Isabelle Faust e Kristian Bezuidenhout per Bach

Il 4 novembre, ore 17.30, all'Università La Sapienza, Roma

0
48
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Detlev Schneider

Per tecnica impeccabile, acume interpretativo e interesse delle scelte di repertorio Isabelle Faust è una delle più interessanti violiniste del panorama attuale. Torna a Roma con un concerto interamente dedicato a Bach, insieme a Kristian Bezuidenhout, sudafricano per nascita e inglese per scelta, uno dei più ricercati ed intriganti musicisti specializzati nelle tastiere storiche.

Sabato 4 novembre alle 17.30 nell’Aula Magna della Sapienza la IUC presenta un concerto “tutto Bach” nell’esecuzione stilisticamente impeccabile della grande violinista tedesca Isabelle Faust, che ricordiamo giovanissima suonare Bach e Mozart insieme a Claudio Abbado. Di lei il New York Times ha scritto: “Il suo suono ha passione, grinta ed elettricità, ma anche un calore e una dolcezza disarmanti, che possono rivelare l’intimo lirismo della musica”.

Dopo aver vinto in giovanissima età i prestigiosi concorsi “Leopold Mozart” e “Paganini”, Isabelle Faust è stata invitata a suonare con le orchestre più importanti del mondo, tra cui Berliner Philharmoniker, Münchner Philharmoniker, Gewandhaus di lipsia, Orchestre de Paris, Orchestra of the Age of Enlightenment, Boston Symphony e NHK Symphony di Tokyo. Ha collaborato con molti grandi direttori, ma ha instaurato un intenso rapporto artistico soprattutto con Abbado, che l’ha voluta per l’incisione completa dei Concerti per violino di Mozart. Nel 2004 è stata nominata professore di violino all’Università delle Arti di Berlino. Nel 2012 è stata insignita del premio “Abbiati” dall’associazione della critica musicale italiana. Suona lo Stradivari “Bella addormentata” del 1704, affidatole dalla L-Bank.

Suo partner in questo concerto è Kristian Bezuidenhout – uno specialista delle tastiere storiche come il clavicembalo e il fortepiano – che sta ottenendo crescente e unanime riconoscimento internazionale per la sua attività sia concertistica che discografica.

Sono in programma sei opere di Bach, precisamente cinque Sonate e una Toccata. Insieme la Faust e Bezuidenhout eseguiranno la Sonata in sol maggiore per violino e basso continuo BWV 1021 e tre Sonate per violino e clavicembalo BWV 1015, 1016 e 1017: è un gruppo di musiche di Bach di ascolto piuttosto raro e ciò rende ancor più prezioso e imperdibile questo concerto. Inoltre la Faust da sola eseguirà la Sonata n. 2 in la minore per violino BWV 1003, mentre Bezuidenhout da solo suonerà la Toccata in re minore per clavicembalo BWV 913.

———

BIGLIETTI:

Interi: da 15 euro a 25 euro, più prevendita

Giovani: under 30: 8 euro; under 18: 5 euro

———

INFO per il pubblico:

tel. 06 3610051/52 

www.concertiiuc.it

botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

 

LEAVE A REPLY