Passaggi – Sguardi sulla morte (2° edizione)

Dal 29 al 31 marzo al Teatro della Tosse, Genova

0
217
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Sara Ciommei

Ritorna dal 29 al 31 marzo la seconda edizione di PASSAGGI – sguardi sulla morte la rassegna culturale del Teatro della Tosse in collaborazione con Braccialetti Bianchi, un’associazione di volontariato di Genova che offre accompagnamento e sostegno interiore alle persone con una malattia in fase avanzata e alle loro famiglie. L’Associazione, che affianca il personale dell’Hospice Maria Chighine dell’Ospedale San Martino – IST di Genova, promuove una cultura della morte consapevole e amorevole, attenta al periodo del fine vita e alle cure palliative, senza distinzioni sociali, culturali e religiose.

PASSAGGI è una rassegna culturale che offre diverse prospettive sul tema della morte attraverso la contaminazione di molteplici linguaggi artistici: dal teatro alla musica, dalla danza alla visual art.

La rassegna nasce dall’esigenza di parlare di morte in un’epoca in cui la naturale conclusione dell’esistenza è diventata innaturale. In un mondo in cui si pretende una cura per ogni malattia, la morte stessa viene trattata come un’opzione non contemplabile, un incidente di percorso, un errore, una colpa. Restare in vita è diventato un dovere e il morire, come un atto criminale, turba l’odierna presunzione di immortalità.

La morte è stata medicalizzata, colpevolizzata e messa ai margini, ma quanto più viene allontanata dall’esperienza quotidiana, tanto più questa ritorna nella spettacolarizzazione dei media.

Passaggi parla di morte, dal vivo.

Nel cartellone di questa nuova edizione lo spettacolo internazionale in Prima nazionale ErictheFred dell’irriverente clown britannico Chris Lynam, sul tema tabù per eccellenza: il suicidio. Il “Re dei Clown”, come è stato definito dal New York Times, si muove sul palco con leggerezza e poesia raccontando una meravigliosa storia di sogni ed emozioni con la sua sferzante comicità.

Saverio Soldani dirige Mariella Speranza interprete di Dove va la vita scritto e interpretato in Francia da Michèle Guignon, che racconta la reazione di una donna, la stessa Guignon deceduta nel 2014, che scopre di avere un tumore al seno. Una notizia drammatica che mette la protagonista di fronte a una serie di importanti riflessioni sulla vita, senza rinunciare a una certa dose di ironia. Cristiano Fabbri porta in scena Tracciati che attraverso la danza indaga il tema della memoria. Il corpo e i suoi cambiamenti sono al centro di questo lavoro che usa il movimento per raccontare la vita stessa.

Love in a dying world di Nero Kane e Samantha Stella è un live set che mischia varie forme d’arte sia visive che sonore. Love in a dying world è anche il nome dell’ultimo album registrato da Nero Kane con sonorità scure ed emozionali. Stella per l’occasione presenterà in anteprima mondiale una parte dell’omonimo film girato nel deserto della California.

Quattro gli incontri – eventi a latere:

Play this at my funeral che inaugura l’edizione 2018 della rassegna, è il tradizionale concerto “prima della prima” nel foyer della Tosse. Il live avrà una scaletta particolare scelta direttamente dal pubblico attraverso una challenge lanciata su facebook e pubblicata sulla piattaforma Spotify nella playlist “#PASSAGGI Play this at my funeral

Death Cafè, incontro condotto dallo psicoterapeuta Arturo Sica, che si pone l’obiettivo di parlare delicatamente e consapevolmente della morte e Meditazione: leggerezza nella profondità incontro di meditazione condotto da Elena Cosulich e Daniela Mambelli, entrambi gli eventi a cura di Braccialetti Bianchi sono su prenotazione per un numero limitato di partecipanti.

Ma come fai? Narrazione teatrale di Daniela Basso, infermiera di oncologia pediatrica all’Ospedale Gaslini di Genova, in collaborazione con i Dottor Sogni di Fondazione Theodora Onlus. Vita e morte. Morte e infanzia. Parole che si contraddicono, ma che nella realtà convivono. Un viaggio poetico per cercare di condividere non tanto delle risposte quanto delle domande. Una delle quali è: Come camminare sul leggero filo che unisce vita e morte?

La comunicazione della rassegna è curata e realizzata dal gruppo di T.A.S.K. (Theatre Audience Specific Keys) progetto di Audience Development ideato e promosso dalla Fondazione Luzzati Teatro della Tosse e sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito di “Open 2017 – nuovi pubblici per la cultura”.

———

BIGLIETTI E PROMOZIONI

ErictheFred euro 14

Dove va la vita euro 14

Tracciati euro 14

Love in a dying world euro 10

Biglietto giornaliero euro 20

Sono previste riduzioni per gruppi di almeno quindici persone previo accordo con l’ufficio promozione scrivendo a promozione@teatrodellatosse.it o telefonando al n. 010 2487011

——-

UNDER 28

Maratona 30 marzo: biglietto giornaliero con aperitivo a euro 20 (due spettacoli + concerto).

Biglietto ridotto a 10 euro la sera della prima di ogni spettacolo.

La biglietteria è aperta da martedì a venerdì dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00; sabato dalle ore 15.00 alle ore 19.00;  la domenica, in caso di spettacolo pomeridiano, dalle ore 15.00 a inizio spettacolo.

È possibile prenotare gli spettacoli gratuitamente dalle ore 15.00 alle ore 19.00. I biglietti prenotati devono essere ritirati entro un’ora dall’inizio dello spettacolo.

——-

Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse

Piazza Renato Negri 4 -16123 Genova

botteghino tel. 010 2470793 – www.teatrodellatosse.it

LEAVE A REPLY