È tempo di andare a tempo

La divulgazione morale può essere divertente ed entusiasmante

0
60
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’offerta della Casa Teatro Ragazzi e Giovani per la stagione corrente si apre a nuove tipologie di pubblico, tra danza, concerto e teatro divulgativo. Ma chi è di Casa non ha certo dimenticato la vocazione originale del Teatro Ragazzi, rivolgendo ai più giovani (ivi incluso chiunque sappia divertirsi genuinamente, nonostante l’età anagrafica) un ampio cartellone di spettacoli divertenti e istruttivi, senza mai scadere nella morale pedante.

È tempo di andare a tempo”: con queste parole Milo Scotton introduce Twiribò – L’energia e l’integrità della Terra, spettacolo dal chiaro intento moralistico rivolto alle problematiche ambientali che incidono sul futuro del pianeta. Senza pedanteria, piuttosto con molto divertimento.

La caratterizzazione della performance di circo-teatro è il primo dettaglio a saltare all’occhio: Doc, il personaggio di Scotton, è uno scienziato-acrobata con marcato accento straniero; Sapiens (Olivia Ferraris) è il suo assistente sbadato e ingenuo.

Il palcoscenico è abitato da uno strumento di tecnologia degna di Nikola Tesla, allestito da Martino Canavese, Massimiliano Colangelo e Chandy De Falco, che mimetizza i classici strumenti del funambolo entro il gusto steampunk. Il fallimento dell’attivazione di tale strumento (molto pericoloso, ci tengono a precisare i personaggi) è il pretesto per uno show tra il comico e il sensazionale, tra le acrobazie, che non pretendono di aggiungere molto di nuovo a quanto già visto agli spettacoli di genere circense, e la gag che rendono Twiribò una rappresentazione dal sapore fresco, estremamente godibile in entrambe le sue anime.

Oltre alla morale ecologica di fondo, mascherata dalla comicità intrattenibile, la stesura di Milo e Olivia con il regista Giorgio Donati riesce a installare sul palcoscenico una narrazione coerente con le prove di abilità acrobatica, sotto un impianto scenico eccellente (Emanuele Vallinotti e Andrea Damiano) che impreziosisce la componente visiva e sonora con luci cangianti ed effetti sonori mai eccessivi o fuori contesto.

Twiribò è un meccanismo complesso che riesce a scandire il tempo della scena in base a quello della regia in tempo reale, regalando ai fortunati spettatori circa un’ora di ottimo spettacolo.

————

Twiribò- L’energia e l’integrità della terra

Di Giorgio Donati, Milo Scotton e Olivia Ferraris

Con Milo Scotton e Olivia Ferraris

Scenografie Martino Canavese, Massimiliano Colangelo, Chandy De Falco
Luci e fonica Emanuele Vallinotti e Andrea Damiano
Costumi Colomba Ferraris

Produzione TRG Onlus

LEAVE A REPLY