Teatro di Cestello (Firenze): ecco la nuova stagione 2017/2018

0
63
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Off Broadway nel cuore del quartiere più cool del mondo, il Teatro di Cestello può considerarsi ormai a pieno titolo il più piccolo dei grandi teatri fiorentini. Senza rinunciare alla sua storica anima popolare, vocata alla  salvaguardia e valorizzazione delle tradizioni sceniche toscane (a ottobre vedremo un Augusto Novelli pressoché inedito, nel 150° anniversario della nascita e 90° della morte: “Una scossa ondulatoria” per la regia di Marcello Ancillotti, 26 ottobre – 5 novembre) questo palco ha saputo conquistarsi negli ultimi anni una sempre crescente visibilità nazionale, basti ricordare il debutto due stagioni or sono di una regia niente meno che di Gigi Proietti. Così anche quest’anno non manca la sorpresa e che sorpresa. Da Firenze passerà la prima edizione del “Mindie”, il Festival Nazionale del Musical Indipendente ideato da Andrea Paolotto , che in contemporanea si svolgerà anche a Roma e Milano e sarà proprio il palco del Cestello a ospitarne le repliche. Coinvolte star del calibro di Cristian Ruiz, Luca Giacomelli Ferrarini, Piero di Blasio, Stefania Fratepietro, Beatrice Baldaccini e molti altri performer che il grande pubblico è solito applaudire su grandi ribalte come quella del Verdi o addirittura del Mandela Forum. Poi talenti nazionali della prosa e le migliori professionalità del territorio si affiancheranno alle sempre pregevoli produzioni interne firmate Cenacolo dei Giovani per la regia del direttore artistico Marcello Ancillotti. Dunque uno sguardo ai principali appuntamenti del programma: il via il 6 ottobre con la ripresa della commedia di Marco Predieri “Chi ha incastrato Mary Poppins”, accanto all’autore Maria Rita Scibetta, Rita Iacone e il bel Simone Marzola. A novembre e dicembre i primi big: Enzo Casertano, con Fabio Avaro e Gabriella Silvestri in “Unpercento punizione ad affetto” (10-12 novembre) quindi Paola Tiziana Cruciani e Alessandra Costanza con la bellissima commedia di Gianni Clementi “Sugo finto” (1-3 dicembre). Luca Giacomelli Ferrarini e Cristian Ruiz saranno protagonisti della novità “Christmas in love” (9-10 dicembre) aprendo un mese dedicato alle Feste che vedrà in scena il “Canto di Natale di Dickens” dal 20 al 26 dicembre del Cenacolo dei Giovani, intervallato la sera del 21 dal recital di Donatella Alamprese “Anima mundi”. Per fine anno la commedia di Feydeau “Sarto per signora”. Inforcata di musical quindi “Ti amo, sei perfetto ora cambia” con la regia di Marco Simeoli il 20 e 21 gennaio, le caustiche principesse di “Disincantate” dirette da Matteo Borghi (26-28 gennaio) e il cult “Processo a Pinocchio” di Andrea Paolotto (4-5 febbraio). L’8 febbraio arriva anche la star di Comedy Central Edoardo Ferrario con il suo nuovo one man show e dal 16 al 25 Vania Rotondi e Marco Natalucci saranno protagonisti della nuova commedia di Massimo Alì “Cous Cous”. Il 28 febbraio Marino Sanchi porterà in scena lo sbarco sulla Luina ne “Il cielo in bianco e nero”. A marzo, dal 2 al 4,  torna la scoppiettante “That’s amore” di e con Marco Cavallaro, con Claudia Ferri e Marco Maria della Vecchia a seguire il concerto di Donatella Alamprese “Latitudine donna” il 10 marzo. Ritorno alle tradizioni con la commedia “Firenze 1865 – 1915” di Loretta Bellesi Luzi per la regia di Ancillotti. Un grande classico “Cyrano de Bergerac” dall’11 al 15 aprile vedrà nuovamente in scena Marco Predieri, che successivamente firmerà testo e regia di “Analisi illogica” per una signora delle scene, la splendida Giorgia Trasselli. A chiudere la stagione da venerdì 11 maggio la commedia di Alan Bond “Un tranquillo week-end di follia” per la regia di Marcello Ancillotti.

In vendita abbonamenti da 6 e 10 spettacoli, da 66 a 110 euro. Info complete sul sito www.teatrocestello.it

LEAVE A REPLY