Birdie

Dal 25 al 28 gennaio presso Triennale Teatro dell’Arte, Milano

0
161
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Ariane Cuminale

Agrupación Señor Serrano (Spagna)

ideazione: Àlex Serrano, Pau Palacios, Ferran Dordal

con: Àlex Serrano, Pau Palacios, David Muñiz

voce: Simone Milsdochter

project manager: Barbara Bloin

lighting design e video programming: Alberto Barberá

sound design e colonna sonora: Roger Costa Vendrell

creazione video: Vicenç Viaplana

modellini in scala: Saray Ledesma, Nuria Manzano

costumi: Nuria Manzano

assistente di produzione: Marta Baran

consulente scientifico: Irene Lapuente/La Mandarina de Newton

consulente sul progetto: Víctor Molina

consulente legale: Cristina Soler

organizzazione: Iva Horvat

distribuzione in Italia: Ilaria Mancia

lo spettacolo contiene testo in inglese sovratitolato in italiano

durata: 60’

——–

Dopo il successo della scorsa stagione con il folgorante A house in Asia, il collettivo catalano Agrupación Señor Serrano, vincitore del Leone d’argento per l’innovazione teatrale alla Biennale di Venezia, torna al Triennale Teatro dell’Arte con il suo stile inconfondibile, che mixa i modellini in scala con le proiezioni video, la regia in presa diretta e la performance.

Birdie lega tra di loro elementi apparentemente sconnessi: i migranti che ogni giorno rischiano la vita per raggiungere l’Europa, gli uccelli protagonisti del capolavoro di Hitchcock e il golf. Un racconto che prende spunto dal famoso scatto di un fotografo spagnolo per mettere a confronto due orizzonti, due antipodi: da una parte il mondo che è percorso dalla guerra, dallo sfruttamento, dalla deforestazione massiva, dalle persecuzioni, dove sono spesso i beni di prima necessità a mancare tragicamente. Dall’altra l’universo degli ipermercati, della prosperità acquisita, del welfare e del rispetto insindacabile per i diritti umani.

Tra questi due estremi, centinaia di uccelli migratori disegnano traiettorie impossibili, e ancora più oltre si muovono incessantemente pianeti, asteroidi, atomi, elettroni, sangue, cellule, ideologie, paura e speranza: in una parola, la vita. Nulla nell’universo è fermo, al contrario l’unica cosa che esiste è il movimento. Ma se è impossibile fermare un elettrone, che senso ha costruire steccati contro gli uccelli?

Un’opera multimediale che vede protagonisti 3 performers e più di 2000 miniature, dove con il consueto spirito critico ed un ritmo narrativo incalzante Agrupación Señor Serrano riflette sulla società a due velocità, in cui un divario apparentemente incolmabile separa mondi confinanti, impossibili da isolare.

Fondata da Àlex Serrano a Barcellona nel 2006, Agrupación Señor Serrano è una compagnia teatrale che produce i propri spettacoli basandosi su materiali tratti dalla realtà contemporanea. Utilizza mezzi tecnici tra i più innovativi e strumenti tradizionali per ridisegnare costantemente i confini del proprio teatro. Si avvale di numerose collaborazioni artistiche e coniuga nelle sue produzioni teatro, performance, video in presa diretta, suono, modellini in scala, per mettere in scena storie capaci di raccontare le contraddizioni dell’esperienza umana contemporanea.

Birdie (2016), A House in Asia (2014), presentato al Triennale Teatro dell’Arte nella stagione 2017, BBBB (2012), Katastrophe (2011) sono tra i lavori più recenti della compagnia. Oggi il nucleo del gruppo è composto da Àlex Serrano, Pau Palacios e Barbara Bloin.

srserrano.com

———-

INFO

Triennale Teatro dell’Arte

viale Alemagna 6

20121 Milano

——–

Biglietteria

T. 02 72434258

e-mail biglietteria.teatro@triennale.org

——

Prezzi

20 euro (intero) / 15 euro (ridotto under 30/over 65/gruppi) / 10 euro (ridotto studenti)

———-

Web
triennale.org/teatro

———–

25-28 gennaio 2018

giovedì-sabato ore 20.00

domenica ore 16.00

Triennale Teatro dell’Arte

viale Alemagna 6

Milano

 

LEAVE A REPLY