Cellostorm

Il 9 settembre al Teatro Litta, Milano

0
100
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il primo appuntamento del Festival musicale internazionale MITO SettembreMusica 2017 a Milano destinato al pubblico dei bambini (dai 5 anni in su), Cellostorm, vede approdare a Milano per il secondo anno consecutivo una produzione della compagnia olandese Oorkaan (in coproduzione con Cello8ctet Amsterdam), specializzata nella realizzazione di spettacoli per i più piccoli di grandissimo successo, tra cui Glimp, presentato da MITO ad apertura di cartellone nel 2016. La performance, musicale e teatrale in programma al Teatro Litta alle 15.30 e 17.30 di sabato 9 settembre vede in scena il Cello8ctet di Amsterdam prodursi in uno spettacolo vincitore degli YAMawards (Young Music Awards) nel 2013, quale migliore produzione musicale dell’anno e degli YEAH! Awards, nel 2015.

Senza fare uso delle parole, ma con un umorismo senza confini, Cellostorm parla di solitudine e di amicizia, attingendo al patrimonio di musiche di tutto il mondo. La trama si articola attorno alle vicende di Colomba (un piccione) che, sentendosi sola, cerca amici. Ovunque voli, attraverso giungle, pianure, oceani, deserti, vive grandi avventure, incontra gli animali più strani e stravaganti, ma non riesce a farsi un amico. Le correnti la conducono sino al freddo Nord. Tremante, stanca e sempre più sola, cade nella neve dell’Artico. Una cupa atmosfera sonora lascerà inaspettatamente spazio ad un destino felice quanto inatteso.

In Cellostorm (dal nome inglese dello strumento e “storm”, che in italiano significa “tempesta, temporale”) i virtuosi dell’ottetto olandese diretti da Dagmar Slagmolen raccontano  – i violoncelli solidamente imbracati alle loro gambe –  l’intera vicenda attraverso la tecnica del mimo, oltre che  attraverso interpretazioni prettamente strumentali, eseguendo brani di Franz Schubert, Philip Glass, Emile Waldteufel, John Adams, Alberto Ginastera e Astor Piazzolla.

Dedicato a chi ha avuto modo d’apprezzare Glimp, lo spettacolo dedicato alla primissima fascia di pubblico (dai 2 ai 4 anni) in programma a MITO SettembreMusica nel 2016, e ancor di più a chi se lo fosse fatto sfuggire, Cellostorm ha la durata di 50 minuti ed è proposto in due repliche, alle 15.30 e alle 17.30.

Il Teatro Litta è il più antico teatro milanese, ancora in funzione. Ricavato nell’antica cappella del “Ricchino”, a piano terra in Palazzo Litta, è attivo lungo l’intero anno con spettacoli e corsi di teatro per ragazzi, oltre che per adulti.

Il Festival delle Città di Milano e Torino, realizzato da I Pomeriggi Musicali di Milano e Fondazione per la Cultura di Torino con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, è reso possibile anche grazie al prezioso contributo del partner Intesa Sanpaolo, che ha creduto al progetto sin dalla prima edizione, al sostegno di Compagnia di San Paolo e degli sponsor Pirelli e Fondazione Fiera di Milano.

———-
Informazioni di biglietteria

La biglietteria di MITO SettembreMusica a Milano, presso il Teatro Dal Verme, in via San Giovanni sul Muro, 2 è aperta da martedì a sabato, con orario 11-19.
Se ancora disponibili, i biglietti dei concerti a pagamento saranno posti presso la sede dei concerti in vendita 45 minuti prima dell’inizio dei concerti.
Per i nati dal 2002, i biglietti per tutti i concerti hanno un costo di euro 5.
Informazioni: +39.02.87905201biglietteriamito@ipomeriggi.it
http://www.mitosettembremusica.it/biglietti/2017/milano-biglietteria.html

———
PROGRAMMA

John Adams/bew. Hans van der Heide – Shaker Loops
Franz Schubert/bew. Cello8ctet Amsterdam – Quintetto per archi di Do maggiore – D956
Astor Piazzolla/bew. James Barralet – Cuatro Estaciones Porteñas
Philip Glass/bew. Niko Ravenstijn & Elias Arizcuren – Mishima and The Secret Agent
Alberto Ginastera/bew. Elias Arizcuren – Ballet Estancia
Eddie Cooley & Otis Blackwell/bew. Cello8ctet Amsterdam – Fever
Emile Waldteufel/bew. Cello8ctet Amsterdam – De Schaatsenrijderswals op. 183 (dal Valzer dei Pattinatori)
Henry Mancini/bew. Cello8ctet Amsterdam – The Pink Panther
Rares Mihailescu – Desert op. 1
Harald Austbø – Minder miauw op straat

———
Cello8ctet Amsterdam
Claire Bleumer
Karel Bredenhorst
Lieselot Watté
Rares Mihailescu,
René van Munster
Sanne Bijker,
Simon Velthuis
Stephan Heber
Dagmar Slagmolen, ideazione e direzione
Dieuweke van Reij, scene e costumi
Desirèe van Gelderen, luci
Produzione Oorkaan, in coproduzione con Cello8ctet Amsterdam

———

BIOGRAFIE

Cello8ctet Amsterdam
“Otto violoncellisti eccezionali. Perfezione tecnica, interpretazioni intense e ricche di sfumature” (The Strad, 2009).

Il Cello8ctet Amsterdam è una formazione unica nel suo genere nell’universo musicale.  L’ottetto prodiga il suo sostegno alla nuova musica e alle sperimentazioni di successo a cavallo tra diversi stili musicali e forme d’arte disparate.  Dalla sua formazione, con il nome di Conjunto Ibérico, nel1989, l’Ottetto ha offerto più di 70 luminose interpretazioni di altrettanti lavori originali, dedicati alla loro formazione da alcuni dei più prominenti compositori di oggi tra cui Xenakis, Gubaidulina, Riley, Kagel e Glass. Dopo aver udito la prima esecuzione del lavoro dedicatogli, da parte Octet, Arvo Pärt ha affermato “Quest’Ottetto è d’oro. Ma l’ho scoperto con 10 anni di ritardo”.
Il repertorio della formazione comprende inoltre molte altre composizioni registrati su16 album, che hanno piacevolmente sorpreso le audience di tutto il mondo. Tale combinazione di nuova musica e nuovi arrangiamenti è fonte continua di ispirazione per i violoncellisti di tutto il mondo.
Il Cello8ctet Amsterdam ha registrato clamorosi successi di botteghino in tutto il mondo. In co-produzione con Oorkaan, organizzazione dedita alla produzione di spettacoli di teatro musicale per il pubblico giovanile, ha creato lo spettacolo Cellostorm, con la regia di Dagmar Slagmolen, vincitore dello YAMaward nel 2013 e dello YEAH award nel 2015. Una seconda produzione in collaborazione con la compagnia Orkater, specializzata nella creazione di spettacoli di teatro musicali contemporanei, Una Pura Formalità, ha portato l’ottetto ad esibirsi su musiche di nuova fattura di Micha Hamel, condividendo il palcoscenico con attori di levatura internazionale quali Pierre Bokma e Porgy Franssen.
Il Cello8ctet Amsterdam ha dimostrato estrema versatilità negli anni, esibendosi con le cantanti Karin Strobos e Teresa Berganza, in performance teatrali con Hadewych Minis e Bløf, in produzioni coreutiche con la Rotterdam dance company di Conny Janssen’s  e i Caribbean grooves e Izaline Calister.Oltre ad esibirsi nelle sale da concerti più importanti di tutta Europa, il Cello8ctet Amsterdam si è esibito negli USA, in Canada, e Centro e Sudamerica, in Asia e nel Medioriente.
Citando Yo-Yo Ma: “ Quest’ensemble è davvero un tesoro, un bell’esempio per l’intero mondo musicale. Ovunque io suoni, in Brasile, Giappone, Stati Uniti, la gente mi parla di loro..”.


Dagmar Slagmolen è produttrice teatrale, attrice, scrittrice e violoncellista. In qualità di regista, è interessata alla combinazione di arti diverse ed è sempre alla ricerca di nuovi modi di portare la musica classica alla ribalta attraverso il movimento: per lei, la musica è sempre il narratore principale.
Si è laureata alla Toneelschool di Arnhem nel 2005 e ha lavorato per cinque anni come attrice con Toneelgroep Alaska. Insieme alla violinista Rosa Arnold, ha fondato la compagnia di musica-teatro Via Berlin nel 2008. Per Oorkaan ha realizzato gli spettacoli di successo Enkele Reis Mars (Viaggio di sola andata su Marte) con il quintetto di ance Calefax e Hoge Noo(d)t con il gruppo vocale Wishful Singing, tra gli altri.

———

Oorkaan è stata fondata nel 2000 al Concertgebouw di Amsterdam ed è l’unica organizzazione dei Paesi Bassi che si dedica esclusivamente all’esecuzione di concerti di alta qualità per un pubblico giovane, con l’obiettivo di dare a ogni bambino la possibilità di sperimentare la potenza della musica dal vivo. I concerti, per bambini di età compresa tra i 18 mesi e i 12 anni, si concentrano sulla musica classica di tutto il mondo. Per la realizzazione delle produzioni ha sviluppato il Metodo Oorkaan, che la rende unica. Sotto la direzione artistica di Caecilia Thunnissen, Oorkaan presenta 7 produzioni musicali per stagione e organizza circa 200 spettacoli all’anno nei Paesi Bassi e all’estero. Oorkan è composta da tre dipartimenti: produzione, ricerca e sviluppo, istruzione; per ogni nuova produzione Oorkaan Productions riunisce musicisti e artisti di varie discipline. I concerti non prevedono testi, caratteristica che li rende adatti alle tournée internazionali. Nel settore di ricerca e sviluppo Oorkaan forma musicisti e registi, che hanno così l’opportunità di sperimentare la realizzazione di produzioni musicali per bambini. Il dipartimento istruzione presenta un programma educativo per le scuole elementari, basato su laboratori, materiali didattici e spettacoli. Il nome “Oorkaan” è un gioco di parole sull’olandese “orkaan”, che significa uragano. La parola “oor” significa orecchio.

LEAVE A REPLY