Teatro Il Celebrazioni (Bologna): ecco la nuova stagione 2017/2018

0
341
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Il Celebrazioni inaugura la sua 3° stagione sotto la direzione artistica di Theatricon con la complicità del suo pubblico. In questi tre anni di lavoro è rinato lo scambio tra il Teatro e il territorio di Bologna Città Metropolitana; in un’era in cui il tempo libero è poco e prezioso un pubblico attento e attivo sceglie Il Celebrazioni come punto di riferimento culturale non solo per la proposta teatrale ma anche per tutte le attività collaterali organizzate.

Con una percentuale di occupazione della sala pari all’82% e con più di 64.000 spettatori nella scorsa stagione, il Celebrazioni è pronto ad alzare nuovamente il sipario per i suoi abbonati (1.200 l’anno scorso) e per tutti gli spettatori che vivranno con noi l’esperienza dello spettacolo dal vivo. Si riconfermano anche quest’anno i quattro percorsi della proposta artistica della passata stagione: la PROSA, il TEATRO CONTEMPORANEO, la DANZA e la MUSICA, senza dimenticare il mondo dell’infanzia.

——–

STAGIONE TEATRALE

PROSADal 10 al 12 novembre Lillo & Greg inaugurano la stagione di prosa con L’uomo che non capiva troppo – Reloaded, l’esilarante commedia che prende spunto dall’acclamata serie “6-1-0” trasmessa su Rai Radio 2. La C di Celebrazioni è anche Contaminazione di generi e il teatro, che da sempre è stato fonte d’ispirazione per il cinema, quest’anno interpreta con nuove chiavi di lettura le vite, i racconti e le storie narrate in origine sul grande schermo. È il caso de Il sorpasso, fissato dal 24 al 26 novembre, primo riadattamento teatrale dell’omonimo film di Dino Risi che, a più di cinquant’anni dall’uscita della pellicola, vedrà come protagonista Giuseppe Zeno. Dal 1° al 3 dicembre la fonte d’ispirazione sarà ancora il cinema con Regalo di Natale, pièce tratta dal celebre film di Pupi Avati che, con la regia di Marcello Cotugno, vedrà vestire i panni degli amici protagonisti della famosa partita a poker Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase. Il 14, il 16 e il 17 dicembre Ambra Angiolini e Matteo Cremon reciteranno ne La Guerra dei Roses, tratto dal romanzo di Warren Adler che sul grande schermo ha visto come interpreti Michael Douglas e Kathleen Turner. Come ormai da tradizione le vacanze di Natale le trascorreremo dal 20 al 22 dicembre 2017 e dal 28 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 (giorni di riposo: 1 e 2 gennaio) insieme a Vito che, con Maria Pia Timo, ha in serbo per il pubblico del Celebrazioni L’Artusi, bollito d’amore, un nuovo spettacolo sul grande Pellegrino Artusi che imbastisce una tavola ricca di personaggi, colpi di scena e ricche pietanze. Dal 2 al 4 febbraio Vincenzo Salemme sarà il protagonista della commedia Una festa esagerata! che, dopo una prima stagione di successo, sarà al Celebrazioni per raccontare in chiave realistica e divertente il lato oscuro e grottesco dell’animo umano. Dal 9 all’11 febbraio Teresa Mannino sarà sul palcoscenico con il nuovo spettacolo Sento la Terra girare che s’ispira ancora una volta alla sua amata Sicilia. Dal 16 al 18 febbraio Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi saranno due dei simpatici personaggi che popolano Bukurosh, mio nipote ovvero il ritorno dei suoceri albanesi, dal 23 al 25 febbraio un grande cast composto da Stefano Fresi, Giorgio Pasotti, Violante Placido e Paolo Ruffini farà rivivere il classico di Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate e dal 2 al 4 marzo l’ironica e tagliente Geppi Cucciari sarà al centro del nuovissimo Perfetta scritto da Mattia Torre. Dall’8 all’11 marzo sarà un onore ospitare Claudia Cardinale, una tra le più grandi attrici italiane di tutti i tempi recentemente omaggiata al Festival di Cannes 2017, che insieme ad Ottavia Fusco reciterà in La strana coppia di Neil Simon, frutto del progetto registico di Pasquale Squitieri e dal 16 al 18 marzo Ennio Fantastichini e Iaia Forte saranno gli interpreti di Tempi Nuovi, l’ultimo brillante lavoro di Cristina Comencini. A completare la stagione di prosa due spettacoli: dal 23 al 25 marzo Nel nostro piccolo. Gaber, Jannacci, Milano con Ale e Franz, reduci dal grande successo al Piccolo Teatro di Milano, e dal 13 al 15 aprile Di’ che ti manda Picone che vedrà Biagio Izzo nello spin-off scritto da Elvio Porta, sceneggiatore, insieme a Nanni Loy, del film originale.

——–

CONTEMPORANEO L’Improvvisatore 2. L’intervista a un anarchico gentile, i suoi dei, la rivoluzione e…i cazzi suoi il 3 novembre vedrà sul palcoscenico del Celebrazioni l’istrionico Paolo Rossi che, ispirandosi a un precedente lavoro, combinerà alla sua geniale ironia il genere dell’intervista coinvolgendo il pubblico in sala; un’altra protagonista del nostro cartellone è Paola Minaccioni che l’8 novembre riporterà in vita, con l’ironia che la contraddistingue, tutti i suoi esilaranti personaggi in Dal vivo sono molto meglio. Natalino Balasso e Marta Dalla Via il 17 novembre racconteranno in Delusionist un presente immaginario in cui una pillola salvifica ci farà restare accesi 7 giorni su 7, 24 ore su 24, facendoci diventare come la società ci vuole. Con Cirque du shatush, il 30 novembre, lo scoppiettante duo di “Made in Sud”, gli Arteteca, trascinerà gli spettatori in una sorta di allegro circo popolato dai loro più amati personaggi, mentre il 13 dicembre l’icona di stile Drusilla Foer, amata da Ferzan Özpetek che l’ha voluta in “Magnifica Presenza”, tornerà a teatro con Eleganzissima, uno spettacolo sugli aneddoti della sua vita straordinaria. Il 19 e il 20 gennaio sarà la volta di Enrico Bertolino con Instant Theatre, una formula di teatro innovativa che vede intrecciarsi narrazione, attualità, umorismo, storia, costume, cronaca, comicità, politica e satira sulle assi di un palcoscenico; il 7 marzo Sergio Assisi metterà in scena L’ispettore Drake e il delitto perfetto, un thriller surreale in cui la finzione si mischia alla realtà nel complesso gioco del teatro nel teatro. Il 15 marzo Paolo Calabresi e Valerio Aprea saranno gli interpreti di Qui e ora, pièce scritta e diretta da Mattia Torre, che, attraverso la messa in scena di un incidente stradale, rivela i profondi dissidi che caratterizzano la società contemporanea; il 5 maggio Davide Calabrese e Lorenzo Scuda degli Oblivion omaggeranno Giorgio Gaber e Sandro Luporini con Far finta di essere G…, spettacolo recentemente riallestito e rinnovato, che nasce dal giusto mix di musica e teatro generando contemporaneamente divertimento e riflessione, dolcezza e amarezza.

——–

DANZA – Come nelle precedenti stagioni l’arte coreutica sarà espressa in tutte le sue forme. Il 23 novembre il Balletto di San Pietroburgo porterà in scena Lo Schiaccianoci, il classico dei classici che non smette mai d’incantare il pubblico di tutte le età; dal 7 al 10 dicembre un evento eccezionale Alis – Christmas Gala farà tappa a Bologna con i migliori artisti del Cirque du Soleil e del mondo. Il 27 gennaio sarà la volta dei Sonics con uno spettacolo fortemente visuale e ricco di nuove sperimentazioni sceniche e acrobatiche, Toren, presentato in anteprima mondiale al Fringe Festival di Edimburgo. Il 21 febbraio si cambia genere con Break the tango che, dopo aver conquistato mezza Europa, arriverà finalmente in Italia con un’emozionante sfida tra balli dei sobborghi: da una parte la spericolata e sensuale eleganza del tango acrobatico, dall’altra i ballerini di break, con eccellenze provenienti da tutto il mondo, tra cui l’italiano Jonathan Anzalone. L’appuntamento con il flamenco sarà quello fissato il 1° marzo con Anima e Corpo – Vivir flamenco della compagnia FlamenQueVive: l’intangibile e il corporeo saranno gli ingredienti di un’alchimia perfetta fatta di gioia, dolore, amore e sofferenza danzati in scena con un’intensa fluidità anche da due ospiti d’eccezione Juan Ogalla Martinez e Juan El Junco, storici primi ballerini della compagnia di Cristina Hojos. Una rilettura contemporanea di Giselle sarà quella coreografata da Itamar Serussi Sahar e Chris Haring e danzata dal Balletto di Roma che porterà in scena il 22 marzo il doppio remake di un classico in cui la tragica trama si confonde sapientemente con gli ingredienti della danza contemporanea. Il 12 aprile sarà la volta della Spellbound Contemporary Ballet, reduce da una prestigiosa tournée asiatica, che con Rossini Ouvertures celebrerà la figura artistica e umana di Gioachino Rossini di cui, nel 2018, ricorreranno i 150 anni dalla morte. Per completare l’offerta rivolta ai nostri spettatori appassionati alla coreutica nell’abbonamento LA DANZA è inoltre incluso W Momix Forever, spettacolo che raccoglie le coreografie più coinvolgenti dei Momix, in scena per i nostri abbonati al Teatro EuropAuditorium domenica 26 novembre.

——–

MUSICA – Il primo degli eventi musicali è quello della finale di BMA – bologna musica d’autore, contest dedicato ai giovani cantautori, organizzato da Fonoprint e fissato per il 7 ottobre, che vedrà come special guest Luca Carboni e Gaetano Curreri. Il 27 ottobre sarà la volta della prima tappa del Bologna Jazz Festival che vedrà come protagonisti Matthew Herbert, consacrato maestro dell’elettronica, Enrico Rava, voce storica del jazz europeo, e Giovanni Guidi, pianista emergente cresciuto alla corte jazzistica di Rava. Edoardo Bennato porterà al Celebrazioni la sua grinta e il suo spirito rock, il 16 novembre Paola Turci si esibirà in concerto con Il secondo cuore tour il 19 novembre e The Harlem Spirit of Gospel Choir con Mr. Anthony Morgan, coro che vanta collaborazioni con importanti artisti quali Steve Wonder, Diana Ross, Cindy Lauper e Aretha Franklin, farà tutt’altra musica il 23 dicembre immergendo i suoi spettatori nel clima natalizio. Il 20 aprile la OSLOM (Orchestra Sinfonica L’Offerta Musicale), diretta da Giovanni Montanaro, ritornerà, dopo il successo ottenuto la scorsa stagione, con Danze e balletti, un appuntamento da non perdere per gli amanti della musica classica. La OSLOM presenterà, inoltre, una rassegna di 4 appuntamenti di musica da camera nel foyer del Teatro (24 febbraio 10 marzo 24 marzo 7 aprile. Tutti alle ore 18.00 con a seguire possibilità di aperitivo). Il 21 aprile Sergio Cortés si esibirà in Michael Jackson live tribute show con cui farà rivivere al pubblico i magici momenti dell’immortale storia musicale del cantante statunitense. Oltre ai concerti, uno spettacolo di teatro musicale, Dorian Gray – la bellezza non ha pietà, fissato l’11 e il 12 maggio; prodotto da Pierre Cardin, nel suo 70° anniversario di carriera nel mondo della moda, lo show, affidato a giovani talenti italiani, mette in scena l’immortalità della bellezza ispirandosi alla famosa opera di Oscar Wilde.

——–

PER I PIÙ PICCOLI – Nell’ambito di Baby Bofe’ – Bologna Festival (rassegna organizzata in collaborazione con Assiemi), andrà in scena il 5 e il 6 novembre Un americano a Parigi che vedrà insieme sul palcoscenico gli attori della Compagnia Fantateatro e la pianista Pina Coni. Il 14 gennaio il nuovissimo I racconti di Masha riporterà in teatro le vicende della bimba più famosa dei cartoon e il 28 gennaio l’Antoniano di Bologna, la Fondazione Aida e il Centro servizi culturali Santa Chiara presenteranno Il Magico Zecchino d’Oro, il primo musical realizzato in occasione del 60° anniversario dalla nascita della celebre kermesse televisiva.

Il cartellone è inoltre impreziosito da alcuni eventi speciali quali Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline in una versione completamente rinnovata nelle musiche e nei testi che il 5 ottobre inaugurerà la stagione con Elio Germano e Teho Teardo; Soviet + L’Elettricità, uno spettacolo ideato e diretto da Massimo Zamboni dedicato al centenario della rivoluzione bolscevica, che andrà in scena il 13 novembre; Michelangelo, di e con Vittorio Sgarbi, con la musica di Valentino Corvino e le immagini del visual artist Tommaso Arosio, che sarà al Celebrazioni dall’11 al 13 gennaio; In…tolleranza Zero, che dopo le 70 repliche sold out della scorsa stagione, vedrà Pucci narrare, come solo lui è in grado di fare, la fatica del vivere a 50 anni.

——–

ABBONAMENTI

Le formule di abbonamento di questa stagione sono LA PROSA, LA DANZA, IL CONTEMPORANEO e il nuovo IL CELEBRAZIONI TPER, riservato agli abbonati annuali TPER.

Prosegue la vendita degli abbonamenti LA PROSA e dal 15 settembre comincerà quella dei nuovi abbonamenti LA DANZA, IL CONTEMPORANEO e IL CELEBRAZIONI TPER. Dal 20 settembre si potrà acquistare il nuovo abbonamento COME TOGETHER! Tutti gli abbonamenti sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro Il Celebrazioni (aperta dal lunedì al sabato – dalle 15.00 alle 19.00), l’abbonamento COME TOGETHER! è acquistabile anche presso la biglietteria del Teatro EuropAuditorium (aperta dal lunedì al sabato – dalle 15.00 alle 19.00).

Sarà possibile acquistare le prevendite di tutti gli spettacoli a partire dal 25 settembre (ad esclusione degli spettacoli già in prevendita. Per maggiori informazioni consultare il sito www.teatrocelebrazioni.it).

Il Teatro Il Celebrazioni è sostenuto dal Comune di Bologna e patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna.

LEAVE A REPLY