Giornate del Plein Air e Giornata delle famiglie al Museo a Peccioli

0
72
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Giornata nazionale delle famiglie al Museo

A Peccioli un laboratorio di decorazione

In occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo, domenica 8 ottobre dalle 15 alle 19, a Peccioli presso il Museo Archeologico, la Fondazione Peccioliper organizza un laboratorio di decorazione rivolto ai bambini della Scuola Primaria dal titolo “Tra storia e mito: c’era una volta un cinghiale”.

Recentemente la collezione del Museo Archeologico si è arricchita del calco in resine artificiali di una sepoltura di un cinghiale databile al V secolo a. C., rinvenuta sullo scavo di Ortaglia (Le Serre-Peccioli PISA). Chissà quale ragione spinse gli etruschi a concedergli una sepoltura così curata… Vi aspettiamo per svelare il mistero che avvolge la sepoltura!

Il laboratorio didattico rivolto alle famiglie e bambini (6-12 anni).

Le famiglie dovranno realizzare a sbalzo su lastra di rame la sepoltura del cinghiale di Ortaglia.

Per ogni partecipante è previsto un gadget personalizzabile.

L’ingresso al Museo e l’attività didattica completamente gratuiti.

Gradita la prenotazione chiamando il numero 0587 672158.

Venerdì 29 settembre

Ospitalità a partire da venerdì sera presso lo spazio Fonte Mazzola a Peccioli, situato a pochi metri dal centro storico.

Sabato 30 settembre

Ore 12.00 – Aperitivo di Benvenuto ai partecipanti promosso dall’Amministrazione Comunale di Peccioli presso Palazzo Pretorio. Durante l’incontro verrà consegnata una borsa di benvenuto.

Ore 15.00 – Tour del centro storico medievale con visita guidata del Museo Archeologico, dove sono conservati materiali edilizi e materiale ceramico di varie tipologie, appartenuti a un santuario etrusco attivo dal VI al IV secolo a.C. rinvenuti in una sorta di pozzo votivo di 10 metri di profondità per 4 di diametro presso il Podere Ortaglia in località Le Serre, a meno di 2 km dal centro storico di Peccioli e un corredo funerario del XIV secolo, rinvenuto sullo scavo di Santa Mustiola a Ghizzano, frazione di Peccioli. Si tratta di una cintura in bronzo, unica nel suo genere, composta da più di 80 elementi, una fibbia circolare, un gancio e una serie di borchiette impreziosite dall’incisione di fiori e foglie, di un anello in bronzo e dei resti di un copricapo.

e molto altro…

LEAVE A REPLY