Carl Theodor Dreyer. Un omaggio nei 50 anni dalla scomparsa

Dal 30 marzo al 22 aprile presso Cinema Spazio Oberdan, Milano

0
67
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Nei 50 anni dalla scomparsa (20 marzo 1968), Fondazione Cineteca Italiana propone, dal 30 marzo al 22 aprile 2018 presso Cinema Spazio Oberdan, una rassegna dedicata a Carl Theodor Dreyer con sette capolavori (tre muti e quattro sonori) del grande regista danese.

Riteniamo Dreyer un autore che non si finisce mai di riscoprire. Sia per l’importanza dei temi trattati – la religiosità, l’occulto, la spiritualità come luoghi privilegiati di una continua ricerca della verità -, sia per il rigore della messa scena, la pittoricità delle immagini, la complessità del montaggio e della fotografia. Tutti elementi alla base della eccezionale modernità di storie e personaggi che superano qualunque connotazione temporale nel loro saper rilanciare le eterne domande dell’esistenza umana.

In programma La passione di Giovanna d’Arco, autentico capolavoro senza tempo;  Dies Irae, pellicola dalla grande ricchezza psicologica e sapiente rievocazione storica; Gertrud, dramma d’anime che ha consacrato uno dei personaggi femminili più grandi del cinema; Ordet, Leone d’Oro alla mostra del cinema di Venezia nel 1955; l’horror onirico Vampyr, che “per la sua selvaggia poesia è un’opera degna di succedere al Nosferatu di Murnau”; Pagine dal libro di Satana, un affresco sul ruolo distruttivo di Satana nella storia umana in più episodi; infine L’angelo del focolare, storia di “un’educazione obbligata” che rispecchia fedelmente la poetica del regista danese.

——–

CALENDARIO PROIEZIONI

CINEMA SPAZIO OBERDAN MILANO

Venerdì 30 marzo ore 21.15
Dies irae
R. e sc.: Carl T. Dreyer, dal dramma Anne Pedersdotter di H. Wiers-Jensen. Int.: Thorkild Roose, Lisbeth Movin, Sigrid Neeiendam, Albert Hoeberg. Danimarca, 1943, 95’, v.o. sott. it.
1623. Anne, la moglie di un pastore protestante tradisce il marito con il giovane Martin, figlio di primo letto del pastore, che muore quando la donna gli confessa il tradimento. Accusata di stregoneria dalla suocera, e non difesa da Martin, Anne si autoaccusa e si lascia condannare al rogo.

Domenica 1 aprile ore 15
Dies irae Replica

Martedì 3 aprile ore 21.15
Pagine dal libro di satana
R.: Carl Th. Dreyer. Sc.: C.Th. Dreyer, Edgar Hoyer. Int.: Helge Nissen, Jacob Texiere, Ebor Strandin. Danimarca, 1920, 110’, muto, v.o. sott. it.
Satana, maledetto da Dio, è costretto a prendere forma umana e a tentare gli uomini facendogli infrangere le leggi divine. Il film è composto di quattro episodi, ambientati in momenti storici diversi. Apparendo sotto diverse sembianze, Satana spinge Giuda contro Gesù, un monaco a torturare una presunta strega, un servo a denunciare i propri padroni ai rivoluzionari, e infine fallisce il tentativo di distruggere l’amore di due sposi. 
Accompagnamento dal vivo al pianoforte di Antonio Zambrini.

Venerdì 6 aprile ore 18.45
Ordet
R. e sc.: Carl Th. Dreyer. Int.: Henrik Malberg, Emil Hass, Brigitte Federspiel. Danimarca, 1954-55, 121’, v.o. sott. it.
La vicenda si svolge nel 1930. Il giovane figlio di una famiglia molto religiosa si crede il Messia. Quando muore la moglie di suo fratello, egli invoca Dio e il miracolo si compie: la donna apre gli occhi e resuscita.

Domenica 8 aprile ore 17
La passione di Giovanna d’Arco
R. e sc.: Carl Th. Dreyer, dal romanzo Vie de Jeanne d’Arc di Joseph Delteil e dagli Atti del processo. Int.: R. Falconetti, E. Silvain, M. Simon, A. Artaud. Francia, 1928, 93’, muto, v.o. sott. it.
Il processo di Giovanna d’Arco. La fanciulla oppone tutta la sua intelligenza e la sua umiltà ai giudici. Sotto tortura, tuttavia, ella cede, firma la sua abiura ma poi ritratta. Prostrata, viene condannata al rogo. Davanti al supplizio, il popolo si rivolta, convinto che sia stata bruciata una santa. Ma gli inglesi disperdono la folla. 
Accompagnamento dal vivo al pianoforte di Francesca Badalini.

Venerdì 13 aprile ore 18.15
Vampyr
R.: Carl Th. Dreyer. Sc.: C.Th. Dreyer, Christen Jul, liberamente ispirata a Camilla e alle altre novelle della raccolta In the Glass Darkly di Joseph Sheridan Le Fanu. Int.: Julien West, Henriette Gérard, Jan Hieronimko, Maurice Schutz. Ger/Fr., 1932, 75’, ver.or. ted., sott. it.Esterno alba. Le ombre si staccano dai corpi: il vampiro è annidato dentro di noi, nei nostri sogni, o negli incubi peggiori.

Domenica 15 aprile ore 17
Il padrone di casa – L’angelo del focolare
R. e scenog.: Carl Th. Dreyer. Sc.: C.Th. Dreyer, Svend Rindom, tratta dalla commedia Tyrannens Fald di S. Rindom. Int.: Johannes Meyer, Astrid Holm, Karin Nellemose, Mathilde Nielsen, Aage Hoffman. Danimarca, 1925, 106’, muto, v.o. sott. it.
Viktor Frandsen, di professione meccanico di precisione, in famiglia è un vero despota. La moglie Ida è dolcissima, e attende con cura e affetto ai bisogni del marito e della figlia Karen. Ma questo non basta a far addolcire l’uomo. Mads, la vecchia nutrice di Viktor, si rende conto della situazione e ne informa la signora Krigger, madre di Ida. Quando Ida si ammala, la signora Krigger la spedisce in campagna a curarsi, proibendo a Viktor qualsiasi contatto con la figlia. 
Accompagnamento dal vivo al pianoforte di Francesca Badalini.

Martedì 17 aprile ore 17
Vampyr Replica

Giovedì 19 aprile ore 16.45
Ordet  Replica

Venerdì 20 aprile ore 18.45
Gertrud
R. e sc.: Carl Th. Dreyer, dal dramma omonimo di Hjalmar Soderberg. Int.: Nina Pens Rode, Bendt Rothe,  Ebbe Rode, Baard Owe, Axel Strobye. Danimarca, 1964, 113’, v.o. sott. it.
Al marito Gustav, uomo politico svedese che ha appena ricevuto la nomina a ministro della giustizia, Gertrud Kanning dice di volerlo lasciare perché non lo ama più. La donna, infatti, è innamorata del giovane musicista Erland Jansson, che però non ha intenzioni serie. Lo scrittore Lidman è un altro spasimante della donna, che viene a sua volta respinto perché incapace di conciliare amore e lavoro. Declinata infine l’offerta di un terzo corteggiatore, il dottor Nygren, che l’aveva invitata a trasferirsi con lui a Parigi, Gertrud va a vivere, da sola, in un’altra città. Molti anni dopo, Nygren si reca a farle visita. I due parlano, stavolta senza nessuna reticenza.

Domenica 22 aprile ore 14.30
Gertrud Replica

——–

Modalità d’ingresso al Cinema Spazio Oberdan
Biglietto intero € 7,50; ridotto con *Cinetessera € 6,00
Ingresso gratuito 16-19 anni
*Cinetessera annuale € 10

LEAVE A REPLY