Edda Ciano: tra cuore e cuore

Il 17 marzo al Teatro Sala Vignoli, Roma

0
201
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Massimo Max

Musical di Dino Scuderi

produzione Compagnia della Marca su concessione di MediterrArea

musiche di Dino Scuderi

testi e liriche di Dino Scuderi ed Elisabetta Tulli

regia e coreografie di Roberto Rossetti

assistenti alla regia Fabio Tartuferi e Annamaria Lucisi

con Floriana Monici, Roberto Rossetti, Brunella Platania

con la partecipazione straordinaria di Michele Carfora

e con: Alessandro Casalino, Cristina Crescini, Francesco Properzi, Silvia Gattafoni, Enrico Verdicchio, Ilaria Gattafoni, Benedetta Morichetti, Riccardo Grilli

con Orchestra dal vivo

scenografie Rudy Teodori

costumi Giulia Ciccarelli

aiuto coreografo Ilaria Battaglioni

company manager Annamaria Lucisi

progetto luci Ulisse Ruiz

progetto fonico Lorenzo Chiusaroli (Ortlis)

produttore esecutivo Fabio Tartuferi

——-

Edda Ciano: tra cuore e cuore, con la regia e le coreografie di Roberto Rossetti, è la nuova produzione di Compagnia della Marca. Su concessione di MediterrArea, andrà in scena il musical dedicato ad una delle donne più controverse del Novecento italiano: Edda Ciano. Figlia del Duce e moglie del Conte Galeazzo Ciano, Edda fu combattuta fra l’amore per il padre e quello per il marito assistendo impotente al compiersi del tragico destino della sua famiglia e, ancor più, di quello della sua patria.

Un musical firmato da Dino Scuderi per le musiche, i testi e liriche a cura di Dino Scuderi ed Elisabetta Tulli.

——-  

Lo spettacolo e l’autore

Mi appassionano le storie italiane ed i suoi protagonisti. Penso che il nostro passato sia ricco di personaggi le cui vicissitudini ben si prestano ad essere trasposte per il teatro musicale. Io, confesso, non ho mai trovato particolarmente stimolanti storie di eroi positivi o rappresentazioni in cui i buoni e i cattivi sono esplicitamente schierati da una parte e dall’altra. Il mio istinto creativo si mette in moto quando i protagonisti ci vengono consegnati dal passato con immagini dai contorni non ben definiti che non consentono il consolidamento di un giudizio postumo unanime.

La musica può così assumere tante forme e tanti colori senza essere costretta a ridursi in scontate sottolineature.
Edda non fu un’eroina e non credo si preoccupasse molto dei giudizi altrui. Fu una donna al cui mondo che la circondava rispondeva con un atteggiamento per lo più algido e distaccato e che il destino, quasi in segno di sfida, volle mettere a dura prova. Crebbe sovrastata da due monumentali figure maschili: da una parte il padre e dall’altra il marito, i quali ne condizionarono inevitabilmente l’esistenza nel bene e nel male. Fu quindi di animo ribelle, soprattutto al ruolo relegato in quel tempo alla donna e, ancor più, ad una moglie: donna di casa, devota al marito e paziente, soprattutto . Ringrazio Elisabetta Tulli che ha accettato di collaborare con me in questo progetto. Insieme abbiamo solo voluto raccontare una storia italiana, a modo nostro.

Dino Scuderi

——-

Le parole del regista

Credo fermamente che oggi sia molto difficile produrre spettacoli teatrali di questo genere. La storia della nostra nazione è ricca di grandi personaggi. Dopo Salvatore Giuliano ecco un’altra storia culturale, italiana, autentica. Una sfida artistica e una scelta di stile che distingue e valorizza questa produzione in un paese spesso abituato a musical che strizzano l’occhio all’aspetto commerciale.

C’è bisogno di sensibilizzare il pubblico alla nostra storia e ad operazioni artistiche di questo tipo. La nostra Italia è senza dubbio il paese che più di tutti al mondo unisce storia e arte, ed è quindi un vero piacere e una grande emozione per il pubblico rivivere le gesta e le vite straordinarie di questi personaggi storici.

Dopo le forti emozioni di Salvatore Giuliano ecco un’altra opera scritta dal maestro Dino Scuderi che non finirò mai di ringraziare per l’enorme fiducia che ha riposto nel mio lavoro ed in quello della Compagnia della Marca. 

Roberto Rossetti

——-  

Nata da un’idea di Roberto Rossetti e Fabio Tartuferi, La Compagnia della Marca si costituisce ufficialmente nell’ottobre del 2015. Una realtà teatrale tutta marchigiana, per la direzione artistica dell’attore Ro- berto Rossetti.

Dopo le tre anteprime estive, ciascuna con grande partecipazione di pubblico e standing ovation finale, si inizia portando in scena una delle più suggestive vicende della storia moderna italiana, quella che vede protagonista Salvatore Giuliano. Una storia vera in cui vengono rappresentati gli ultimi anni di vita del famoso bandito, la situazione sociale e politica della Sicilia del dopoguerra e le affinità spesso oscure con quella nazionale. Il tutto raccontato dalla travolgente musica di questa grande opera scritta dal maestro Dino Scuderi.

Diciannove attori in scena per un’ora e cinquanta minuti di storia, musica, teatro, cultura e forti emozioni.
Su concessione della MediterrArea, Roberto Rossetti (interprete dell’edizione del 2011 che vedeva protagonisti Giampiero Ingrassia e Barbara Cola) cura re- gia, coreografie e direzione musicale.

Nel 2017 la Compagnia va in scena in anteprima con un altro musical ricco di storia e cultura, dedicato ad una delle donne più controverse del Novecento italiano: Edda Ciano.

Figlia del Duce e moglie del Conte Galeazzo Ciano, Edda fu combattuta fra l’amore per il padre e quello per il marito assistendo impotente al compiersi del tragico destino della sua famiglia e, ancor più, di quello della sua patria.

Un musical firmato da Dino Scuderi per le musiche, i testi e liriche a cura di Dino Scuderi ed Elisabetta Tulli e la regia e coreografie di Roberto Rossetti.

——-                         

Teatro Sala Vignoli

Via Bartolomeo D’Alviano, 1

17 marzo 2018 ore 21.00

Biglietti: Prezzo unico 20,00 euro

Tessera associazione euro 3,00

Cell: 3711627502

Biglietteria www.etes.it

www.teatrosalavignoli.it

teatrosalavignoli@gmail.com

LEAVE A REPLY