Ea stansa dea cipria: una nuova veste per il carnevale

Dal 7 al 9 febbraio presso Casa Goldoni, Venezia

0
401
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Giorgia Chinellato

Un progetto di Mattia Berto con Nora Fuser, le maschere di Giorgio De Marchi, le acconciature illustrate di Ildo Bonato, Il video di Giuseppe Drago, la generosità dell’antiquario Umberto Guarinoni

Anche quest’anno per Carnevale Casa Goldoni si veste di Teatro con “Ea stansa dea cipria: una nuova veste per il carnevale”. Il regista veneziano Mattia Berto e la poliedrica Nora Fuser accompagneranno gli spettatori in un percorso di trasformazione che permetterà loro di presentarsi alla città in una nuova veste e una rinnovata identità. Casa Goldoni, la casa del teatro, trasformata in un camerino nel quale prenderanno vita i personaggi delle commedie goldoniane.

Un evento dal carattere installativo nel quale la tradizione delle maschere del maestro Giorgio De Marchi incontra la penna dello stilista Ildo Bonato e le nuove forme comunicative: il video tutorial di Giuseppe Drago.

Parrucche, maschere, mutandoni, corsetti, gabbie, gonne, nei, profumi, cipria, ventagli, fruste…abiteranno un camerino dalla soglia magica attraversando la quale verrete risucchiati in una dimensione astratta e onirica: come ne uscirete? Trasformati…

———-

Da mercoledì 7 a venerdì 9 febbraio

ore: pomeriggio 15:00 – 15:20 – 15:40 -16:00 – 16:20 – 16:40 – 17:00

sera 19:00 – 19:20 – 19:40 – 20:00 – 20:20 – 20:40 – 21:00 – 21:20- 21:40 – 22:00

per la durata di venti minuti e per un massimo di cinque spettatori per volta.

Ingresso gratuito su prenotazione fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per prenotazioni tel: 0412759325

Email: segreteria.casagoldoni@fmcvenezia.it

LEAVE A REPLY