Wings to Talent: campagna di crowdfunding per Giovani Musicisti

Sostieni il Festival Internazionale “Italian Brass Week"

0
180
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Sono ben 18 anni che il nostro Festival Internazionale “Italian Brass Week” valorizza, promuove e sostiene i giovani talenti musicali, nazionali ed internazionali. Fin dalla sua nascita, nell’anno 2000, il Direttore Artistico, Maestro Luca Benucci, primo corno dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e docente di corno del Conservatorio Statale di Musica “Bruno Maderna” di Cesena, ha fatto della formazione uno dei pilastri del Festival, diventato, oggi, uno dei fari mondiali per il mondo degli Ottoni. Un sistema formativo ed educativo efficace, seppur concentrato in una settimana, basato sul saper fare, metodo che ha incontrato il favore dei giovani e si è affermato come una vera e propria Community di trasferimento e socializzazione dei saperi musicali.

La missione del Festival è quella di mettere le ali ai giovani più meritevoli e talentuosi. Ali proprie con le quali volare attraverso le più importanti e prestigiose realtà concertistiche, dalle Orchestre, alle formazioni cameristiche, alla carriera solistica.

In questa diciottesima edizione, il nostro Festival ha deciso di creare una campagna di crowdfunding, titolata “Wings to talent”.

Molti giovani che hanno frequentato le Masterclasses delle precedenti edizioni dell’Italian Brass Week, con docenti e solisti internazionali di fama mondiale, sono oggi prime parti delle più prestigiose orchestre planetarie.

Ricordiamone alcuni: Omar Tomasoni, oggi prima tromba del Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, già prima tromba dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia; Giuliano Sommerhalder, prima tromba della Rotterdam Philharmonic Orchestra; Marco Toro, prima tromba dell’Orchestra del Teatro alla Scala; Daniele Morandini, oggi primo trombone dell’Orchestra del Teatro alla Scala, già primo trombone della Israel Philharmonic Orchestra; Andrea Cesari, primo corno dell’Orchestra Haydn di Bolzano; Emanuele Urso, primo corno dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari; Giulia Montorsi, secondo corno dell’Orchestra del Teatro alla Scala; Gianluca Grosso, tuba principale dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, talenti nazionali riconosciuti e valorizzati nelle più recenti edizioni del Festival, oggi divenuti eccellenti professionisti.

Wings to talent” mira alla raccolta fondi per offrire 40 borse di studio ai giovani musicisti.

La campagna di crowdfunding si avvale della collaborazione di ANBIMA che ha messo a disposizione 4 borse di studio per i giovani Ottoni facenti parte delle bande musicali italiane, dell’Orchestra da Camera Fiorentina che ha messo a disposizione 3 borse di studio e 3 concerti da offrire ai vincitori per inserirli nelle stagioni concertistiche dell’Or.Ca.Fi 2018, di Toscana Classica 2018 e dei Mercoledì Musicali 2018, la Gioielleria Mossa che ha offerto 1 borsa di studio.

Ricordiamo inoltre che il padrino di questa iniziativa è il M° Zubin Mehta che ha donato al Festival la sua bacchetta autografa, oggetto della campagna di crowdfunding.

La World Brass Association, partners del Festival, sta mobilitando tutti i possibili mecenati dell’area europea e gli investitori internazionali, affinché possano sposare, condividere e diffondere questa nobile causa.

Un’iniziativa preziosa che vuole creare dei veri e propri ponti musicali tra vecchie e nuove generazioni, in modo che queste ultime facciano propria la tradizione, la assorbano e ne possano diventare i depositari e i custodi. Memorie, tecniche, metodi, pensieri e prassi esecutive devono traghettare nel futuro, per perpetrare la formazione, la conoscenza, la voglia di sognare.

Vogliamo che i giovani di questa edizione, provenienti da 45 paesi di 5 continenti, possano far diventare i loro sogni realtà.

LEAVE A REPLY