Sapore di sale. Odissea di una sardina

Andato in scena al Teatro Testoni Ragazzi di Bologna

0
60
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La stagione del Teatro Testoni Ragazzi 2017/18 della sala grande, ossia quella riservata ai bambini dai 4 anni in su, è iniziata con una bellissima novità, Sapore di sale. Odissea di una sardina – produzione de La Baracca – Testoni Ragazzi – infatti è andata in scena per la prima volta e, stando al calore con il quale sia grandi che piccini hanno accolto lo spettacolo sono certa ce ne saranno molte altre.

Insieme alla bravura dei due protagonisti, Bruno Cappagli e Fabio Galanti che, oltre ad essere gli interpreti sono anche gli ideatori della pièce, ci sono pochi e semplici ingredienti per intessere la storia della sardina, ma di grande efficacia.

Gli attori interpretano due pescivendoli, Gavino e Gilberto, che fanno il mercato. Ad un certo punto tra le pile di cassette bianche imbandite con ogni tipo di pesce, si imbattono in una sardina, sola, tenace, e coraggiosa che riesce a fuggire alle grinfie dei suoi predatori. Ma i due pescatori sono ostinati e decidono di inseguire la sardina in quella che presto si rivelerà una grandiosa avventura prima nell’immensità del mare, tra coralli e pesci colorati; poi nella vastità del cielo quando la sardina viene catturata da un gabbiano; infine nell’immensità del deserto. Sarà sempre la barca il loro mezzo di trasporto che diventerà, con la fantasia e la creatività, dapprima un sommergibile, poi una barchetta volante grazie a un palloncino e infine un bolide del deserto munito di quattro potenti ruote.

Mentre inseguono la sardina i due protagonisti riflettono sul grande coraggio che può avere un piccolo pesce come la sardina. Ogni anno, infatti, questi pesciolini compiono un viaggio incredibile da sud a nord, una migrazione che le porta a dover affrontare un’infinità di pericoli e minacciosi predatori pronti a mangiarli: dal pescecane al delfino, dalla piovra allo stesso essere umano. Ed è proprio per difendersi che le sardine viaggiano tutte insieme, unite in enormi banchi che di volta in volta assumono forme differenti e creano spettacolari vortici argentati.

Quello che affascina di questo spettacolo, oltre alle immagini proiettate di volta in volta sulle cassette del pesce, al pescecane volante, alle meduse illuminate che ballano, è il racconto della forza e della tenacia di questi piccoli pesci che ogni giorno devono far fronte a una marea di minacce e pericoli ma continuano imperterriti il loro percorso, affrontando le impervie. Con questo spettacolo si è voluto mettere in scena il coraggio, la bellezza, la fantasia e il brivido che solo l’avventura del viaggio sa regalare.

LEAVE A REPLY