“ProjectScuola-III Edizione”- al Teatro Cometa Off dal 20 novembre la rassegna teatrale dedicata agli studenti, a cura dell’Associazione Ariadne – Teatro A

0
79
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La scuola va a teatro

Al via, dal 20 novembre 2017, la rassegna Project Scuola in scena al Teatro Cometa Off, che vedrà allestito ogni mese uno spettacolo. Giunta alla sua terza edizione la kermesse ha l’obiettivo di guidare bambini e ragazzi alla conoscenza del teatro, avvicinandoli alla letteratura e alla storia. Un modo per far riflettere i giovani su tematiche sempre più attuali: dalla violenza sulle donne, al bullismo; dall’emancipazione femminile al ricordo dell’olocausto.  Si vuole così contrastare la crisi della cultura, dello spirito, della società.

La rassegna – ideata e realizzata dall’Associazione ARIADNE – Teatro “A”, diretta dalla regista Valeria Freiberg, che nasce con il patrocinio dell’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali –  vuole essere uno spazio innovativo e rivoluzionario; nasce dal desiderio di trasformare una stagione teatrale tradizionale in un forum artistico fra i giovani artisti e il pubblico dei giovani per interrogarsi – tramite l’arte del Teatro – sulla sintesi tra arte classica e arte contemporanea, sulla formazione del pubblico del futuro.

Project Scuola coinvolge tutte le scuole, da quelle dell’infanzia agli istituti superiori di secondo grado. Per gli studenti sono stati ideati percorsi diversificati per fasce d’età per favorire un’azione estesa e capillare capace di interagire attivamente con tutto il territorio provinciale, nazionale.

Si parte con la pièce “Suona solo per me”, in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Lo spettacolo – tratto dalle opere letterarie degli scrittori russi Razumovskaja e Erofeev – è proposto, al Teatro Cometa Off, dal 20 al 25 novembre 2017 (alle ore 10 e in replica ore 12) ed è diretto dalla stessa Valeria Freiberg e con esso si dà il via a flusso continuo di pensieri, di immagini che sonda l’impalpabile umano in tutte le sue sfumature. Forte d’argomenti e di profondità il primo appuntamento della rassegna non manca di poesia, perfino nei momenti più critici per esprimere non solo le problematiche di una realtà confusa che ci circonda, ma soprattutto la bellezza del teatro contemporaneo ancora da scoprire.

Afferma la regista: “Il teatro è luogo d’arte, pensiero e creazione. Ma soprattutto di dialogo con i ragazzi che ha la funzione di favorire l’integrazione e la comunicazione con spunti culturali e artistici. Il nostro obiettivo è l’apertura a nuovi linguaggi artistici, nuove forme espressive, all’incontro di generi differenti, alla contaminazione di diverse forme di spettacolo”.

TEATRO COMETA OFF

Dal 20 al 25 novembre

ore 10 e in replica ore 12

Martedì 21 ore 9.30 e 11.45

Prezzo da 12 a 10€

LEAVE A REPLY