Rock Around laVerdi

Il 21 aprile, ore 20.30, all'Auditorium di Milano

0
320
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Studio Hanninen

Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Direttore Andrea Oddone

——-

Un viaggio tra i miti della musica rock eseguiti da una grande orchestra sinfonica, non è nuova a queste contaminazioni.

Sabato 21 Aprile (ore 20.30), all’Auditorium di Milano in largo Mahler, l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, diretta da Andrea Oddone, sarà nuovamente protagonista di una memorabile “incursione” nella musica rock, per festeggiare i cinquant’anni del genere, attraverso l’esecuzione dei brani memorabili che ne hanno fatto la storia.

Dal genio di Jimi Hendrix, che nel 1967 pubblica i suoi due primi album con brani come Foxy LadyFireLittle wing, ai Doors che debuttano ufficialmente lo stesso anno in America, consegnando alla storia successi quali Light my Fire e Strange days, fino ai Beach Boys, che con Good vibrations sono protagonisti di una svolta stilistica che ancora oggi stupisce per modernità e arrangiamenti.

In Inghilterra i Beatles pubblicano due album capolavoro: Sgt. Pepper’s Lonely Hearts e Magical Mystery Tour, mentre il rock progressivo, grazie a Procol Harum in Inghilterra e The Velvet Underground con Lou Reed in America, sale alla ribalta mondiale con A whither shade of pale e Sunday Morning.

In questa celebrazione dei cinquant’anni del rock non può mancare l’omaggio alla follia geniale di Frank Zappa con Plastic People e la proposta di brani intramontabili come Happy Together (The Turtles), My Girl (The Mamas and Papas), Lucifer SamShe’s a Rainbow (Pink Floyd), Ruby Tuesday (Rolling Stones), I’m a Believer (Monkees), e tanti altri…

Ogni brano, arrangiato da Ivan Merlini, è stato scrupolosamente scomposto dagli arrangiamenti originali e riscritto per orchestra sinfonica, sfruttando le caratteristiche peculiari di tutti gli strumenti e suoni disponibili, creando in questo modo un grande, impressivo, avvincente dialogo fra fiati ed archi, che si palleggiano le melodie portanti e i cori, per una nuova avventura de laVerdi assolutamente da non perdere.

(Biglietti: euro 35,00/15,00; info e prenotazioni: Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, largo Mahler, orari apertura: mar/dom, ore 10.00/19.00, tel. 02.83389401/2/3; on line: www.laverdi.org o www.vivaticket.it)

——-

Programma

1 Darlin’ (Beach Boys) 2′

2 Good Vibrations (Beach Boys) 3’40”

3 Happy together (The Turtles) 3′

4 Sgt. Pepper’s (Beatles) 2′

5 With a little help from my friends (Beatles) 3′

6 Magical mystery tour (Beatles) 2’30”

7 Penny Lane (Beatles) 3′

8 Sunday Morning (Velvet underground) 3′

9 Ruby Tuesday (Rolling Stones) 3’30”

10 Pleasant Valley Sunday (The Monkees) 3’15”

11 I Can see for Miles (The Who) 4′

12 Lucifer Sam (Pink Floyd) 3′

13 Somebody to Love (Jefferson Airplane) 3′

14 She’s a Rainbow (Rolling Stones) 4

15 So you want to be a rock’n roll star (The Birds) 2′

16 Black cat (Brian Auger) 3′

***

17 Light my fire (The Doors) 5′

18 People are strange (The Doors) 3′

19 Strange days (The Doors) 3′

20 Break on through (The Doors) 2’30”

21 Plastic people (Zappa) 3′

22 I’m a believer (The Monkees) 2’30”

23 My girl (Mamas and papas) 3’10”

24 A whiter shade of pale (Procol Harum) 4′

25 Repent Walpurgis (Procol Harum) 4′

26 Little Wing (Hendrix) 2’30”

27 Red House (Hendrix) 3’40”

28 Fire (Hendrix) 2’50”

29 Foxy Lady (Hendrix) 3’20”

Arrangiamenti Ivan Merlini

Direttore Andrea Oddone

——-

Biografie

Andrea Oddone, direttore. Dopo aver studiato pianoforte con G. Vercillo e G. Binasco, si è diplomato presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino in Composizione, Direzione d’orchestra e Strumentazione per banda; ha studiato anche trombone diplomandosi presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara. Ha approfondito la propria preparazione seguendo svariate masterclass in Italia e all’estero sotto la guida di docenti quali Gianluigi Gelmetti, Jan Cober, Massimiliano Caldi e Marco Zuccarini.

Ha debuttato come direttore a soli 14 anni alla guida di formazioni studentesche e amatoriali; si è poi dedicato al grande repertorio lirico e sinfonico dirigendo varie orchestre tra cui l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Sinfonica di Oradea (Romania), l’Orchestra Filarmonica Nazionale Rumena, la Donetsk National Philarmonic Orchestra “S. Prokofiev” (Ucraina), l’Orchestra Sinfonica “B. Bruni” della Città di Cuneo, l’Orchestra “Sinfolario” di Lecco, l’Orchestra Sinfonica di Asti e l’Ensemble “Nuove Musiche” di Savona.

Il suo repertorio spazia dal Barocco al Novecento storico, ma non mancano prime esecuzioni di compositori contemporanei. Si è esibito su tutto il territorio nazionale e in diversi Paesi europei tra i quali Germania, Regno Unito e Portogallo. Ha al suo attivo numerose e prestigiose collaborazioni con solisti e cantanti in ambito classico (Luca Fanfoni, Silvia Chiesa, Giuseppe Miglioli, Marton Kiss, Carlo De Bortoli, Filippo Mineccia, Natalia Roman, David Righeschi) e jazz (Scott Hamilton, Fabrizio Bosso, Antonio Marangolo, Enrico Rava, Gianni Basso, Luca Begonia). Ha altresì scritto e diretto pezzi per esponenti del rock di fama mondiale come Geoff Whitehorn (Procol Harum), Martin Barre e Clive Bunker (Jethro Tull).

Attivo come compositore, trascrittore e arrangiatore, ha visto pubblicati alcuni suoi lavori dalle Edizioni Musicali Wicky di Milano, mentre altri sono stati eseguiti da compagini quali l’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra Classica di Alessandria e l’Orchestra della Fondazione CRT di Torino. È stato recentemente nominato direttore artistico della Civica Scuola di Musica “Antonio Rebora” di Ovada (AL).

LEAVE A REPLY