Alfred Hitchcock – Capolavori in bianco e nero

Dal 29 luglio al 6 agosto al Cinema Spazio Oberdan, Milano

0
175
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Un omaggio al maestro del brivido in nove film accomunati, oltre che dai consueti temi della colpa, della sottomissione e del tentativo di redenzione tipici del grande regista inglese, dalla scelta estetica del bianco e nero, forma espressiva di grande incisività per evidenziare luci e ombre del complesso animo umano.

———

PROGRAMMA

Sabato 29 luglio h 21.15
Psyco
R.: A. Hitchcock. Sc.: Joseph Stefano, dal romanzo di Robert Bloch Int.: Anthony Perkins, Janet Leigh, Vera Miles, John Gavin, Martin Balsam. USA, 1960, b/n, 109’, v.o.sott.it.
Una donna in fuga con i soldi della cassa ha la brillante idea di fermarsi a dormire in un “tranquillo” e anonimo motel. Neanche il tempo di farsi una doccia che viene uccisa a coltellate. Il furto e la scomparsa della ragazza innescano una serie di indagini che via via si stringono intorno al proprietario del motel, Norman Bates, un bravo ragazzo tutto mamma e lavoro…

Domenica 30 luglio ore 15
La signora scompare 
R.: A. Hitchcock. Sc.: Sidney Gilliat, Frank Launder. Int.: Margaret Lockwood, Michael Redgrave, Dame May Whitty, Paul Lukas, Cecil Parker. UK, 1938, b/n, 97’, v.o. sott. it.
Durante un lungo viaggio su un treno intercontinentale, una ragazza inglese, Iris, fa amicizia con una simpatica vecchietta, Miss Froy, che a un certo punto scompare senza lasciare traccia. Iris la cerca ovunque ma senza risultati e nessuno dei passeggeri è disposto ad aiutarla. Tutti, anzi, sostengono di non aver mai visto l’anziana signora e trattano Iris come se fosse una svitata. Solo Gilbert, un musicologo, si offre di collaborare con lei nella ricerca che li porterà a scoprire la verità nascosta dietro la misteriosa sparizione.

Martedì 1 agosto ore 21.15
L’ombra del dubbio
R.: A. Hitchcock. Sc.: Thornton Wilder, Sally Benson, Alma Reville. Int.: Teresa Wright, Joseph Cotton, Patricia Collinge, Charles Bates, Macdonald Carey. USA, 1943, b/n, 108’, v.o. sott. it.
La giovane Charlotte Newton vive un’esistenza fin troppo tranquilla, a casa con i genitori e i fratellini Anna e Roger. Così, l’arrivo dell’affascinante zio giramondo Charlie, fratello di sua madre la riempie di gioia. Ma da subito Charlie inizia a comportarsi in modo strano, tanto da far pensare a Charlotte che lo zio voglia nascondersi. Così, quando scopre che la polizia sta dando la caccia a un misterioso killer che seduce e uccide ricche vedove, la ragazza comincia a sospettare.

Mercoledì 2 agosto ore 19.15
Il sospetto
R.: A. Hitchcock. Sc.: Samson Raphaelson, Alma Reville, Joan Harrison, dal romanzo di Francis Iles Before the Fact. Int.: Cary Grant, Joan Fontaine, Cedric Hardwicke, Nigel Bruce. USA, 1941, b/n, 99’, v.o.sott.it.
Lina, ragazza timida e molto ricca, si innamora perdutamente di un palyboy, Johnnie, e finisce per sposarlo. Ben presto però si accorge che l’uomo non è l’angelo che lei aveva immaginato: le racconta menzogne di continuo, ha le mani bucate e soprattutto il suo comportamento si fa sempre più ambiguo. Al punto che Lina comincia a pensare che Johnnie la voglia eliminare.

Giovedì 3 agosto ore 21.15
Sabato 5 agosto ore 17

Notorius
R.: A. Hitchcock. Sc.: Ben Hetch. Int.: Ingrid Bergman, Cary Grant, Claude Rains, Louis Calhern, Leopoldine Konstantin. USA, 1946, b/n, 102’, v.o. sott. it.
Elena Huberman è figlia di un tedesco stabilito negli Stati Uniti e di un’americana. Suo padre viene condannato a 20 anni di reclusione per spionaggio a favore della Germania, e si avvelena in carcere. La figlia, che ha sempre manifestato i suoi sentimenti di buona americana, viene arruolata nel servizio segreto americano di controspionaggio ed inviata a Rio de Janeiro, dove dovrà introdursi nei circoli degli agenti nazisti e raccogliere utili informazioni. Benchè ami, riamata, un agente americano, essa, per assolvere il suo compito, sposa Sebastian, un suo antico adoratore, precedentemente da lei respinto, che è il capo degli agenti nazisti. In tal modo riesce a carpire un geloso segreto, che rivela ai suoi superiori per mezzo dell’agente, suo amico. Sebastian, quando si accorge di aver sposato una spia americana, benché l’ami appassionatamente, decide di sopprimerla. Quando l’agente, amico di Elena, preoccupato sul suo conto, viene a cercarla, la trova quasi moribonda per il veleno propinatole e a stento riesce a trarla in salvo dalla casa del marito.

Venerdì 4 agosto ore 17.30
Rebecca la prima moglie
R.: A. Hitchcock. Sc.: Robert E. Sherwood, Philip MacDonald, Michael Hogan tratto dal romanzo omonimo di Daphne Du Maurier. Int.: Laurence Olivier, Joan Fontaine, George Sanders, Judith Anderson, Gladys Cooper, Nigel Bruce, Aubrey Smith, Melville Cooper, Forrester Harvey. USA, 1940, b/n, 130’, vo. sott. it.
Il ricco De Winter, per sfuggire all’ossessione della morte della prima moglie, Rebecca, si risposa con una giovane fanciulla di umili origini. Le cose si complicano quando dal mare rispunta il corpo della prima moglie.

Sabato 5 agosto ore 21.15
Delitto per delitto 
R.: A. Hitchcock. Sc.: Raymond Chandler, Whitfield Cook, Czenzi Ormonde. Int.: Farley Granger, Rith Roman, Robert Walker, Leo.G. Carroll, Patricia Hitchcock. USA, 1951, b/n, 101’.
Guy Haines, campione di tennis, incontra per caso sul treno Washington-New York il giovane e ricco Bruno Anthony. Guy viene a sapere che Bruno vorrebbe divorziare dalla moglie Miriam per sposare Anna Morton, e così gli fa una strana proposta. Se Miriam si rifiuta di concedere a Guy il divorzio, Bruno la ucciderà, purché Guy si impegni a uccidere il padre di Bruno, che questi odia. Guy considera la proposta un macabro scherzo e tronca la conversazione. Poi accade che Miriam si rifiuta di concedere il divorzio: la notte seguente Bruno la strangola in un Luna-Park e ne dà comunicazione a Guy, invitandolo ad agire secondo il patto da lui proposto. Guy vorrebbe denunciare Bruno alla polizia, ma non osa farlo per paura di esporsi a ingiusti sospetti. Quando Bruno si rende conto che Guy non intende assolutamente uniformarsi ai suoi voleri, decide di vendicarsi.

Domenica 6 agosto h 15
Il club dei trentanove
R.: Alfred Hitchcock. Sc.: Charles Bennett, Alma Reville, liberamente tratta dal romanzo di John Buchan. Int.: Madeleine Carroll, Robert Donat, Lucy Mannheim, Godfrey Tearle, John Laurie, Peggy Ashcroft. GB, 1935, b/n, 87’, v.o.sott.it.
Una sera, al music hall, Richard, canadese residente a Londra, conosce una donna bella e misteriosa, Annabella, che gli confida di essere pedinata e gli chiede ospitalità. L’uomo accetta, ma durante la notte Annabella viene pugnalata e prima di morire lo mette al corrente di un complotto per trafugare segreti militari. Richard si trova così coinvolto in una pericolosa storia di spie, ma alla fine sarà lui a risolvere l’intrigo.

Domenica 6 agosto ore 19
Io ti salverò
R.: A. Hitchcock. Sc.: Ben Hecht, Angus McPhail, dal romanzo di Francis Beeding The House of Dr. Edwardes. Sequenza del sogno: Salvador Dalì. Int.: Ingrid Bergman, Gregory Peck, Jean Acker, Rhonda Fleming, Donald Curtis, John Emery. USA, 1945, b/n, 111’, v.o. sott. it.
Il dottor Edwardes assume la direzione di una clinica psichiatrica. Una giovane assistente, che subito si è invaghita di lui, si accorge che qualcosa non va. Scoprirà che l’uomo si chiama in realtà Ballantine, è stato paziente di Edwardes e ne ha assunto inconsciamente l’identità in seguito a un violento trauma prodotto dalla morte del medico. Una morte però non accidentale, per la quale Ballantine rischia di finire sulla sedia elettrica. 

———

Modalità d’ingresso al Cinema Spazio Oberdan:
Biglietto intero € 7,50; ridotto con Cinetessera € 5,50 

LEAVE A REPLY