OsteriaLab 3.0.

Oltre al buon cibo, anche una scuola di teatro. A Caserta

0
70
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Nasce a Caserta OsteriaLab 3.0. Oltre al buon cibo, anche una scuola di teatro. Cibo e teatro, un rapporto antico che oggi viene anche “sfruttato” per far passare e veicolare in maniera più agevole alcuni contenuti culturali. Cibo per il corpo e cibo per l’anima, verrebbe da dire: un modo per prendersi una sorta di “pausa rituale” che ci consenta di rallentare, di ascoltare, di curarci di più, di vivere una serata diversa, davanti ad un buon bicchiere di vino e dell’ottima cucina casereccia che ha il.sapore del passato con sfumature di ristorazione moderna. 

Da un’idea di una coppia di attori, Raimondo e Serenella, nasce a Napoli, 3 anni fa, “Teatroxcasa” per fare del proprio salotto un palcoscenico dove attori e pubblico potranno vivere un’esperienza unica, diversa. L’8 Aprile Teatroxcasa sbarca a Caserta presso la “casa” OsteriaLab3.0 (per info 320.5614854) alle 19.30 con “OPINIONI DI UN UOMO COMUNE” di e con Fabio Cicchiello. La cucina dell’OsteriaLab 3.0 è affidata alla signora Mariangela, raffinata cuoca. In questo ristorante giovane puoi incontrare persone simpatiche con cui chiacchierare e simpatizzare. 

Osteria La 3.0 è un ristorantino ristrutturato in chiave moderna e rustica. Mattoncini a faccia-vista, vetri con stampe e foto, ripiani e scanzie in ferro, archi ricoperti di libri….beh siamo capitati nel posto giusto! Accogliente con un gusto alternativo ci sediamo dopo i benvenuti del personale che con maestria introducono il menù e le variabili. Portate decise dalla proprietaria come vecchia usanza da Osteria, squisite, semplici e talentuose nel sapore abbinati con due calici di vino affinato prodotto da viticoltori della zona Casertana. Uno spasso! Decisamente il luogo giusto. Tranquillità durante il pasto ci fa assaporare le note positive del luogo e nel finale una chiacchierata con Mariangela che delicatamente ci spiega l’originalità data al ristorante con serate a tema di opere teatrali e servizi al tavolo con recita, fantastico, nel mentre degustiamo altri barbera e ruche’ sempre dell’ astigiano offerti con la passione di gradire il loro gusto. Profumi e fragranze ti lasciano affrontare il ritorno, facendo un giro per la splendida Caserta Vecchia e la Reggia, con un ricordo ben memorizzato per poter tornare, magari in una serata dove troveremo amici per passare una serata insieme.

LEAVE A REPLY