Teatro Arcobaleno (Roma): ecco la nuova stagione 2017/2018

0
248
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Sostieni la Cultura…la Cultura sostiene te…” E’ lo slogan con cui Vincenzo Zingaro promuove la nuova Stagione 2017/18 del Teatro ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico), in gemellaggio con il CALATAFIMI SEGESTA FESTIVAL. Una stagione ricca di spettacoli che spaziano dal teatro classico antico ai grandi autori del ‘900, confermando il ruolo di primaria importanza che il Teatro Arcobaleno svolge nel panorama teatrale italiano, come spazio interamente dedicato ai classici. Si apre con L’ASINO D’ORO di Apuleio, regia di Francesco Polizzi, appassionante e fiabesca allegoria del percorso spirituale dell’uomo; un grande ritorno, SONATA A KREUTZER di Tolstoj, con Alvaro Piccardi, spettacolo fortemente emotivo, che ha ottenuto importanti riconoscimenti; poi l’intrigante capolavoro di SchnitzlerDOPPIO SOGNO, da cui Kubrick trasse il suo ultimo film EYES WIDE SHUT, scandalosa favola sull’amore coniugale e sui suoi fragili equilibri, regia di Gianni Leonetti. Per il 150° Anniversario della nascita di Pirandello, Giuseppe Argirò propone VESTIRE GLI IGNUDI, il dramma di una donna costretta a subire le prevaricazioni di un mondo maschile, con Silvia Siravo e Massimo Reale. Durante le feste e a capodanno, l’originale e divertentissimo allestimento di Vincenzo Zingaro della commedia plautina AULULARIA, un meccanismo di straordinaria comicità, da cui Molière trasse il suo celebre “AVARO”. Ancora Plauto con IL CARTAGINESE, a firma di Giancarlo Sammartano, che ripropone l’esperienza della lunga collaborazione con l’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa, con le maschere di Giancarlo Santelli. Blas Roca Rey farà rivivere i personaggi dell’ILIADE, nell’innovativa riscrittura di Alessandro Baricco, con musiche dal vivo. Jun Ichikawa sarà la protagonista nell’ANTIGONE di Sofocle, con la regia di Argirò, una delle tragedie più celebri e rappresentate al mondo, in cui le ragioni del cuore e della pietà familiare si scontrano contro le ragioni di Stato. Seguono LE RANE di Aristofane, nella divertente versione di Cinzia Maccagnano, commedia che, nel denunciare la decadenza culturale e politica della società ateniese del V sec. a.C., ci offre spunti di riflessione sulla crisi del nostro tempo. Ad aprile, Vincenzo Zingaro riporta in scena il suo cavallo di battaglia, la sua storica ed entusiasmante edizione de IL SOLDATO SPACCONEdiPlauto, che ha lasciato un segno del tutto nuovo nell’interpretazione del Miles Gloriosus. In chiusura, OTELLO di Shakespeare, regia di IlariaTestoni, con Mauro Mandolini.

——–

TEATRO ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico)

Via F. Redi 1/a – 00161 Roma

Tel./ Fax 06.44248154 – Cell. 320.2773855

e-mail: info@teatroarcobaleno.it

sito: www.teatroarcobaleno.it

———-

ABBONAMENTI

Abbonamento a 11 Spettacoli
€ 110,00 (€ 9 a spettacolo + € 1 prevendita a spettacolo)

Abbonamento a 9 Spettacoli
€ 99,00 (€ 10 a spettacolo + € 1 prevendita a spettacolo)

Abbonamento a 7 Spettacoli
€ 84,00 (€ 11 a spettacolo + € 1 prevendita a spettacolo)

Abbonamento a 5 Spettacoli
€ 65,00 (€ 12 a spettacolo + € 1 prevendita a spettacolo)

L’abbonamento può essere:
libero (valido tutti i giorni)
fisso (valido ven. sab. e dom. della 1ª settimana)

———

CARD

Card 6 ingressi
€ 78,00 (€ 12 ad ingresso + € 1 prevendita ad ingresso)

Card 4 ingressi
€ 56 (€ 13 ad ingresso + € 1 prevendita ad ingresso)

La CARD LIBERA è un carnet di INGRESSI LIBERI utilizzabile per uno o più spettacoli del cartellone della Stagione 2017/2018, da soli o accompagnati, valido per ogni giorno di spettacolo.

Tutti gli abbonamenti e le card ESCLUDONO la serata di Capodanno.

LEAVE A REPLY