio a Firenze

0
155
Condividi TeatriOnline sui Social Network

XVIII Festival Internazionale Firenze, 9 — 16 luglio 2017
Music to People Wings to Talent

———

Si rinnova anche per questo anno l’appuntamento con il festival internazionale degli ottoni, l’Italian Brass Week, ideato dal M° Luca Benucci primo corno dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, giunto alla sua XVIII edizione, per dare ancora una volta la possibilità a studenti degli ottoni provenienti da tutto il mondo di confrontarsi e seguire le lezioni di importanti professionisti del panorama internazionale. Masterclasses e concerti si susseguiranno e saranno al centro di una settimana ricca di avvenimenti in cui la musica sarà la protagonista e Firenze, la città culla del Rinascimento, li ospiterà in molti luoghi e piazze che diventeranno il palcoscenico del ricco programma di eventi che si svolgeranno dal 9 al 16 luglio 2017. In questa diciottesima edizione il Festival onorerà i 750 anni dalla nascita di Giotto, definito dal Boccaccio “il miglior dipindor del mondo”. Giotto con la sua pittura ha portato ad una grande rivoluzione nell’arte figurativa, diventando il modello d’ispirazione per gli artisti del Rinascimento. Egli ha infatti rotto gli schemi con la pittura del passato diventando un innovatore di gusto e di stile. Il Festival, che vuole essere rivoluzionario e innovatore, mette in luce e in risalto giovani talenti provenienti da tutto il mondo in due Missioni importanti: Wings to Talent, ali ai talenti, e Music to People, musica al pubblico. La nostra missione, mettere le ali ai giovani più meritevoli e talentuosi. Ali proprie con le quali volare attraverso le più importanti e prestigiose realtà concertistiche, dalle Orchestre, alle formazioni cameristiche, alla carriera solistica. I giovani pilastri di questa edizione si ritroveranno immersi nell’arte e accompagnati dai virtuosi solisti internazionali e membri delle grandi orchestre del mondo, loro Tutori. Traendo ispirazione dalle loro lezioni e dalle loro masterclasses e dall’arte giottesca da cui saranno circondati nei giorni del festival, daranno fiato agli ottoni e respiro alla loro vocazione donando musica al pubblico, altra missione per noi importante. I concerti ripercorreranno i luoghi d’arte giotteschi, come la Basilica di Santa Maria Novella e il Museo del Bargello, ma anche altri importanti luoghi e palazzi storici del centro cittadino saranno inondati di musica di altissima qualità, come Palazzo Pitti, Ponte Vecchio, il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, il Teatro Odeon. Elemento chiave del Festival è l’internazionalità, e docenti provenienti da Germania, Olanda, Spagna, Svizzera, USA, Venezuela, Australia, Canada, Norvegia, Russia incontreranno allievi di ben oltre venticinque paesi del mondo, dal Giappone al Sud America. Molte le partnerships del Festival da quelle storiche a quelle ormai consolidate come il Teatro dell’Opera di Firenze, il Comune, la Provincia-Città Metropolitana, la Regione, la World Brass Association, la European Brass Association e A.N.B.I.M.A, oltre ai sostenitori e agli sponsor tecnici che hanno rinnovato la loro adesione, come Yamaha, Miraphone, Antoine Courtois, Stomvi Art and Technology, Melton, Kruspe, Besson, SelfieSound, Jiráček, Buffet Group, Powerstoft, Frate Precision,  ShhMute, Oberrauch, con riconoscimenti e pubblicazioni in società come l’ International Horn Society, International Trumpet Guild, International Tuba and Euphonium Association. Per questo anno il Festival godrà del patrocinio di diverse Ambasciate e Consolati, Ambasciata di Australia a Roma, Ambasciata del Canada a Roma, Consolato Onorario di Francia a Firenze, Consolato degli Stati Uniti d’America, Ambasciata della Gran Bretagna a Roma, Ambasciata di Israele a Roma, Reale Ambasciata di Norvegia a Roma, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma, Ambasciata della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Roma.

LEAVE A REPLY