Libri Come (9° edizione)

Attesi a Roma 300 scrittori e 130 incontri, dal 13 al 15 marzo all'Auditorium Parco della Musica

0
163
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Partirà giovedì 15 marzo, e durerà fino a domenica 18 marzo, la IX edizione di Libri Come, la manifestazione curata da Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco e prodotta da Fondazione Musica per Roma, che porta a Roma libri, autori, editori, lettori, in una grande Festa del Libro e della Lettura che per quattro giorni invade gli spazi e le sale dellAuditorium Parco della Musica. Il tema di questanno sarà Felicità, parola bella e ingombrante, ricca di signi cati e di contraddizioni, di possibilità e promesse, individuali e collettive.

Come ogni anno gli appassionati dei libri potranno sfogliareil tema che sarà al centro di lezioni, presentazioni, dialoghi, reading, e come sempre trovare le novità, i libri più attesi, e quelli che già fanno parlare lettori e addetti ai lavori. Non mancheranno gli incontri per le scuole, le mostre, gli spettacoli. Come lo scorso anno Libri Come inizia con unoriginale inaugurazione in collaborazione con le Biblioteche di Roma: in 10 biblioteche sparse per i quartieri della città verranno presentati 10 libri da 10 scrittori, tutti in contemporanea alle ore 18. Inoltre grande novità di questanno, prima dellinizio u ciale della festa, due anteprime a Milano, a Tempo di Libri, e a Roma nel nuovo spazio WEGILL di Trastevere con il romanziere irlandese Roddy Doyle. Nella serata nale il tema della Festa, Felicità, incontra la musica, il costume e la politica del ’68, nel cinquantenario del fatidico anno. Levento è in collaborazione con Webnotte, tanta musica dal vivo e ri essioni, con la partecipazione di Ernesto Assante, Gino Castaldo, Luciana Castellina, Marco Damilano, Paolo Mieli.

——-

FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA 15-18 MARZO

I grandi autori stranieri sempre più numerosi a Libri Come

Continua il rapporto di Libri Come con i grandi autori stranieri, tra i nomi di spicco di questa edizione segnaliamo i protagonisti del nuovo romanzo americano: Nicole Krauss, Nathan Englander, Daniel Mendelsohn, Jennifer Egan, il romanziere irlandese Roddy Doyle, il giallista scozzese Ian Rankin, gli eccellenti rappresentanti della letteratura francese: Mathias Enard, Régis Jau ret e Jan Manook. Tanti saranno alla Festa con i loro nuovi romanzi in uscita, mentre altri ospiti, come lo psicanalista Massimo Recalcati e il losofo Remo Bodei, terranno le loro lezioni sul tema della Felicità.

Tra gli altri ospiti: Altan, Piero Angela, Simonetta Agnello Hornby, Gianni Amelio, Pupi Avati, Stefano Bartezzaghi, Diego Bianchi, Daria Bignardi, Mario Calabresi, Andrea Camilleri, Gianrico Caro glio, Lella Costa, Marco Damilano, Ilvo Diamanti, Giosetta Fioroni, Alicia Gimenez Bartlett, Paolo Giordano, Emilio Isgrò, Khaled Khalifa, Joe R. Lansdale, Marco Malvaldi, Dacia Maraini, Paolo Mieli, Michela Murgia, Francesco Piccolo, Michelangelo Pistoletto, Sally Rooney, Clara Sanchez, Michele Serra, Fredric Sjoberg, David Szalay, Adriano Sofri, Giuseppe Tornatore, Emanuele Trevi, Zerocalcare e molti altri.

Libri Come – Scuola

Libri Come rinnova il suo impegno con le scuole medie e superiori proponendo quattro incontri incentrati su temi di attualità e cultura: lormai tradizionale Lezione di giornalismo, a data questanno alla redazione di Repubblica.it, primo sito italiano, che mostrerà in tempo reale come si fa il giornale online, il viaggio nei classici della letteratura condotto dallo scrittore Paolo Di Paolo e dal giornalista Enrico Franceschini, la lezione di punteggiatura curata dalla linguista e sceneggiatrice Francesca Sera ni e lincontro con lo scrittore Eraldo A nati sul rapporto tra libertà e educazione.

Libri Come – Mostre

Continua per il quarto anno consecutivo il work in progress fotogra co di Riccardo Musacchio e Flavio Ianniello con la collaborazione di Chiara Pasqualini, AUTORitratti, la mostra nel Foyer della Sala Sinopoli che accosta volti e parole degli ospiti presenti al festival. LAuditoriumArte invece ospiterà l’ultimo progetto fotogra co di Valentina Vannicola Eravamo terraferma, un reportage tra verità e nzione che racconta la storia degli abitanti di unisola del Mar Adriatico, una terra bagnata dalle acque un tempo appartenute alla ex Jugoslavia ed oggi croate. Le vignette e i personaggi di Altan saranno in mostra nel Foyer della sala Petrassi dando vita a Altan. Un’antologia per la Felicità, una mostra che ricostruisce il come eravamo di un paese con le sue piccole e grandi (in)felicità pubbliche e private. Tutte le mostre sono a ingresso libero.

Libri Come – Collaborazione

Sempre più attenzione alla città e alle realtà culturali, ai festival italiani, alle associazioni. Libri Come esce dallAuditorium e amplia la sua rete di collaborazione: dallanteprima milanese dentro Tempo di Libri con Roddy Doyle (11 marzo) a quella romana, di nuovo con lo scrittore irlandese, per la prima volta allinterno dello spazio WEGILL da poco riaperto nel cuore di Trastevere (13 marzo).

——-

FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA 15-18 MARZO

Aurelio, Collatino, Finocchio, Pigneto, Prati, Quarticciolo, San Basilio, Testaccio, Torre Spaccata, Trionfale: prosegue per il secondo anno consecutivo la sinergia con le Biblioteche di Roma. Come già l’anno scorso, linaugurazione della Festa del Libro attraverserà la capitale il 15 marzo toccando 10 quartieri, entrando in 10 biblioteche, insieme a 10 autori che presenteranno in contemporanea, alle ore 18, i loro libri insieme ai lettori dei Circoli di Lettura.

Si stringe sempre di più la collaborazione con Torino, con il Salone del Libro e con il Circolo dei Lettori, dove grandi nomi internazionali come Clara Sanchez, Joe R. Lansdale, Nicole Krauss, Nathan Englander, Daniel Mendelsohn e Jennifer Egan, si trasferiranno per incontrare i lettori torinesi.

Domenica 18 marzo sarà il giorno del primo appuntamento romano de La Frontiera, il progetto sulle migrazioni di Alessandro Leogrande e Elena Stancanelli che vede la collaborazione e limpegno di diverse realtà e città come Rai-Radio3, leditore Laterza, il supplemento culturale di RepubblicaRobinson, il Salone del Libro di Torino, il festival milanese di BookPride, l’associazione Piccoli Maestri. Insieme a tre esperti come la scrittrice e avvocato Simonetta Agnello Hornby, leconomista Emanuele Felice e la sociologa Gabriella Turnaturi, cercheremo parole nuove, pensieri condivisi, per una nuova narrazione del fenomeno migratorio, nel nome dello scrittore e intellettuale Leogrande, scomparso lanno scorso a soli 40 anni.

In ne, dopo lesperienza dellanno scorso, Libri Come porta dentro lAuditorium le esperienze e i punti di vista di tre associazioni che col loro impegno provano a dare un senso al tema di questanno, la ricerca delle Felicità possibili, anche dove se non se ne intravedono In questa direzione vanno gli incontri organizzati insieme a Action Aid sulle disuguaglianze, a Save The Children sulla scuola, e la partecipazione di Amnesty International alla presentazione del libro dello scrittore siriano Khaled Khalifa.

Libri Come – Partner

Come tutti gli anni sarà presente il Corner Radio3, uno spazio allestito come uno studio radiofonico, dal quale verranno trasmesse in diretta e alla presenza del pubblico, le puntate speciali di Fahrenheit, la popolare trasmissione di Rai-Radio3 dedicata ai libri e condotta da Loredana Lipperini, e di La Lingua Batte, condotta da Giordano Meacci. Media partner dellintera manifestazione l’Agenzia di stampa nazionale DIRE.

——-

FESTA DEL LIBRO E DELLA LETTURA 15-18 MARZO

Libri Come è da nove anni una delle manifestazioni più importanti della stagione culturale romana e nazionale. Lo spirito di Libri Come è il suo carattere di festa per la città dove gli autori e i protagonisti del panorama culturale e artistico si incontrano e si confrontano con il pubblico dei lettori cercando di abbattere i con ni tra chi i libri li fa e chi li legge, mettendo al centro loggetto Libro. Lidea di fondo è che ci sia un libro per chiunque, che qualsiasi aspetto della nostra vita quotidiana, dalla cultura alleconomia, dalle scienze alla tecnologia, passi per un libro, perché nei libri c’è il mondo.

Nelle precedenti otto edizioni Libri Come ha collezionato 300 mila presenze di pubblico. Tra i grandi nomi della letteratura, della saggistica e dello spettacolo ospiti in questi anni: Giorgio Agamben, Alberto Arbasino, Marc Augè, Alessandro Baricco, John Banville, Letizia Battaglia, Zygmunt Bauman, Tahar Ben Jelloun, Chico Buarque, Aldo Busi, Massimo Cacciari, Roberto Calasso, Emmanuel Carrère, Ascanio Celestini, Javier Cercas, Gilles Clement, Jonathan Coe, Teju Cole, Ferruccio De Bortoli, Tullio De Mauro, Jared Diamond, Umberto Eco, James Ellroy, Dario Fo, Richard Ford, Jonathan Franzen, Stephen Frears, Gipi, Adam Gopnik, Peter Greenaway, John Grisham, David Grossman, Francesco Guccini, Gary Kasparov, Sophie Kinsella, Jhumpa Lahiri, Elmore Leonard, Claudio Magris, Javier Marias, Petros Markaris, Ezio Mauro, Ian Mc Ewan, Philipp Meyer, Nanni Moretti, Ermanno Olmi, Camille Paglia, Marco Paolini, Daniel Pennac, Nicola Piovani, Stefano Rodotà, Paolo Rumiz, Salman Rushdie, Jonathan Safran Foer, Fernando Savater, Roberto Saviano, Gary Shteyngart, Walter Siti, Peter Sloterdjik, Wilbur Smith, Zadie Smith, Vladimir Sorokin, Corrado Stajano, Antonio Tabucchi, Donna Tartt, Tzvetan Todorov, Scott Turow, Abraham Yehoshua, Carlos Ruiz Zafon, Gustavo Zagrebelskij, Zerocalcare, Slavoj Zizek.

——-

COME LA FELICITÀ

Libri Come è una festa plurale, fatta di momenti diversi: presentazioni, letture, dialoghi, interviste, lezioni, performance, mostre e altro ancora come si nota anche solo scorrendo il programma. La diversità delle sale dellAuditorium, che non vuole segnare nessun ordine gerarchico, aiuta a ospitare momenti e autori diversi, per genere, età, fama, lingua. È un modo per sottolineare ancora una volta come i libri e la lettura siano unesperienza ricca, complessa, plurale appunto, che mette in gioco sentimenti diversi.

Questanno ne abbiamo messo al centro uno davvero ampio. Quasi una provocazione. La parola chiave della nona edizione di Libri Come è infatti Felicità. Anche solo de nire il tema è s da irragionevole. Meno impossibile è spiegare la scelta. Vorremmo capire anzitutto due cose: che felicità è possibile oggi; che esperienza di felicità rappresentano la scrittura, la lettura, la cultura. È ovvio dire quanto della felicità abbiamo bisogno. Ma in quali condizioni, con quali attese e atteggiamenti? Ecco che cominciano subito le domande che a olleranno le giornate della Festa. Che rapporto c’è tra felicità privata e felicità (o infelicità) pubblica? Che strumenti personali e collettivi abbiamo per esercitare almeno il diritto alla ricerca della felicità? Ci possono aiutare davvero la ri essione loso ca e la pratica letteraria?

Siamo noi per primi curiosi di capire quali risposte daranno i nostri ospiti: scrittori e scrittrici tra i più interessanti delle ultime stagioni ma anche saggisti, loso , pensatori, giornalisti. La s da di questa parola chiave è infatti la più a ascinante ma anche la più rischiosa tra quelle che abbiamo proposto in questi anni. Vogliamo provare a creare, nei giorni della Festa del Libro e della Lettura, uno spazio nel quale si possano fare – come in ogni festa che si rispetti – esperienze felici, stimolanti e anche divertenti: incontri, scoperte, sorprese, connessioni. Ma insieme si ri etta su cosa queste esperienze signi chino: perché non rappresentino solo parentesi giocose e ci diano, invece, pensieri e strumenti nuovi, ci arricchiscano e dunque un po, felicemente, ci trasformino.

Marino Sinibaldi

auditorium.com

LEAVE A REPLY