MTM presenta “La Tempesta” di William Shakespeare

0
122
Condividi TeatriOnline sui Social Network

“Siamo fatti anche noi della materia di cui son fatti i sogni; e nello spazio e nel tempo d’un sogno è racchiusa la nostra breve vita” (da “La Tempesta” di Shakespeare)

Dal 10 al 14 ottobre / MTM Teatro Leonardo / PRIMA NAZIONALE

Manifatture Teatrali Milanesi

da William Shakespeare

regia Susanna Baccari, Claudio Orlandini

scene e costumi Dino Serra

con Cecilia Botturi, Mattia Cabrini, Daniele Carrara, Alberto Colombo, Andrea Migliorini, Francesca Montuori

durata 2 ore

Lo spettacolo, in cui i neo-diplomati dell’anno accademico 2016/2017 di Grock-Scuola di Teatro incontrano “La Tempesta” da William Shakespeare, apre ufficialmente la stagione del Teatro Leonardo. Una produzione MTM Manifatture Teatrali Milanesi in prima nazionale che coniuga il classico con la contemporaneità, la parola poetica con la spontaneità recitativa dei giovani attori, il talento virtuoso del singolo e il lavoro sulla coralità di gruppo, in uno spettacolo dove l’atmosfera, l’architettura dello spazio, le scene, i costumi e tutto il tappeto sonoro e musicale, rivelano la magia e i contenuti dell’opera stessa. Disperati, coraggiosi, adulti, contradditori: i temi de “La Tempesta” riassumono il mondo e travolgono lo spettatore che del mondo è parte viva. Per Prospero, il protagonista, si tratta di un cammino di conoscenza verso la realtà, conquistata e accettata così come è: cruda, dura, complessa. Ma in tutta l’opera si passa dal sacro al profano, da un pensiero profondo alla leggerezza di un’istante, dal gioco teatrale divertente, alla consapevolezza di un testo che è un capolavoro. Umano e poetico.

 

NOTE DI REGIA

Il pensiero principale che ha guidato la messa in scena di questo spettacolo è stato il desiderio di valorizzare il gruppo dei sei giovani diplomandi con cui abbiamo condiviso un intero anno di lavoro.

Abbiamo scelto un’opera complessa e articolata come “La Tempesta” nonostante sia evidente la lontananza anagrafica tra gli attori e i personaggi shakespeariani.

LEAVE A REPLY