Chiude la rassegna la storia di Laura, moglie di Enrico Fermi

Teatro Cristallo, 6 Aprile ore 21:00

0
302
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Venerdì 6 aprile alle ore 21 al Teatro Cristallo di Bolzano va in scena “La moglie”, uno spettacolo di e con Cinzia Spanò, che racconta la storia di Laura Fermi, moglie del più famoso fisico italiano, Enrico. Lo spettacolo conclude la rassegna “In Scena” del Teatro Cristallo in collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano.

 

Si conclude venerdì 6 aprile la fortunata rassegna “In Scena” proposta dal Teatro Cristallo in collaborazione col Teatro Stabile di Bolzano presso il Teatro di via Dalmazia con lo spettacolo “La moglie”, scritto e interpretato da Cinzia Spanò, una delle attrici più intelligenti e attive del panorama italiano, qui diretta da Rosario Tedesco. Al centro dello spettacolo la storia di Laura Fermi, moglie del fisico Enrico, nel periodo passato a Los Alamos mentre il marito partecipava alle ricerche che portarono alla costruzione della bomba atomica. Anno 1942. Stati Uniti, New Mexico. In pochi mesi viene costruito in mezzo al deserto un laboratorio scientifico e attorno abitazioni per ospitare le famiglie degli scienziati che vi lavorano. Nasce così una cittadina senza nome, senza indirizzo, non segnata sulle mappe, alla quale si accede solo con permessi speciali e dalla quale non è possibile uscire. Oggetto di tanta segretezza è il cosiddetto «Progetto Manhattan». Nessuno sa di che cosa si tratti. Il mondo è in guerra. E, in guerra, il livello di massima segretezza prevede il divieto di parlare del lavoro persino alle proprie mogli. Esse, come Psiche, attendono che arrivi la sera per incontrare i loro mariti di ritorno dal laboratorio. Ma anche a loro viene chiesto di non conoscere fino in fondo il vero volto dell’uomo che hanno sposato. “La moglie” è un monologo che combina in maniera allegra e tormentata frammenti biografici, memorie e pillole di scienza. Incarna ed esprime la forza, l’intelligenza e la benevolenza di Laura Capon Fermi. Sprigiona il chiuso delle sue elucubrazioni. Stupisce nel turbine di sentimenti che traspare dagli occhi ora spiritati e gioiosi, ora tristi, smarriti, sbigottiti.

Diplomata all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, la Spanò ha lavorato in teatro con importanti registi fra i quali Antonio Latella, Massimo Castri, Massimo Navone, Beppe Navello, Silvie Busnuel, Claudio Beccari, Carmelo Rifici, Beppe Rosso. Ha recitato al fianco di attori come Franca Nuti, Giancarlo Dettori, Lucilla Morlacchi, Umberto Ceriani, Ruggero Dondi, Franco Branciaroli, Elia Schilton e Laura Marinoni.

Il prezzo del biglietto per assistere allo spettacolo “La moglie” è di 15 euro (intero), 12 euro (ridotto con Cristallo Card), 10 euro (ridotto con Cristallo Card Young).  È possibile acquistare i biglietti per questo spettacolo dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00 – e il giovedì anche dalle 10 alle 12 – alla cassa del Cristallo.  I biglietti si possono acquistare anche online all’indirizzo www.teatrocristallo.it/biglietti.

 

Per maggiori informazioni sullo spettacolo o per prenotare i posti si può telefonare al Teatro Cristallo, tel. 0471 067822 o mandare una mail a prenotazioni@teatrocristallo.it.

Bolzano, 29 marzo 2018

Francesca Lazzaro

Vicedirettrice – Vize-Direktorin

Ufficio Stampa/Comunicazione

Teatro Cristallo

Tel.0471/067827

ufficiostampa@teatrocristallo.it

LEAVE A REPLY