Trading Online Expo, evento imperdibile

0
109
Condividi TeatriOnline sui Social Network

A Milano in Piazza Affari, ovvero presso quella che è la sede storica della Borsa Italiana, prenderà il suo avvio, tra giovedì 26 e venerdì 27 ottobre 2017, il Trading Online Expo, un importantissimo appuntamento giunto, oramai, alla sua quindicesima edizione.

Un evento di grande rilevanza che vede protagonisti docenti universitari, trader professionisti e broker, i quali animeranno questa interessantissima edizione del Trading Online Expo che è stata organizzata dalla Borsa Italiana a Milano. Questo grande evento, come sua consuetudine, rappresenta un importante momento di confronto incentrato proprio sul trading online, al quale potranno partecipare tutti gli interessati in forma gratuita.

Infatti, per prendere parte a questa considerevole sezione di lavori, è sufficiente effettuare una semplice e veloce registrazione online. Quindi, è il caso di appuntarsi che l’appuntamento alla quindicesima edizione del Trading Online Expo, evento organizzato dalla Borsa Italiana presso la sua storica sede milanese di Piazza Affari, è per giovedì 26 e venerdì 27 ottobre 2017.

Il trading online da chi è stato inventato?

Se, oggigiorno, sappiamo benissimo che il trading online è scaturito da quella che è stata una reale convergenza di tecnologia di rete, informatica e normativa finanziaria, nella realtà dei fatti ben poco si sa a riguardo della invenzione del trading online. Il motivo di tutto ciò, in pratica, è imputabile al fatto che ogni suo passaggio, fondamentalmente, è la risultanza di tutta una prolungata serie di determinati sviluppi tanto tecnologici quanto normativi, ma non solo.

Oltre a ciò, infatti, è da aggiungere che la storia del trading online è, nella sostanza, il frutto di un fluire costante di più eventi. Quel che è certo, comunque, è che il primo punto, ossia la normativa finanziaria, cioè tutto quell’insieme che è formato da norme, regolamenti e leggi volte a regolare quello che è noto come scambio finanziario, pone la sua base nello scambio di contratti e di titoli, e che il suo luogo culminante è proprio la borsa.

Detto ciò, è logico individuare e, di conseguenza, tracciare i primi passi del trading online, proprio nella preesistenza della borsa.

Arriva il WWW

Nel suo lungo percorso, anche il trading online ha avuto un suo cosiddetto punto di svolta. Infatti, all’incirca nella metà degli Anni Novanta, arriva il WWW, ovvero il World Wide Web. Con la possibilità di poter fruire, in maniera intuitiva e quindi semplice di documenti, si ha nel web una vera e propria esplosione di siti, molto dei quali commerciali. È, pertanto, proprio da quello specifico momento che nasce quella che è stata, poi, chiamata la terza generazione di broker.

In virtù di una globalizzazione di quelli che sono i mercati finanziari, si poteva investire, in un qualsiasi mercato, in azioni, derivati e titoli, e, questo, in tempo reale, senza costi eccessivi di intermediazione e senza doversi spostare. Perciò, grazie ad internet e, successivamente, alla diffusione di quella che è nota come “connessione a banda larga”, il trading diventa un qualcosa di progressivamente favorito e di assolutamente innovativo. Per ricevere informazioni su tutto il mondo del trading c’è questa Guida al Trading Online.

Il fenomeno del trading in Italia

Dopo la nascita e l’esplosione del fenomeno riguardante questi nuovi prodotti e strumenti finanziari in America, Europa e Asia, alla fine del secolo scorso, anche in Italia vi sono i primi pionieri, i quali muoveranno i loro primi passi propriamente in maniera parallela a quella che è stato il fenomeno della “digitalizzazione della borsa italiana”.

I broker online, perciò, nel 1999, si moltiplicano, dando il via a quella che può essere definita una cavalcata. In questo particolare momento, si assisterà all’avvio di una “spietata” concorrenza, per la quale verranno utilizzate “armi” come, per esempio, sempre più efficienti piattaforme, più profondi book, sofisticati servizi e sempre più economiche commissioni.

Con l’avvento del nuovo millennio, quindi, entrano a far parte del lessico termini quali, ad esempio, i covered warrant e il Forex. È da sottolineare che fu proprio una crescente domanda riguardante gli investimenti, che fece sì che venne differenziata, rinnovata e ampliata la classica offerta e, questo, pertanto, proprio con il fine ultimo di rispondere in maniera migliore a quella che è la domanda.

Il trading online oggi

Per comprendere ancora meglio cosa sia il trading online oggi, indubbiamente, un fondamentale appuntamento è rappresentato dalla quindicesima edizione Trading Online Expo, un evento organizzato a Milano in Piazza Affari dalla Borsa Italiana proprio presso la sua sede storica.

Infatti, tra giovedì 26 e venerdì 27 ottobre 2017, si svolgerà quello che è visto, per antonomasia, come principale evento riguardante il poliedrico e caleidoscopico mondo del trading online. Infatti, seppure siano diversi milioni gli italiani che hanno un conto bancario, il quale consente, anche, di avere accesso al dinamico trading online, non tutti lo usano e non tutti lo conoscono molto bene.

Regolamentata dalla Consob, la compravendita tramite internet di strumenti finanziari, nota anche come TOL dall’acronimo inglese, non è altro che la vendita e l’acquisto online di titoli di stato, futures, obbligazioni, azioni e di ogni altro tipo di strumento finanziario.

Indubbiamente, l’utilizzo del trading online concede numerosi vantaggi. Tra i vari pro, vi sono due fondamentali aspetti. Il primo, è dato da un costo inferiore della commissione, il secondo, è quello che lo stesso investitore ha la possibilità di informarsi.

In pratica, tramite varie notizie, ragguagli e visualizzazione di grafici, ha in suo possesso un quantitativo di dati volti ad effettuare le migliori scelte riguardanti gli investimenti. In termini ancora più semplici, si può asserire che il trading online è una sorta di negoziazione digitalizzata, in pratica una negoziazione telematica di quelli che sono i titoli finanziari.

Il servizio può avvenire tramite broker online, cioè per mezzo di società finanziare che sono state autorizzate dalla Consob. Questi “intermediari digitali”, metteranno a disposizione una piattaforma, la quale, tramite internet, consente di poter visualizzare i vari titoli che sono presenti nei vari mercati borsistici tanto italiani quanto esteri, come pure permette di acquistarli oppure venderli in centesimi di secondo.

In conclusione, data la particolarità della materia e per avere un quadro più completo, la quindicesima edizione Trading Online Expo, evento organizzato a Milano in Piazza Affari dalla Borsa Italiana e che si svolgerà tra giovedì 26 e venerdì 27 ottobre 2017, diventa un appuntamento imperdibile.

LEAVE A REPLY