FAUST Memories

Dal 15 al 24 marzo a Lenz Teatro, Parma

0
293
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Francesco Pititto

Lo stratificato progetto culturale diretto a Parma da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto si apre con il nuovo allestimento di uno spettacolo-summa, interpretato da Sandra Soncini. Appuntamento a Lenz Teatro, dal 15 al 24 marzo.

Al via Habitat Pubblico 2018: non una semplice Stagione di spettacoli, ma un complesso intreccio di creazioni performative e visuali contemporanee, residenze artistiche internazionali, coproduzioni musicali e teatrali e di pratiche formative pluridisciplinari e integrate rivolte a giovani artisti e a persone con sensibilità psichica, intellettiva e dipendenze patologiche.

Questo stratificato progetto, che si articolerà a Parma da marzo a dicembre, si aprirà con il nuovo allestimento di FAUST Memories di Lenz Fondazione, in scena a Lenz Teatro dal 15 al 24 marzo.

FAUST Memories è una perturbante rilettura del Faust di Wolfgang Goethe, testo sul quale l’ensemble diretto da Maria Federica Maestri e Francesco Pititto ha lavorato per anni realizzando, tra il 2000 e il 2002, una trilogia di opere dedicate: «In FAUST Memories Lenz ritorna alla trilogia faustiana, al grande affresco goethiano che ha scandito per tre anni la produzione artistica e teatrale della Compagnia. Molteplici sono stati gli incontri sulla via della ricerca poetica e tanti i luoghi di questo viaggio di conoscenza: gli attori sensibili, una nuova estetica visionaria e materica, scene naturali del mondo contemporaneo – il Teatro Farnese, la sala da ballo, la villa Maria Luigia nel bosco dei Carrega, il paese di montagna, la Reggia di Colorno, lo spazio industriale di Lenz Teatro. Tante “figure mosse” che ancora animano il ricordo della ri-creazione di un’opera romantica che ancora vive, di un’opera che risuona di echi antichi provenienti da storie leggendarie».

FAUST Memories, interpretato da Sandra Soncini, storica attrice-danzatrice di Lenz, straordinaria protagonista delle più importanti creazioni della Compagnia, costituisce una summa di questo denso attraversamento: degli spettacoli Urfaust, Faust I e Faust II sono presenti i Monologhi e le musiche, create ad hoc dai compositori Andrea Azzali e Adriano Engelbrecht.

«La drammaturgia di FAUST Memories concentra in un assolo monologante lo streben, la furia faustiana del sapere, ciò che la smisurata Natura ancora nasconde, ancora risparmia all’uomo» suggerisce Francesco Pititto, che ha curato traduzione del testo e drammaturgia «Il Monologo, che assume in sé tutti i dialoghi che Faust recita a sé stesso nel lungo volo di una vita, compie il rito del ritorno, del volo all’indietro che porta verso il futuro».

Conclude Maria Federica Maestri, responsabile di regia, installazione e costumi: «Magia e meraviglie risvegliano il teatro del presente ma è di nuovo l’uomo, nella sua incommensurabile differenza, che più affascina il nostro tempo. Goethe vide, da giovane, un puppenspiele sulla leggenda di Faust il Mago e le marionette gli misero tra le mani l’anima stessa dell’opera futura. La Marionetta, l’Angelo, lo Spirito del Tempo e Donald Duck sono gli eroi parlanti di queste FAUST Memories».

FAUST Memories sarà presentato nei giorni 15, 16, 20, 21, 22 e 23 marzo alle ore 21, nei giorni 17 e 24 marzo alle ore 18.

Giovedì 22 marzo alle ore 18, inoltre, è in programma il primo appuntamento di Campo Lenz, nuovo ciclo di incontri rivolti agli spettatori allo scopo di introdurli alla lettura delle creazioni della Compagnia. In ogni appuntamento sarà fatto un focus su un aspetto formale considerato dominante nello spettacolo in lavorazione ed esemplare della lingua scenica di Lenz. In occasione di FAUST Memories il dialogo, ad ingresso libero, avrà per tema La materia e il corpo.

I progetti artistici di Lenz Fondazione sono realizzati con il sostegno di MiBACT Ministero dei Beni delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, AUSL Parma – DAI SM-DP | Ser.T., Fondazione Monteparma, Teatro Regio di Parma | Festival Verdi, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma e in collaborazione con Complesso Monumentale della Pilotta, Università di Parma, Conservatorio di Musica Arrigo Boito.

Biglietti: intero € 14, ridotto € 8, professional € 4. Riduzioni: Under 30, Over 60, Studenti, Carta DOC, Dipendenti AUSL, YoungER Card. Agevolazioni per gruppi di minimo 5 persone, associazioni culturali, scuole di teatro e danza, aziende.

Per informazioni: Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, Parma, tel. 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.itwww.lenzfondazione.it.

LEAVE A REPLY