Ultimi due appuntamenti con l’ORT per “Musica in Santa Croce”: Anna Fusek protagonista alla Sala del Cenacolo

0
121
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Domani, giovedì 28 settembre, alle ore 21.00 e venerdì 29 alle ore 18.00, la nostra ultima produzione alla presenza dell’Ultima cena dipinta da Giorgio Vasari. Per l’occasione il ritorno all’ORT del talento poliedrico di Anna Fusek, protagonista al flauto e pianoforte.

Nata a Praga (classe 1981) e cresciuta in Germania, Anna Fusek è un fenomeno lodato da stampa e pubblico. In grado di spaziare tra i confini musicali, ha conquistato le sale da concerto di tutto il mondo alternandosi tra ben tre strumenti.

Negli anni si è assicurata il suo spazio nella realtà musicale odierna come solista al flauto, ma spesso, con grande gioia e sorpresa del pubblico appassionato, durante gli applausi si presta a deporre il flauto dolce così da poter prendere il violino e continuare la sua performance. A tal proposito, portando avanti la tradizione barocca del musicista versatile, è anche apparsa numerose volte sul palco al pianoforte. Il suo vasto repertorio le permette di sviluppare tutti i tipi di progetti artistici. L’eleganza dell’arte di Anna trasmette la gioia del suonare e la sua profonda musicalità.

Inizia con lo studio del violino all’eta di cinque anni, a sei il flauto dolce, a otto il pianoforte: successivamente si perfeziona a Rotterdam, Berlino e Basilea. Non solo: affianca la formazione musicale con il diploma in Filosofia e Musicologia alla Humboldt University Berlin e con lezioni di recitazione all’American Academy of Dramatic Arts di New York.

Dopo il successo ottenuto nella passata stagione dell’ORT (a novembre è stata solista al flauto diretta da Christoph Poppen), in S.Croce si farà unica protagonista mostrando il suo molteplice talento. Alternandosi nel ruolo di flautista, pianista e concertatrice proporrà un “inno al barocco” con un programma che seleziona autori quali Telemann, Geminiani e Vivaldi, e che culmina con il Concerto K.466 di Mozart, uno dei concerti per pianoforte più eseguiti del genio salisburghese. Il brano infatti fuoriesce dal motivo barocco del programma: l’influenza dell’opera, il carattere d’intrattenimento virtuosistico, che si fa teatrale (divenendo discorso, narrazione, azione drammatica, musica assoluta) ha attraversato tutto l’Ottocento estendendosi sino al XX secolo. 

 

Giovedì 28 settembre | Firenze, Chiesa S.Croce (Sala del Cenacolo – Primo Chiostro) ore 21.00

Venerdì 29 settembre | Firenze, Chiesa S.Croce (Sala del Cenacolo – Primo Chiostro) ore 18.00

 

Musica in Santa Croce

Orchestra della Toscana

Anna Fusek flauto, pianoforte e concertatore

 

TELEMANN Ouverture-Suite per flauto, archi e basso continuo TWV 55:a2

GEMINIANI Concerto grosso n.12 op.5 ‘La follia’

VIVALDI Concerto n.3 per flautino, archi e basso continuo RV 428 ‘Il Gardellino’

MOZART Concerto n.20 per pianoforte e orchestra K.466

 

Biglietto singolo concerto €10,00 (+ diritti di prevendita) acquistabile presso la Biglietteria del Teatro Verdi, il Circuito Box Office, online su www.teatroverdionline.it e sul luogo prima del concerto | Consigliamo l’acquisto in prevendita visto la limitata capienza della sala (200 posti)

 

 

 

LEAVE A REPLY