Romics 2018, la XXIII edizione dal 5 all’8 aprile alla Fiera di Roma

La mostra evento live Donne che disegnano donne, i Romics D’Oro a Tsukasa Hojo di Occhi di gatto, l’attore Martin Freeman, Massimo Rotundo il Maestro del fumetto italiano, a Roma

0
109
Condividi TeatriOnline sui Social Network

È ancora la passione per il fumetto l’elemento centrale della XXIII edizione di Romics 2018, l’atteso appuntamento internazionale sul fumetto, lanimazione, i games, il cinema e lentertainment che accoglierà il suo pubblico per l’edizione primaverile alla Fiera di Roma dal 5 all’8 aprile

Oltre 100 eventi in programma ospitati in cinque diversi padiglioni nella quattro giorni di Romics – spiega Sabrina Perucca, Direttore Artistico della rassegna – Romics rappresenta un crossover di idee, contenuti e persone. Un format unico in cui convivono, nel rispetto delle varie specificità e nelle molteplici possibilità di interazione, i pianeti dellUniverso Romics: fumetto, cinema, illustrazione, narrativa, game e videogame. Storie, opportunità lavorative, bellezza creativa a confronto”.

Il format Comics in effetti è perfettamente collaudato e sempre più ricco e seguito, oltre 200mila gli spettatori lo scorso anno: anche quest’anno grande attesa per i prestigiosi Romics doro, annunciati ormai da qualche settimana a questa parte che quest’anno saranno assegnati a saranno assegnati  a Tsukasa Hojo, il papà di Occhi di Gatto per la prima volta in Italia e che ha rivoluzionato il fumetto negli anni 80, a Massimo Rotundo, poliedrica eccellenza del fumetto italiano e per la prima volta a un’attore, l’inglese Martin Freeman, icona legata alle suggestioni dell’universo Marvel che ha sempre saputo reinventarsi.

Oltre a qualche novità non mancano i punti fermi di ogni edizione con le grandi mostre dedicate al fumetto, ai Romics dOro, al cinema e allillustrazione che offre l’opportunità di poter ammirare il percorso evolutivo degli artisti.

Particolare attenzione con la mostra evento live Donne che disegnano Donne realizzato in collaborazione con la Scuola Romana dei Fumetti una mostra e una live performance continua fra fumetto, visual art e live painting e realizzata dalle maggiori autrici di fumetto e artiste grafiche confermando l’attenzione di Comics verso l’attualità: il ruolo delle donne sta cambiando nella società, ma le donne non disegnano solo principesse e attraverso arti grafiche ed espressive, sarà raccontata l’intraprendenza e la positività delle donne giorno dopo giorno affidando a una Biancaneve rinnovata, il ruolo di testimonia della rassegna.

E ancora anteprime, incontri, presentazioni, oltre 100 artisti ospiti, ma anche il Movie Village di Romics fra creature mostruose e dinosauri, il Gran Galà del Doppiaggio, il Concorso Romics dei Libri a Fumetti, le presentazioni delle maggiori Case Editrici sulle novità editoriali e tra gli altri, il ritorno del Romics Cosplay Award, la presenza di Cristina D’Avena che si esibirà a Romics ripercorrendo i suoi maggiori successi. Info su www.romics.it.

LEAVE A REPLY