Mythos Opera Festival 2017

Dal 14 luglio al 30 agosto in Sicilia

0
131
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’avvio del “Mythos Opera Festival”, la grande kermesse lirico-sinfonica in programma in Sicilia, è alle porte, e le attese e le “sorprese” sono già tante e consistenti (e pure, come già s’intravede dalle numerose prenotazioni, quasi in sold-out, il livello di attenzione e gradimento del pubblico).

In conferenza stampa a Roma, Roberto Cresca, tenore e co-direttore del festival, ed Enrico Stinchelli, critico musicale stavolta nelle vesti di regista, hanno illustrato le caratteristiche e appunto le novità della programmazione di opere e concerti previsti tra il 14 luglio e il 31 agosto a Siracusa (nello spettacolare Castello Maniace) e a Taormina (nel meraviglioso Teatro Anticoe), due locations di provata suggestione con questi titoli proposti in produzioni radicalmente nuove, in prima mondiale e di sicuro interesse: Carmen (G. Bizet), Cavalleria Rusticana (P. Mascagni), Aida (G. Verdi).

Si comincia il 14 luglio (repliche il 23 luglio e il 5 agosto) a Siracusa, con Carmen, celebre opera di Georges Bizet. Per questa eccezionale messainscena, è pronta la sicuramente originale e sorprendente regia di Stinchelli che punta, in primis, a valorizzare l’intera piazza del Castello, senza le classiche “entrate” da quinta a palcoscenico, ma con continue interazioni spaziali che vedono protagonisti e comparse arrivare in scena da ogni lato. Stinchelli annuncia anche la presenza di un nudo maschile integrale, come “angelo della morte”, tema trainante della Carmen, opera dominata dall’eterno scontro Eros-Thanathos”. Ci sono poi gli spettacolari costumi a firma del grande pittore, scenografo, animatore e illustratore genovese Lele Luzzati, di cui ricorre quest’anno il decimo anniversario della scomparsa, messi a disposizione dalla Fondazione Cerratelli, prestigiosa istituzione premio Oscar per i costumi di “Romeo e Giulietta. Una Carmen, insomma, fatta di gusto, ricercatezza e una sfavillante tavolozza di colori.

Sarà sorprendente anche “Aida” di Giuseppe Verdi, nel Teatro Antico di Taormina, il 31 agosto alle ore 21.30, con un allestimento “kolossal” costruito per portare in scena lo sfortunato amore di Aida e Radames, con le sontuose scenografie firmate sempre da Enrico Stinchelli e realizzate dal maestro di cartapesta Scalia Fichera, in collaborazione con il Comune di Acireale e la fondazione Carnevale di Acireale. Per l’ambientazione dell’antico Egitto sulle note immortali del genio di Busseto, ci saranno particolari effetti di luce, e forse per la prima volta in scena, una vera e propria oasi e dune di sabbia realizzate dall’azienda siciliana Il Faro.

Roberta Cresca ha definito senza tentennamenti il Mythos Opera Festival “una ventata d’aria fresca” nel panorama siciliano e nazionale, e un progetto ambizioso che coinvolge e valorizza tanti giovani artisti e compagini musicali, a cominciare da Gianfranco Pappalardo Fiumara, pianista e sovrintendente del Festival, e dal Coro Lirico siciliano, messi a fianco di artisti conosciuti e affermati a cominciare da Katia Ricciarelli che è direttore artistico della manifestazione. Il livello delle opere e quello dei concerti coi grandi nomi coinvolti – spiega Cresca – assieme alla più bella, magica, ineguagliabile “sicilianità” delle locations, costituiscono una grande forza e una sicura attrattiva, e ciò aiuterà a lasciare decisamente sullo sfondo la memoria di tante opere rappresentate nel passato, di livello certamente diverso, per non dire talvolta approssimative e di scarso peso specifico.

Sempre a Siracusa, il 13 agosto si rappresenta la terza opera in programma, “Cavalleria Rusticana”, capolavoro verista di Pietro Mascagni ed emblema della “sicilianità in musica” con gli amori ed i tradimenti tra Turiddu, Santuzza, Lola e compare Alfio, nel contrasto a tinte forti tra sacro e profano. Costumi sempre della Fondazione Cerratelli.

Il 28 agosto è poi in programma a Taormina (ore 21.30) un “Grand Gala” con stars della lirica mondiale come Fabio Armiliato, Elena Bakanova, Sergio Bologna, Federica Carnevale, Giovanna Casolla, Roberto Cresca, Maria Dragoni, Silvana Froli, Sumi Jo, Sabrina Messina, Aprile Millo, Tea Purtseladze, Desirèe Rancatore, riuniti per ricordare nell’occasione la donna ed artista Daniela Dessì, soprano di fama. Parte del ricavato del gala sarà dato in beneficenza per la ricerca tumorale. 

Sempre a Taormina, il 30 agosto (ore 21.00) “Sinfonie d’Estate“: straordinaria serata all’insegna delle grandi composizioni sinfoniche di autori come Mussorgskj, Beethoven, Bellini e Čajkovskij, per rivivere atmosfere ed emozioni di capisaldi della cultura musicale europea. Orchestra Filarmonica della Calabria. Direttore Filippo Arlia. Pianoforte Nico Fuscaldo.

———-

Per info e prenotazioni:

www.mythosoperafestival.com

LEAVE A REPLY