Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Noseda – Shoji tra Respighi e Skrjabin

Il Direttore Musicale del Teatro Regio di Torino e la violinista giapponese, il 1, 2, 3 marzo a Roma

0
158
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Formento & Formento

Una lunga carriera internazionale alla guida delle orchestre più prestigiose – nel 2015 è stato premiato come “Direttore dell’anno”– e l’attuale incarico come Direttore Musicale del Teatro Regio di Torino, rendono Gianandrea Noseda uno dei Direttori d’orchestra più importanti e ricercati della sua generazione. Alla guida dell’Orchestra e del Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – della quale è stato recentemente eletto Accademico – Noseda sarà giovedì 1 marzo ore 19.30 (repliche venerdì 2 ore 20.30 e sabato 3 ore 18, Sala Santa Cecilia, Auditorium Parco della Musica) con un programma che vede in apertura il Concerto Gregoriano composto nel 1921 da Ottorino Respighi. Attratto dalla musica antica, Respighi si ispira a temi del passato che nel suo Concerto ripropone più volte in forma variata e con un linguaggio armonico ed espressivo moderno. Solista al violino sarà la giapponese Sayaka Shoji – prima violinista giapponese insignita, nel 1999, del Premio Paganini – nuovamente nella stagione ceciliana dopo una lunga assenza. Un ‘ritorno a casa’ in quanto in passato la Shoji ha collaborato più volte con l’Accademia di Santa Cecilia e ha in generale uno stretto legame con l’Italia dove si è formata presso l’Accademia Chigiana di Siena con Uto Ughi e Riccardo Brengola.

Conclude il programma la Sinfonia n. 1 di Skrjabin che accanto all’Orchestra prevede la presenza del Coro di Santa Cecilia e dei Solisti Anna Maria Chiuri (mezzosoprano) e Sergey Radchenko (tenore).

Definita dalla rivista Gramophone come “una formidabile musicista” Sayaka Shoji si esibisce regolarmente con i più importanti direttori come Vladimir Ashkenazy, Charles Dutoit, Mariss Jansons, Zubin Mehta, Semyon Bychkov, Paavo Järvi, Myung-Whun Chung, Sir Antonio Pappano and Yannick Nézet-Séguin. La scorsa stagione ha suonato con l’Orchestre Philharmonique de Radio France (Osmo Vänskä), la Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra (Kazushi Ono) e la Seoul Philharmonic Orchestra (Lahav Shani), partecipato a una tournée in Giappone con l’Orchestra del Teatro Mariinsky (Valery Gergiev) e NDR Sinfonieorchester (Krzysztof Urbański); ha suonato il Concerto per violino di Krzysztof Penderecki diretto dallo stesso compositore.

Tra gli impegni futuri c’è quello con la Tonkustler Orchestra (diretta da Yutaka Sado), e NHK Symphony Orchestra (diretta da Vladimir Ashkenazy). Il suo mentore e supporter è Yuri Termikanov, con il quale la Shoji collabora dal 2001. Insieme sono stati in tour in Giappone, Messico, Russia, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Belgio, Francia, Italia e USA; hanno registrato insieme il Concerto per violino di Prokof’ev per Deutsche Grammophon e hanno in programma un tour in Giappone nel 2018.

——

Gianandrea Noseda, è riconosciuto come uno dei più importanti direttori d’orchestra della sua generazione. È stato premiato come “Direttore dell’annoper il 2015 da «Musical America» eBest Conductor of the Year2016 agli International Opera Awards. Direttore ospite principale della London Symphony Orchestra e della Israel Philharmonic Orchestra, a settembre 2017 ha iniziato il suo mandato come Direttore musicale della National Symphony Orchestra di Washington.

Il suo arrivo alla Direzione musicale del Teatro Regio nel 2007 ha segnato l’inizio di una nuova era per questa storica istituzione, caratterizzata da un crescente interesse internazionale: sotto la sua guida il Teatro Regio ha infatti realizzato le sue più importanti tournée internazionali che lo hanno visto protagonista in Austria, Germania, Francia, Regno Unito, Russia, Cina, Giappone, Stati Uniti, Festival di Hong Kong fino alle residenze dell’estate 2017 al Festival Internazionale di Edimburgo e alla Royal Opera House of Muscat in Oman. Con Gianandrea Noseda il Teatro Regio ha inoltre sviluppato una significativa attività discografica che va da registrazioni di album di arie d’opera con i più importanti cantanti del momento, alla riscoperta del repertorio sinfonico italiano del XX secolo (Casella e Petrassi), al repertorio sinfonico internazionale (Mahler e Rimskij-Korsakov). Molte delle produzioni operistiche dirette da Gianandrea Noseda sono state registrate e sono oggi disponibili in DVD: Thaïs, Boris Godunov, Aida, Faust, La donna serpente, La bohème.

Gianandrea Noseda è anche Direttore principale dell’Orquestra de Cadaqués e Direttore artistico del Festival di Stresa. È stato alla guida della BBC Philharmonic dal 2002 al 2011 e Victor De Sabata Guest Chair della Pittisburgh Symphony Orchestra tra il 2011 e il 2014. Dal 2000 è Direttore artistico dello Stresa Festival. Collabora regolarmente con alcune tra le maggiori orchestre del mondo, tra cui la NHK Symphony di Tokyo, la Philadelphia Orchestra, la Cleveland Orchestra, la National Symphony Orchestra, la Toronto Symphony Orchestra, la Filarmonica della Scala e l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, oltre ai Wiener Symphoniker, all’Orchestre de Paris. Ha diretto i Berliner Philharmoniker, i Münchner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker al Festival di Salisburgo e alla Royal Opera House – Covent Garden di Londra. Dal 2002 è ospite regolare del Metropolitan di New York dove ha diretto diverse nuove produzioni, ultima in ordine di tempo quella di Roméo et Juliette di Gounod nel gennaio 2017. Nella primavera dello stesso anno ha debuttato all’Opernhaus di Zurigo con una nuova produzione dell’Angelo di fuoco di Prokof’ev acclamata dalla critica internazionale. L’intensa attività discografica di Gianandrea Noseda è iniziata nel 2002 con l’etichetta Chandos, per la quale ha realizzato una quarantina di registrazioni discografiche, molte delle quali hanno ricevuto premi e riconoscimenti dalla critica internazionale. Registra inoltre per LSO Live, Helicon Classics e Foné.

Nel corso della stagione 2017-18 ha inaugurato il Teatro Regio con Tristano e Isotta di Wagner, torna alla Carnegie Hall con l’Orchestra del Met, a Roma con l’Orchestra di Santa Cecilia e alla Philharmonie de Paris con l’Orchestre de Paris. Con la London Symphony sarà in tournée in Europa e in Estremo Oriente.

Nato a Milano, per il suo contributo alla diffusione della cultura musicale italiana nel mondo Gianandrea Noseda è Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana e Accademico di Santa Cecilia.

——

Stagione Sinfonica

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

giovedì 1 marzo ore 19.30 – venerdì 2 ore 20.30 – sabato 3 ore 18

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Gianandrea Noseda direttore

Sayaka Shoji violino

Anna Maria Chiuri mezzosoprano

Sergey Radchenko tenore

Respighi Concerto Gregoriano

Skrjabin Sinfonia n.1

——

Biglietti da 19 a 52 Euro

I biglietti possono essere acquistati anche presso:

Botteghino Auditorium Parco della Musica

Viale Pietro De Coubertin Infoline: tel. 068082058

Prevendita telefonica con carta di credito:

Call Center TicketOne Tel. 892.101

LEAVE A REPLY