Back to ‘68

Un viaggio nel tempo per i primi 50 anni della Fiera Antiquaria. Dal 1° al 3 giugno ad Arezzo

0
75
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Pantaloni a zampa di elefante, minigonne e camice con fantasie floreali. Frugate nei vecchi armadi di casa e preparatevi a indossare veri capi vintage. Poi venite ad Arezzo, dove per 3 giorni si torna indietro nel tempo con “Back to ‘68”, una grande festa a tema che nasce per celebrare il cinquantesimo compleanno della Fiera Antiquaria.

Era il 2 giugno 1968 quando grazie a un’intuizione di Ivan Bruschi venne allestita, per la prima volta, la grande mostra mercato a cielo aperto che, ispirata a Portobello di Londra e al Mercato delle Pulci di Parigi, portava nel cuore di Piazza Grande nuova linfa culturale.

Attratti dalle bancarelle, ad Arezzo iniziarono ad arrivare tanti personaggi illustri, incuriositi da quello che sarebbe diventato uno degli appuntamenti più internazionali d’Italia.

Da allora, ininterrottamente ogni prima domenica del mese e il sabato precedente, la Fiera Antiquaria di Arezzo “occupa” il meraviglioso centro storico, offrendo a visitatori di tutto il mondo, una grande varietà di oggetti che sono il vero patrimonio della nostra identità. 

Come consuetudine, anche nell’edizione del cinquantenario, su quasi 300 banchi un piccolo esercito di espositori tornerà a proporre oggetti d’arte, mobili, gioielli e bijoux, libri e stampe antiche, strumenti scientifici e musicali, giocattoli, ogni tipo di collezionismo compreso un vasto assortimento di modernariato, vintage e artigianato di qualità. 

E per festeggiare un compleanno tanto importante l’intera città toscana si mobilita con “Back to ‘68”, un vero e proprio cartellone di eventi che come una macchina del tempo farà rivivere le atmosfere di quell’anno.

——- 

IL PROGRAMMA DI BACK TO ‘68 

Si comincia il 1 giugno alle ore 11.00, quando l’apertura straordinaria della mostra mercato (che per la prima volta avverrà di venerdì e non di sabato come tradizione) darà il via ai tantissimi eventi collaterali che in ogni angolo del centro storico di Arezzo, permetteranno di respirare il profumo di quel giugno 1968 fatto di musica, sogni, belle speranze.

Di questo racconterà la gallery di fotografie d’epoca, curata dal Foto club “La Chimera”, che allestita nelle scale mobili che portano al centro storico ricostruirà la storia della fiera. 

Per tre giorni la bellissima area verde del Prato che domina la città, ospiterà il “vintage village” con banchi a tema, corsi di yoga e danza, spettacoli, che rimarranno aperti anche la sera durante gli eventi. 

Qui, venerdì 1 giugno alle ore 21, sarà allestito il drive in vintage, un enorme cinema sotto le stelle dove gli spettatori potranno godersi due pellicole, rigorosamente targate 1968. Il pubblico potrà sedersi sull’erba, oppure arrivare bordo di auto e moto d’epoca (potranno partecipare solo le auto fino agli anni 70 -fino a un massimo di 100-  e l’audio verrà inviato direttamente nella autoradio. Prenotazione obbligatoria tramite un apposito form online su: http://www.fieraantiquaria.org/prenota-il-drive-in/). 

Dal cinema alla musica, sabato 2 giugno alle ore 19.30 il Teatro Petrarca ospiterà la Filarmonica Rossini diretta da Donato Renzetti.

Alle ore 21.30 Don Backy, New Trolls e Camaleonti, vere icone della musica italiana che nel giugno 1968 occupavano le prime  posizioni dell’hit parade,  animeranno  il  prato  di  Arezzo  in  una  serata  condotta  dal  bravissimo  cantante  ed  imitatore  Antonio  Mezzancella. Un vero e proprio raduno colorato e festoso, in cui anche il pubblico è invitato ad indossare camicie  flower  power  e  pantaloni  a  zampa  di elefante. 

Ma sabato 2 e domenica 3 giugno saranno tantissimi gli artisti ad animare ogni angolo del centro storico. Dalle ore 11 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 19 oltre 10 differenti gruppi, saranno protagonisti di esecuzioni live in cinque diverse piazze di Arezzo proponendo ogni genere musicale. Tra questi non mancheranno le band che furono  protagoniste della scena beat aretina e che per l’occasione torneranno ad esibirsi. 

Da non perdere, domenica 3 giugno, il curioso Pic Nic anni ’60 che avrà luogo al Prato. 

Intanto un originale percorso di installazioni e un arredo urbano a tema darà il via ad un lungo calendario di appuntamenti che per l’intera estate continuerà le celebrazioni dei primi 50 anni della Fiera Antiquaria con mostre, laboratori e percorsi emozionali tutti da scoprire.

——-  

Per saperne di più: http://www.fieraantiquaria.org/back-to-68/

Informazioni: info@arezzointour.it

LEAVE A REPLY