Weekend al Museo, Ambrogio Sparagna a Roma

Gli appuntamenti del 26 e del 27 agosto

0
83
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Tra serenate e cantate popolari, musica di strada e tradizionale, nell’ultimo sabato sera di apertura straordinaria del Museo di Roma sarà impossibile non venire contagiati dal ritmo. Infatti sabato 26 agosto lo splendido palazzo con vista su piazza Navona si prepara ad ospitare una serata speciale in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma che si aprirà alle 20.15 nel cortile del museo con l’Orchestra Popolare Italiana di Ambrogio Sparagna. Lo spettacolo Voci all’aria, cantata per organetto sulla musica popolare dell’Italia centrale, che sarà replicato alle ore 23.15, è dedicato alla musica e alla cantata popolare, soprattutto della tradizione contadina dell’Italia centrale.

Alle 21 e alle 22 nel Salone d’Onore la Famiglia Maraviglia si esibirà, invece, in un Folk Palindromo, un viaggio “familiare” tra la musica di strada e quella di corte mentre alle 21.30 e alle 22.30 si tornerà in cortile per ascoltare Raffaello Simeoni, grande chansonnier dalla Sabina, che dedicherà il suo spettacolo, Mater Sabina, alle liriche della sua terra, ricca di tradizioni e misticismo.

Il biglietto d’ingresso per assistere agli spettacoli e visitare il museo dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23) ha il costo simbolico di 1 euro e consente anche di visitare la mostra Piranesi. La fabbrica dell’utopia.

Domenica 27 agosto tornerà invece l’appuntamento con la grande musica classica grazie alla rassegna dal titolo Pianoforte in festival all’Aranciera di Villa Borghese: giovani artisti per grandi repertori in collaborazione con Roma Tre Orchestra. Il concerto gratuito si terrà alle ore 11 presso il Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese e vedrà l’esibizione del pianista Jacopo Feresin. In programma tre brani esemplificativi della storia del pianoforte: la Sonata in re maggiore n. 6 op. 25 di Clementi, il valzer 16 op. 39 di Brahms e la Rapsodia in blu di Gershwin.

Le iniziative sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con l’organizzazione di Zètema Progetto Cultura. La programmazione è frutto della collaborazione con importanti istituzioni culturali cittadine quali: Casa del Jazz, Fondazione Musica per Roma, Teatro di Roma, Fondazione Teatro dell’Opera, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e con le Orchestre dell’Università Roma Tre e di Sapienza Università di Roma.

———-

CONTEST

Continua la manifestazione Museum Social Club – Edizione Weekend, il contest gratuito dedicato ad artisti emergenti tra i 18 e i 30 anni attivi nell’ambito della danza, della musica e del teatro. Per partecipare alle prossime edizioni (nuova scadenza 21 settembre) è sufficiente inviare una mail e un video di presentazione all’indirizzo social@museiincomuneroma.it. Ogni mese i momenti performativi più votati sulla pagina ufficiale Facebook (fino a un massimo di quattro) potranno andare in scena durante uno degli eventi del fine settimana. Info e regolamento al seguente indirizzo: http://www.museiincomuneroma.it/servizi/news/contest_museum_social_club_edizione_weekend.

———-

PROGRAMMA

Sabato 26 agosto

MUSEO DI ROMA PALAZZO BRASCHI

In collaborazione con la Fondazione Musica per Roma

Ore 20,15 e 23,15 – Cortile

ORCHESTRA POPOLARE ITALIANA

Voci all’aria, cantata per organetto sulla musica popolare dell’Italia centrale

M° Ambrogio Sparagna, Cristiano Califano, Valentina Ferraiuolo, Clara Graziano, Raffaello Simeoni, Erasmo Treglia, Giordano Treglia.

Spettacolo dedicato alla musica e alla cantata popolare, per raccontare le occasioni e le forme della musica contadina in particolare dell’area dell’Italia centrale.

Voci a serenata, a dispetto, canti d’amore, ballate e danze tradizionali ad accompagnare il percorso musicale nel repertorio popolare più affascinante e significativo.

Un viaggio nella nostra memoria musicale realizzato però con l’ausilio anche di nuove composizioni ispirate alla tradizione italiana di cui Ambrogio Sparagna è autore ed eccezionale interprete.

———-

Ore 21,00 e 22,00 – Salone d’Onore

FAMIGLIA MARAVIGLIA

Folk Palindromo

Erasmo Treglia, Clara Graziano, Giordano Treglia, Arianna Colantoni

Folk Palindromo perché il repertorio si può leggere e ascoltare in ogni direzione: c’è una ruota che gira, un plettro che arrotonda, un violino che fa le scale, i cucchiai che incastrano il ritmo e altre Maraviglie tipiche della musica di strada… e di corte. Tutto è costruito per catturare il pubblico e portarlo con brani originali tradizionali italiani che riecheggiano il viaggio, le serenate, le feste popolari del Belpaese.

Folk Palindromo perché padre e figlio e madre, cantano e suonano melodie che si incontrano e si allontanano, create da noi o composte da chissà chi, che arrivano da chissà dove, che vanno chi lo sa verso cosa.

———-

Ore 21,30 e 22,30 – Cortile

RAFFAELLO SIMEONI

Mater Sabina

Raffaello Simeoni, grande chansonnier dalla Sabina, cuore d’Italia nel suo spettacolo dedicato alle liriche della sua terra, ricca di tradizioni e del misticismo di S. Francesco disseminato sulle vie di pellegrini e cantastorie. Da qui partono gli scenari acustici e le melodie itineranti di Raffaello Simeoni che intrecciano musica tradizionale e world music.

———-

Domenica 27 agosto

MUSEO CARLO BILOTTI

In collaborazione con Roma Tre Orchestra

Ore 11

PIANOFORTE IN FESTIVAL ALL’ARANCIERA DI VILLA BORGHESE

Giovani artisti per grandi repertori

Jacopo Feresin, pianoforte

Tre secoli di storia del pianoforte in tre brani esemplificativi di tre repertori e mondi sonori. Con Clementi nasce la “sonata”, la forma compositiva che segnerà da quel momento il poi la storia di questo strumento e vedrà tanti capolavori da parte di pressoché tutti i principali compositori del XIX e XX secolo. I valzer di Brahms sono piccoli idilli musicali, esempio di una concezione romantica, intima e personale della musica dell’Ottocento. La Rapsodia in blu è forse il brano di origine USA più importante di tutti i tempi, un esempio di quello che è stata la musica nel Novecento: un affascinante mélange di generi e culture diverse, dove i confini tra classico, pop, jazz diventano non più così netti e definibili.

Programma musicale

M. Clementi: Sonata in re maggiore n. 6 op. 25

J. Brahms: 16 valzer op. 39

G. Gershwin: Rapsodia in blu

PROMOZIONE “L’ARA COM’ERA”

Continuerà la promozione speciale per “L’Ara com’era”, in programma il venerdì e il sabato sera al Museo dell’Ara Pacis. Si potrà acquistare un biglietto d’ingresso ridotto presentando il biglietto vidimato degli eventi di animazione del weekend nei Musei in Comune (la promozione è valida per il weekend in corso o il successivo, salvo disponibilità). “L’Ara com’era” è il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, divenuto ancora più immersivo e coinvolgente. Grazie a due nuovi punti d’interesse in Realtà Virtuale, che combinano riprese cinematografiche dal vivo, ricostruzioni in 3D e computer grafica, è possibile immergersi nell’antico Campo Marzio settentrionale e assistere alla prima ricostruzione in realtà virtuale di un sacrificio romano.

———- 

NEL WEEK-END L’ARTE SI ANIMA

Museo di Roma

Ingresso da Piazza Navona, 2 e da Piazza San Pantaleo, 10 – 00186 Roma
aperti ogni sabato dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23)
Ingresso 1 euro

Piccoli musei a ingresso gratuito
Tutti i week-end di agosto in programma eventi e concerti

———-

Info

Tel 060608 – www.museiincomuneroma.it

Facebook @Museiincomuneroma – Twitter @museiincomune – Instagram @Museiincomuneroma #ArtWeekEnd

LEAVE A REPLY