Il Teatro Pergolesi di Jesi presenta tre spettacoli su Federico II

0
80
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Domenica 22 ottobre alle ore 17 al Teatro Pergolesi di Jesi tre spettacoli intorno a Federico II, ad ingresso gratuito, con gli esiti dei laboratori e dei progetti del Social Opera della Fondazione Pergolesi Spontini. Le scene costruite dagli studenti di Jesi coinvolti nei progetti di alternanza scuola lavoro.

Tre spettacoli al Teatro Pergolesi per uno… speciale “Federico II Hohenstaufen”, dedicato al grande imperatore svevo nato a Jesi nel 1194. In scena, gli esiti finali delle varie attività del “Social Opera” della Fondazione Pergolesi Spontini, un progetto che coinvolge ogni anno tante realtà sociali e culturali del territorio con l’obiettivo di avvicinare al mondo del melodramma scuole, utenti dei servizi sociali e sanitari, associazioni culturali, scuole di danza…  Domenica 22 ottobre alle ore 17, ad ingresso gratuito, vanno dunque in scena attori formati attraverso i due laboratori di teatralità “Sensibilirica” e “OperaH”, ed inoltre gli artisti del “Social Opera Danza”. Protagonisti, anche, ma dietro le quinte, gli studenti del Liceo Artistico  E. Mannucci e del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Jesi: i ragazzi hanno realizzato le scenografie e si sono interessati dei vari aspetti dell’organizzazione e produzione teatrale nell’ambito di ‘Banco di scena’, attività di alternanza scuola-lavoro che la Fondazione Pergolesi Spontini ha fortemente incrementato quest’anno per integrare le scuole nel tessuto produttivo del territorio.

Gli spettacoli sono tre, tutti ad ingresso gratuito. Si inizia con  “Federico… secondo Jesi”, esito finale del laboratorio di Teatralità “Sensibilirica” condotto da Silvano Sbarbati in collaborazione con ASUR Marche Area Vasta 2, Direzione del Dipartimento di Salute Mentale, U.O. Promozione Salute Mentale dell’Ospedale “Murri” di Jesi. Si prosegue con “O Muse, o alto ingegno, or m’aiutate” per il progetto di “Social Opera Danza” a cura di Nuovo Spazio Danza ASD di Mariella Strappa. Terzo ed ultimo evento, è “Nel deposito con un drago, un re, una regina e con Federico II”, uno spettacolo nato dal laboratorio di teatralità “OperaH” condotto da Gianfranco Frelli e Milena Gregori con il supporto di Mariano Fagioli e Silvia Tobaldi in collaborazione e con il contributo di Comune di Jesi, ASP Azienda Pubblica Servizi alla Persona Ambito 9, ASUR Marche Area Vasta 2, UMEA Unità multidisciplinare età adulta Area Vasta 2, Cooss Marche, Teatro Cocuje.it, Istituto Comprensivo “San Francesco” di Jesi.

I ragazzi del  Liceo Artistico “E. Mannucci” di Jesi hanno costruito le scene dei tre spettacoli presso il laboratorio di scenografia della Fondazione Pergolesi Spontini, nell’ambito del progetto “Banco di scena” (IV edizione), un corso di formazione in scenografia teatrale e scenotecnica ideato da Massimo Ippoliti e Paolo F. Appignanesi, organizzato in collaborazione con la Fondazione, coordinamento progettazione e realizzazione a cura di Frediano Brandetti e Ilaria Sebastianelli, con gli assistenti Benedetta Trani Gatti e Lodovico Gennaro. I ragazzi del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Jesi, coordinati della professoressa Alessandra Catalani, sono stati per la prima volta coinvolti in “Banco di scena” con lezioni in aula e in teatro per conoscere da vicino gli aspetti organizzativi, gestionali e tecnici di uno spettacolo dal vivo.

Info: Fondazione Pergolesi Spontini www.fondazionepergolesisspontini.com

Biglietteria Teatro Pergolesi 0731 206888

 

Ingresso gratuito fino ad esaurimento delle disponibilità

 

 

LEAVE A REPLY