Festival “Suoni e Colori in Toscana” (28° edizione)

Dal 31 agosto al 12 settembre a Rignano sull’Arno (FI)

0
111
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Festival “Suoni e Colori in Toscana”, tradizionale appuntamento di fine estate nel Valdarno Fiorentino, raggiunge quest’anno la XXVIII° Edizione. Superato il quarto di secolo, la rassegna presenta il proprio carnet di eventi, riproponendosi in una veste più ricca e variegata. Tradizione, quindi, ma anche volontà di continuo rinnovamento dell’offerta artistica e musicale: il direttore artistico M° Fabrizio Checcacci, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, promuove una programmazione della rassegna, dal 31 Agosto al 12 Settembre, estesa a sei appuntamenti in cui si alterneranno le varie declinazioni dello spirito della rassegna. Le diverse serate coniugano la tradizione e la contemporaneità della musica “colta” con la promozione del presente di qualità. Così, Suoni e Colori, vuole consolidare il suo prestigio, divenendo sempre più valore aggiunto e punto di riferimento nel ricco panorama artistico e culturale del nostro territorio. Un territorio vocato all’ospitalità e alla bellezza, che intreccia i piaceri della cultura con il gusto conviviale di serate dedicate all’incontro tra artisti e pubblico in luoghi dalle strepitose suggestioni. Come sempre, diverse serate vedranno anche la presenza degli Artisti del Gruppo Arti Figurative “Ardengo Soffici” che daranno il segno dei “colori” agli eventi.

Un sentimento di gratitudine va riconosciuto ai proprietari delle strutture che ogni anno accolgono con entusiasmo le serate dei festival contribuendo in maniera essenziale ai suoi successi.

Infine, i ringraziamenti dell’Amministrazione agli sponsor: Toscana Energia, e CIESSE S.p.A, senza il cui supporto sarebbe stato molto più difficile ottenere questi prestigiosi risultati.

Il Sindaco

Daniele Lorenzini

——

Il rosso e il femminile.

Il colore e il tema dominante.

Come direttore artistico ho sempre cercato di creare un percorso, una linea da seguire all’interno di una programmazione, che potesse dare un’identità alla manifestazione.

Nel Festival Suoni e Colori la componente cromatica ha un peso specifico importante e nel connubio ideale tra la musica e le emozioni legate al colore, il rosso, scelto insieme alla presidente del collettivo artistico Ardengo Soffici come tema dell’edizione 2017, subito mi riporta alla passione.

Rosso. Passione. Universo femminile.

Le donne, quelle cantate e narrate nel bellissimo recital di Pamela Villoresi, che quest’anno aprirà la XXIII° edizione del festival nel chiostro trecentesco di VIlla PItiana accompagnata dal m° Luciano Vavolo, in un percorso narrativo musicale che attraverserà tutto il secolo scorso.

La passione del jazz con venature sudamericane e legato alla tradizione musicale più passionale, il tango.

Javier Girotto, uno dei jazzisti più quotati del momento e Gianni Iorio, bandeonista e pianista di caratura internazionale, ci porteranno verso le sonorità più calde e contaminate del jazz tango.

Ma di passione non si può fare a meno quando ascoltiamo la voce meravigliosa di Silvia Querci che omaggerà Mina, la più grande di tutte, in una serata intima di voce e pianoforte.

Chiuderà il Festival lo spettacolo ironico e travolgente delle Ladyvette, trio vocale tutto al femminile che riproporranno nel loro spettacolo di teatro/canzone, che tanto successo ha avuto sia in Italia che a Londra e New York, successi degli anni ‘80 e ‘90 insieme ai grandi classici anni ‘50, in una serata all’insegna dello swing e della grande energia e seduzione delle voci delle tre bravissime interpreti.

A corollario del festival due eventi gratuiti, come consuetudine. Un aperitivo in musica, in cui io e il direttore della scuola di Musica di Rignano Sull’Arno accompagneremo il pubblico durante il tramonto di una domenica pomeriggio. La collaborazione con la scuola di musica è una cosa a cui tengo molto, perché se di passione musicale si deve parlare, non si può trascurare quella che porta tanti studenti di musica a formarsi con il sogno di trasformare tale passione in un mestiere.

Altro evento gratuito sarà il concerto dedicato a Mozart da tre importanti interpreti provenienti dall’ensemble dell’ORT, Francesco Di Cuonzo, violino, Chiara Foletto, viola, Giovanni Simeone, violoncello, che si esibiranno alla PIeve di San Leolino, una location con un’acustica che definirei “magica“.

La musica. La passione. Un’altra edizione del Festival in cui ho messo tutta la mia passione.

Il Direttore Artistico

Fabrizio Checcacci

——

Il gruppo arti figurative “Ardengo Soffici” è un’associazione attiva da più di trent’anni sul territorio rignanese, quale punto di riferimento per chi si occupa o produce arte.

Fin dai suoi esordi, i “colori” del Festival hanno visto come protagonisti gli artisti del gruppo, con mostre itineranti, personali e collettive, che hanno accompagnato le serate musicali nelle diverse location.

Negli ultimi anni i “suoni” ed i “colori” stanno trovando una sempre maggiore integrazione nella costruzione degli eventi artistici in programma, nella convinzione che musica ed arti figurative non possano che trovare reciproco incentivo nella personale motivazione degli artisti e nella comunicazione con il pubblico.

Come presidente del gruppo, non posso che riconoscere di aver trovato in tal senso un interlocutore prezioso nel M° Fabrizio Checcacci, che ha dimostrato una sensibilità particolare nel condividere questo punto di vista e nel promuovere la presenza dei “colori” nel Festival.

Inoltre devo esprimere un vivo ringraziamento all’Amministrazione Comunale che continua a investire ed a credere in un evento culturale di qualità come è sempre stato il Festival Suoni e Colori in Toscana, che oltre alle arti riesce a rendere fruibili ad un pubblico più vasto le bellezze e le eccellenze del nostro territorio.

Concludo augurando a tutti emozioni e bellezza…

La Presidente

Lucia Bettoni

——

Info

+390558347820 – +390558347833

cultura@comune.rignano-sullarno.fi.it – www.comune.rignano-sullarno.fi.it

——

Programma

Trio Ghibellino

Stasera…Mozart!”

Francesco Di Cuonzo, violino

Chiara Foletto, viola

Giovanni Simeone, violoncello

Martedì 5 settembre, ore 21:15 – Pieve di San Leolino

Mozart:Duo per violino e viola K 423 ( Allegro, Adagio, RONDO: Allegro )Mozart: Divertimento per trio d’archi K 563 (Allegro, Adagio, MENUETTO: Allegro, Andante, MENUETTO: Allegretto, Allegro )

Il Trio Ghibellino affronta stasera due delle pagine più belle della musica da camera per archi di Mozart, passando dalla freschezza giocosa del primo duetto per violino e viola (a lui molto caro) alla fluidità del Divertimento, unico trio originale da lui scritto per questa formazione. Da questo programma si apprezza l’autentica composizione cameristica mozartiana, concepita per offrire qualcosa di speciale per l’arte, l’invenzione e il buon umore. Ogni strumento è primus inter pares, ogni nota è importante e un contributo all’appagamento dello spirito e dei sensi.

——

SILVIA QUERCI

Mina Vagante, un tributo a Mina

Con Roberto Magnanensi, Pianoforte

Giovedì 7 settembre, ore 21:15 – Fattoria di Castiglionchio

Silvia Querci è una delle migliori cantanti italiane, una voce straordinaria.

In questa serata, accompagnata al piano forte dal maestro Roberto Magnanensi, proporrà un estratto del suo spettacolo “Mina Vagante”.

Tramite la voce di Silvia si ripercorrerà la carriera della più grande voce italiana di sempre: Mina.

 

Nativa di Campi Bisenzio, Silvia Querci è una delle più apprezzate interpreti di musical italiano e musica leggera, vincitrice del Festival Internazionale “Un Giglio per l’Europa” nel 1992, nel 1994 è finalista al Festival di Castrocaro e vincitrice di Passaporto per Sanremo e partecipa a Sanremo Giovani. Con la Shivadivamusic ha realizzato “Sensibile”, album che la vede coautrice di 7 brani. Fa il suo ingresso nel mondo del musical grazie a “Pinocchio il grande musical” prodotto dalla Compagnia della Rancia regia di Saverio Marconi, musiche dei Pooh. Prende parte a tutte le edizioni, approdando anche in Corea (Seoul) e New York (Broadway).

Durante la tournée coreana di Pinocchio (2009) Silvia prende parte all’ X Factor asiatico, Star King, diventandone la vincitrice. Nel 2004 il team angloamericano del pluripremiato musical Chicago di Ebb, Kander e Fosse, la sceglie per il ruolo di Mama Morton nella versione italiana dello spettacolo a fianco di Luca Barbareschi, che due anni dopo la invita alla trasmissione televisiva di Raiuno “I Raccomandati” che Silvia vince. L’ascesa di Silvia prosegue, Riccardo Cocciante le affida il ruolo della Nutrice nell’Opera Popolare “Giulietta e Romeo” (debutto Arena di Verona), a seguito realizza varie promozioni televisive (Festival di Sanremo 2008, 2010, Striscia la notizia, Tg1 ecc…).

In TV ha partecipato anche alla trasmissione “Volami nel cuore”, Raiuno (8 puntate). Premiata nell’anno 2008 come Migliore cantante al Festival Nazionale Teatro e Televisione G. Ammannati. Nel dicembre 2010 è tra i protagonisti dell’Opera musical “Il Principe della gioventù” del Maestro Riz Ortolani con la regia e coreografia di G. Peparini. Nel 2011 prende parte come voce solista al tour “The dark side of the moon” concerto tributo ai Pink Floyd con Max Gazzè. Nel settembre 2012 partecipa al “Festival Internazionale della Canzone Italiana di New York” svoltosi appunto a New York conquistando la vittoria. Il 2012/13 è nel cast de “L’acqua Cheta il musical” con la regia di Sandro Querci e coreografie di Cristian Ruiz.

Dall’ottobre 2013 fino ad oggi è tra i protagonisti dell’opera musical “Romeo e Giulietta – ama e cambia il mondo” per Raidue, nel ruolo della Nutrice con la regia di Giuliano Peparini, coreografie di Veronica Peparini, prodotto da David Zard.

——

LADYVETTE

Le dive dello swing

Con Roberto Gori, pianoforte

Martedì 12 settembre, ore 21:15 – Fattoria di Pagnana

MESCOLANDO LO CHARME DELLE DIVE D’ALTRI TEMPI E UN’IRONIA SPIAZZANTE TUTTA AL FEMMINILE

Ladyvette creano un nuovo varietà fatto di pezzi inediti in pieno stile vintage: classici della musica pop anni ’80 e ’90 reinterpretati in chiave swing e intermezzi teatrali. Imparando dagli anni ’50, momento di forte rinascita creativa in opposizione alla guerra, tre attrici/cantanti, in questo periodo così traballante, hanno deciso di ridere in faccia alla crisi diventando quello che avrebbero sempre voluto essere:

Sugar, Pepper e Honey, tre Dive, anzi Divette.

In tre anni e mezzo di attività Ladyvette sono state ospiti del Summer Jamboree, del Dolce Vita Festival in Croazia, del Roma Vintage, della Casa del Jazz di Roma, del Micca Club, del Cotton Club, del Kino, della Libreria del Cinema, di Fabrique du Cinema, della trasmissione RAI “Community, l’altra Italia”, hanno girato uno spot per la Algida e il film “Radio Cortile” con la regia di Francesco Bonelli.

Nella stagione 2014-2015 sono state ospiti fisse della trasmissione “Sette note” di G. Marzullo in onda su RAI 1.

Ad ottobre 2014 hanno suonato nel prestigioso jazz club londinese Ronnie Scott’s. Collaborano con la stilista inglese Vivien of Holloway, specializzata in abiti anni ’50. Tutte le prestigiose recensioni, uscite sul Corriere della Sera e Repubblica, le acclamano come le ironiche Dive nei giorni nostri.

Hanno collaborato con artisti come Chiara Civello, Renzo Arbore e Claudio “Greg” Gregori. Sono appena tornate da un tour nei migliori Club di New York (tra cui il Birdland e il Joe’s Pub). Hanno suonato, al fianco di Anastacia, al galà di beneficenza di Children for Peace.

Sono state protagoniste della fiction RAI1 “Il Paradiso delle Signore” sia come attrici che come autrici e interpreti della colonna sonora. Sono già state riconfermate anche nella seconda stagione. Hanno partecipato recentemente alla serata Telethon 2015, condotta da Flavio Insinna, Uno Mattina, e sono state protagoniste della trasmissione “Quelli dello Swing” con Renzo Arbore.

Tutte le musiche e gli arrangiamenti sono a cura di Roberto Gori, vincitore di un Disco D’Oro 1996 e premio “Nino Rota” 2010.

———-

Ingresso: intero 10,00 – ridotto 7,50

WWW.SUONIECOLORIINTOSCANA.IT

LEAVE A REPLY